Occhiali Polarizzati: Come Funzionano? Vantaggi, Svantaggi e Consigli di Giulia Bertelli

Generalità

Gli occhiali polarizzati sono un presidio oculistico in grado di neutralizzare il riverbero e l'abbagliamento, generalmente provenienti da superfici riflettenti, come strade, prati, spiagge, acqua o neve.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/22/occhiali-polarizzati-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Le lenti polarizzate sono dotate di un filtro specifico, chiamato polarizzatore, che permette il passaggio della luce lineare, ma scherma i raggi provenienti da altre direzioni.  Attenuando la luce riflessa, gli occhiali polarizzati permettono una visione più chiara e definita, aumentando, al contempo, il contrasto e migliorando la percezione dei colori.

I filtri polarizzanti riducono l'affaticamento degli occhi, in quanto la vista non viene forzata a compensare l'abbagliamento e gli altri fenomeni derivanti dalla luce riflessa.

Gli occhiali polarizzati sono particolarmente indicati a chi trascorre un tempo molto lungo all'aria aperta o pratica attività, come la guida o lo sport, nei quali gli occhi sono maggiormente sollecitati e necessitano di una maggiore protezione.

Cosa sono

Premessa: cosa si intende per Polarizzazione?

La luce naturale non è polarizzata, cioè le onde elettromagnetiche che la costituiscono oscillano in ogni direzione dello spazio tridimensionale. Quando un raggio di sole incontra una superficie liscia, come uno specchio d'acqua o una discesa sciistica, questo subisce un processo detto di "polarizzazione", cioè viene parzialmente riflesso in una particolare direzione di propagazione.

Ad esempio, la luce del sole riflessa da una superficie d'acqua o dai parabrezza delle auto è polarizzata orizzontalmente; indossando gli occhiali polarizzati - il cui asse di polarizzazione è ortogonale all'asse degli stessi riflessi - la componente di luce polarizzata viene eliminata.

La POLARIZZAZIONE è, quindi, la capacità delle onde elettromagnetiche che costituiscono la luce di modificare il proprio orientamento, quando queste entrano in contatto con la materia.

Semplificando ulteriormente, si parla di LUCE POLARIZZATA quando le onde luminose incontrano una superficie piatta, in grado di rifletterle, ovvero vengono indirizzate in una direzione ben definita. Questo cambiamento d'asse e la luminosità intensa che ne deriva causano l'abbagliamento, a sua volta responsabile di:

  • Riduzione della visibilità;
  • Distorsione dei colori;
  • Affaticamento ed irritazione oculare.

Le lenti degli occhiali polarizzati presentano un filtro ottico (detto polarizzatore o filtro polarizzante) che:

  • Fa passare un tipo di luce polarizzata;
  • Blocca le onde di diversa polarizzazione.

Eliminando circa il 99% del riflesso, il risultato è una visione più nitida in specifiche situazioni e meno affaticante per l'occhio.

Occhiali Polarizzati: cosa sono?

Gli occhiali polarizzati sono presidi sui quali sono montate delle lenti oftalmiche dotate di un filtro ottico, chiamato polarizzatore, che neutralizza i riflessi provenienti dalle superfici lisce e brillanti quali acqua, sabbia, neve, prati d'erba o asfalto.

Da sapere

Il filtro polarizzante (o polarizzatore) può essere aggiunto sia su occhiali da sole, che da vista.

Quando si parla di occhiali polarizzati, quindi, ci si può riferire a:

  • Occhiali da vista polarizzati, cioè lenti correttive (graduate) alle quali possono essere aggiunti dei filtri polarizzanti, che agiscono sulle radiazioni del visibile, modulando la luminosità ed eliminando l'abbagliamento. In questo caso, le lenti sono generalmente scure (marroni-brune) e, in commercio, possono essere definiti anche come "occhiali da sole graduati polarizzati";
  • Occhiali da sole polarizzati, cioè costituiti da lenti da sole dotate di polarizzatore e filtri solari. Oltre a limitare il fenomeno dell'abbagliamento, queste lenti proteggono le strutture oculari dalle radiazioni UV. Le lenti polarizzate attenuano il riflesso più delle lenti da sole tradizionali.

