Vena Azygos - Vena Azigos di A.Griguolo

Generalità

La vena azygos è una vena impari del corpo umano, che scorre principalmente nella cavità toracica e confluisce nella vena cava superiore.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/04/vena-azygos-orig.jpeg

La vena azygos inizia il proprio decorso poco più al di sotto del diaframma, alla stessa altezza della vertebra toracica T12; da qui, imbocca lo iato aortico e comincia a risalire il torace alla destra della colonna vertebrale fino alla vertebra toracica T4, punto in cui curva e si congiunge – come anticipato – alla vena cava superiore.
Fornita di numerose vene tributarie, la vena azygos ha il compito di drenare il sangue deossigenato proveniente dalla parte posteriore del torace e dalla porzione superiore della addome, e scaricarlo nella vena cava superiore (la quale, poi, lo "riverserà" nell'atrio destro del cuore).

Breve ripasso di cos'è una vena

In anatomia umana, rientra nell'elenco delle vene qualsiasi vaso sanguigno preposto al trasporto di sangue dalla periferia (dove per periferia s'intendono i tessuti e gli organi dell'organismo) al cuore.
Contrariamente a ciò che molte persone pensano, nelle vene NON scorre soltanto sangue non ossigenato (cioè privo di ossigeno); a dimostrare quanto appena affermato è l'esistenza delle vene polmonari, ossia i vasi venosi destinati a trasportare il sangue ricco di ossigeno dai polmoni al cuore, affinché quest'ultimo possa poi diffonderlo alla periferia.

Le vene differiscono dalle arterie dal punto di vista strutturale: rispetto alle seconde, le prime sono meno estensibili e meno spesse.

Cos'è la Vena Azygos?

La vena azygos è una vena impari del corpo umano, situata a livello del tronco, che risale, alla destra della colonna vertebrale, l'addome, prima, e il torace, poi, e conclude il proprio percorso sfociando nella vena cava superiore.
La vena azygos fa parte del cosiddetto sistema venoso azygos, ossia il complesso di vene che comprende, oltre alla vena azygos in questione, la vena emiazygos e la vena emiazygos accessoria.

Sistema venoso azygos: a cosa serve?

Il sistema venoso azygos ha il compito di drenare il sangue privo di ossigeno dalla parete toracica posteriore e dalla regione lombare superiore (attraverso le vene lombari e le vene intercostali posteriori).
Inoltre, in caso di un'ostruzione a livello delle vene cave, si assume l'incarico di sostituirsi a quest'ultime per riportare il sangue all'atrio destro del cuore.

Anatomia

Premessa: in anatomia, la descrizione del decorso di vene e arterie lungo il corpo umano si basa sulla direzione di scorrimento del sangue; in termini pratici, questo vuol dire che la descrizione del tragitto di una vena inizierà dalla periferia (il sangue venoso va dalla periferia al cuore), mentre la descrizione del tragitto di un'arteria inizierà dall'estremità più vicina al cuore (il sangue arterioso scorre dal cuore alla periferia).

La vena azygos comincia nell'addome, poco più al di sotto del diaframma, e prosegue nel torace, fino al suo congiungimento con la vena cava superiore.
Lunga dalla vertebra toracica T12 alla vertebra toracica T4, la vena azygos è protagonista di un percorso di risalita con direzione craniale, che la porta a collocarsi alla destra e leggermente più avanti della colonna vertebrale, e posteriormente al sistema delle vene cave.
Durante il suo tragitto di risalita verso la vena cava superiore, la vena azygos accoglie diverse vene più piccole o comunque meno importanti; queste sono le cosiddette tributarie della vena azygos.

Origine della vena azygos: i dettagli

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/04/vena-azygos-origine-e-decorso-orig.jpeg
Tratto da Wikipedia.org

La vena azygos trae origine dall'unione della vena lombare ascendente destra con la vena sottocostale destra, unione che in genere ha luogo all'altezza della vertebra toracica T12 e delle vene renali.

La vertebra toracica T12 è l'ultima vertebra del tratto toracico della colonna vertebrale; dopo di essa, comincia, infatti, il tratto lombare della colonna vertebrale.

Il punto d'inizio della vena azygos è leggermente al di sotto del diaframma, in un sezione anatomica del tronco che è più corretto considerare addome.

Percorso della Vena Azygos: i dettagli

La vena azygos sosta pochissimo nell'addome; subito dopo la sua origine, infatti, passa nella cavità toracica attraverso l'apertura posteriore al diaframma chiamata iato aortico (o apertura aortica o forame aortico).

Risultante dalla particolare disposizione del diaframma rispetto alla colonna vertebrale, lo iato aortico è delimitato dal legamento arcuato mediano, anteriormente, dai pilastri destro e sinistro del diaframma (i cosiddetti crus del diaframma), lateralmente, e dal margine inferiore del corpo della XII vertebra toracica, posteriormente.
Oltre alla vena azygos, lo iato aortico garantisce il passaggio anche all'aorta addominale e al dotto toracico (struttura del sistema linfatico).

Con l'attraversamento del diaframma, la vena azygos sfocia nel mediastino – per la precisione nel mediastino posteriore – e qui comincia la già citata risalita del torace alla destra della colonna vertebrale.
Il percorso di risalita della vena azygos è lineare fino alle vertebre toraciche T5 e T6, dove la vena in questione forma un arco – chiamato arco della vena azygos – fondamentale per poter "abbracciare" il percorso della vena cava superiore.

Fornito di una particolare valvola, l'arco della vena azygos prende forma a livello del bronco principale di destra, posteriormente alla radice del polmone destro.
L'arco della vena azygos è un importante punto di riferimento anatomico nella descrizione della vena in questione.

Collocabile alla stessa altezza della vertebra toracica T4, il congiungimento alla vena cava superiore, da parte della vena azygos, rappresenta la conclusione di quest'ultima.  

Tributarie della Vena Azygos

Premessa: in anatomia, prendono il nome di vene tributarie le vene che confluiscono in un altro vaso venoso, generalmente più importante, drenandovi il proprio contenuto di sangue deossigenato.

Le più vene tributarie della vena azygos sono:

  • La vena emiazygos. Situata alla sinistra della colonna vertebrale, questo vaso venoso origina dalla vena lombare ascendente di sinistra (più o meno allo stesso livello di dove nasce la vena azygos), attraversa il crus diaframmatico di sinistra e risale il torace fino alla vertebra toracica T9, dove effettua una curva che le serve per il congiungimento alla vena azygos.
    La vena emiazygos ha il compito di drenare la IX