Nota: un occhiale da sole non è associato di default ad un polarizzatore. Alle lenti, infatti, possono essere aggiunti svariati filtri (fotocromatici, degradanti ecc.) che vanno scelti in base alle proprie esigenze; la variabile più importante da considerare prima dell'acquisto è la capacità di assorbimento delle radiazioni solari (diversa a seconda dell'intensità luminosa dell'ambiente in cui ci si trova).

Come funzionano

Concetti base: cosa sono i filtri delle lenti oftalmiche?

  • La lente oftalmica agisce modificando essenzialmente la vergenza di un fascio di radiazioni.
  • I filtrialterano la composizione energetica dei raggi luminosi, impedendo il passaggio di alcune lunghezze d'onda o limitando l'energia di queste.
  • Le lenti degli occhiali possono essere filtranti, quando modificano sia la vergenza, sia le caratteristiche energetiche.

Come funzionano gli Occhiali Polarizzati?

Quando la luce naturale (cioè proveniente dal sole) colpisce la superficie degli oggetti, una parte delle radiazioni che la costituiscono viene assorbita, mentre un'altra parte viene riflessa stimolando, attraverso una serie di processi, l'occhio e permettendo:

  • Visione;
  • Percezione dei colori;
  • Sensibilità al contrasto.

Considerate le irregolarità della superficie degli oggetti, le radiazioni riflesse non avranno un andamento regolare. In pratica, la luce riflessa non raggiungerà l'occhio solo perpendicolarmente, ma lateralmente, obliquamente ed ortogonalmente.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/22/occhiali-polarizzati-2-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

La luce che diffonde con orientamento lineare (cioè in forma di onde orizzontali, perpendicolari all'occhio) è responsabile di una visione nitida e permette di percepire colori e contrasti.

La luce non lineare (proveniente dalle altre direzioni) genera alterazioni della qualità delle immagini sotto forma di:

  • Riflessi;
  • Riverbero;
  • Abbagliamenti.

Questi fenomeni compromettono la visibilità, rendendo difficile stare al sole, guidare, andare in bici, sciare e svolgere altre attività.

Gli occhiali polarizzati agiscono selezionando le radiazioni oscillanti lungo l'asse di polarizzazione, quindi bloccano le onde di diversa polarizzazione, responsabili di fenomeni disturbanti per la visione.

Le lenti oftalmiche convenzionali (normali) sono realizzate con materiali le cui molecole sono disposte casualmente. Le particelle che vanno a comporre i filtri polarizzanti, invece, sono volutamente allineate lungo lo stesso piano: durante la fabbricazione dell'occhiale, le molecole vengono spaziate tra loro in base all'ordine della lunghezza d'onda della luce incidente, formando una micro-rete. Le lenti si comporteranno così come polarizzatori parziali, andando a sopprimere la parte di radiazione parallela al piano delle molecole.

A cosa servono

Occhiali Polarizzati: a cosa servono?

Gli occhiali polarizzati eliminano i riflessi che:

  • Alterano la percezione dei colori, dei contrasti e della profondità;
  • Causano un maggiore affaticamento degli occhi.

Annullando questi effetti, le lenti con filtro polarizzante permettono di migliorare la visione, che risulta più nitida e confortevole, anche in condizioni ambientali dove la luminosità è molto intensa. Gli occhiali polarizzati permettono di evitare, infatti, i fenomeni del riverbero e dell'abbagliamento e, al contempo, aumentano il contrasto, modulando l'illuminazione a seconda delle necessità. Ciò si traduce in una riduzione dell'affaticamento visivo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/22/occhiali-polarizzati-3-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

In città, gli occhiali polarizzati sono molto utili, ma non fondamentali, considerato anche il costo abbastanza importante. Questa tipologia di lente è indicata, invece, in occasioni più specifiche: gli occhiali polarizzati sono quasi indispensabili per il benessere degli occhi in alta montagna, mare, spiaggia o, più in generale, quando si praticano attività all'aria aperta, dove il riflesso della luce è molto intenso. Basti pensare che la neve può riflettere fino all'85% dei raggi luminosi, l'acqua il 20% e la sabbia il 10%.

Riflessi: disturbi che producono alla visione

Gli occhiali polarizzati attenuano i riflessi in quantità maggiore rispetto alle lenti tradizionali.

I riflessi orizzontali della luce alterano la visione, creando contrasti innaturali, abbagliando e stancando la vista. Su alcune superfici, come acqua, neve, sabbia e asfalto, questi riflessi possono rappresentare un pericolo: i raggi circolano in modo incontrollato e si diramano in più direzioni, con la possibilità di un vero e proprio effetto accecante.

Inoltre, i fenomeni del riverbero e dell'abbagliamento possono:

  • Diminuire il contrasto delle immagini osservate rispetto al resto del campo visivo;
  • Creare aloni ed effetti luminosi di difficile determinazione (immagini "fantasma");
  • Rendere difficoltosa la visione notturna.

Occhiali Polarizzati: in quali situazioni sono più indicati?

Le situazioni in cui è indicato optare per gli occhiali polarizzati sono diverse.

Le lenti dotate di questi particolari filtri si rivelano particolarmente utili durante la guida (auto, moto, bici) e in tutte le attività che hanno a che fare con le superfici riflettenti, come neve, ghiaccio, asfalto, sabbia, mari, laghi e fiumi.

Gli occhiali polarizzati possono essere utilizzati, quindi, all'aria aperta, durante la pratica di sport - estivi o invernali – o attività ricreative, dove la visione può essere "disturbata" dalla presenza di luce riflessa, come:

  • Ciclismo;
  • Surf;
  • Hockey su prato;
  • Sci;
  • Pesca;
  • Vela.
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/22/occhiali-polarizzati-4-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Come scegliere gli Occhiali Polarizzati

Le lenti degli occhiali polarizzati possono avere diversi colori (per intenderci, le variazioni cromatiche sono simili a quelle delle lenti da sole tradizionali).

Ogni tonalità è indicata ad uno specifico scopo.

A livello indicativo, le opzioni disponibili sono:

  • Lenti polarizzate marroni: sono probabilmente le più versatili, poiché consentono di vedere bene, dal mattino fino al tramonto, in varie situazioni ambientali;
  • Lenti polarizzate grigie: sono preferibili in presenza di una luce diretta e molto intensa (come nelle giornate limpide di pieno sole o quando si va a sciare in mezzo alla neve), per mantenere i contrasti puliti e definiti;
  • Lenti polarizzate rosa: sono simili a quelle marroni nelle caratteristiche, ma virano ad una tinta rosata;
  • Lenti polarizzate verdi: sono preferibili in condizioni di luminosità variabile, ad esempio, quando il tempo atmosferico è particolarmente mutevole, cioè si passa dal cielo terso a quello nuvoloso molto repentinamente e più volte nell'arco della stessa giornata. Gli occhiali polarizzati con lenti verdi sono utili anche nei casi in cui si passi da una luce intensa ad una zona poco luminosa (es. trekking in montagna).

Se si trascorre molto tempo alla guida di un veicolo o si desidera un maggiore comfort durante quest'attività, è opportuno scegliere degli occhiali polarizzati che prevedano anche uno specifico trattamento anti-riflesso. Gli abbaglianti delle altre automobili, le insegne luminose o un riverbero troppo intenso possono essere, infatti, una grossa fonte di distrazione.

Vantaggi

Quali vantaggi offrono gli Occhiali Polarizzati?

Gli occhiali polarizzati hanno la caratteristica di:

  • Migliorare la visione: le lenti polarizzate eliminano il riverbero e contribuiscono ad attenuare le percezioni virtuali (o immagini fantasma) dovute alla luce molto intensa. Di conseguenza, la visione risulta nitida e confortevole, soprattutto negli ambienti e negli spazi aperti molto luminosi. Questa caratteristica degli occhiali polarizzati è da tenere in considerazione nella pratica di attività ricreative o sportive (pesca, ciclismo, sci invernale, sport acquatici ecc.) e nelle situazioni nelle quali occorre aumentare la sicurezza, come la guida dell'autovettura.
  • Proteggere gli occhi dai raggi UVA e UVB: come accade per la pelle, un'eccessiva o una sregolata esposizione alla luce del sole può rivelarsi dannosa per la vista. Gli occhiali con lenti polarizzate limitano e prevengono gli effetti nocivi di queste radiazioni.
  • Aumentare il comfort visivo: eliminando il riverbero, l'uso degli occhiali polarizzati contribuisce a ridurre l'affaticamento, assicurando il benessere visivo.
  • Garantire migliori prestazioni visive: controllando la luce riflessa, gli occhiali polarizzati permettono di aumentare il contrasto, rendendo elevata la definizione delle immagini. Gli occhiali polarizzati offrono una maggiore continuità del livello di prestazione, in quanto l'attività visiva è meno disturbata da effetti abbaglianti.

Svantaggi

Occhiali Polarizzati: quali sono gli svantaggi?

  • Durante la guida, i parabrezza delle altre auto possono essere oggetto di una distorsione visiva. Essendo realizzati con vetro laminato, questa parte dei veicoli cambiano l'angolo di polarizzazione della luce, facendo percepire all'autista che indossa gli occhiali polarizzati una sorta di reticolato. Per qualcuno, quest'effetto può essere motivo di disagio o fastidio.
  • Altra situazione pericolosa che può venire a crearsi mentre si sta guidando con l'utilizzo degli occhiali polarizzati è l'incapacità di vedere sulla strada macchie d'olio o zone ghiacciate. Il riflesso da loro creato potrebbe essere, infatti, eliminato, rendendo difficile la loro rilevazione.
  • Alcune visiere dei caschi delle moto in combinazione con gli occhiali polarizzati creano degli effetti arcobaleno della luce o fanno percepire una variazione cromatica dominante, quale, ad esempio, il violetto.
  • Altro svantaggio è il costo più elevato, che rende gli occhiali polarizzati meno abbordabili rispetto a quelli dotati di lenti tradizionali. Ciò è giustificato dal particolare processo di fabbricazione dei filtri polarizzanti.
  • Gli occhiali polarizzati presentano alcuni limiti, come vincolare l'osservazione, a certe angolazioni, dei display a cristalli liquidi (LCD) o con tecnologia TFT (Thin Film Transistor), di cui sono dotati cellulari, computer, tablet, ebook reader e contachilometri da bici. Questi schermi trasmettono luce polarizzata e presentano un angolo di rotazione sotto il quale la lente degli occhiali oscura la visuale (lo schermo appare completamente nero).

Consigli

  • Prima di acquistare un paio di occhiali polarizzati, la prima regola da non dimenticare è quella di evitare il fai da te e chiedere sempre il parere del medico oculista, che può indicare il tipo di lenti più adatto per le proprie esigenze. Lo specialista può valutare, inoltre, la presenza di specifiche controindicazioni che possono interferire con un corretto utilizzo degli occhiali polarizzati (ed esempio, può stabilire per quanto tempo è meglio indossarli o in quali condizioni è meglio evitarli).
  • Acquistare occhiali polarizzati dotati di marchio CE, tenendo in considerazione che la montatura deve essere comoda e compatibile con la tipologia di lenti scelte.
  • Per pulire le lenti degli occhiali polarizzati è possibile optare per l'impiego di panni in microfibra. Questi rimuovono la polvere e l'umidità senza graffiare gli occhiali o lasciare aloni. Non è indicato, invece, ricorrere ai fazzolettini di carta o alle maniche della camicia: questi sistemi possono danneggiare gli occhiali polarizzati, poiché raccolgono i detriti e la polvere dalle lenti graffiandole.
Giulia Bertelli

L'autore

Giulia Bertelli

Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici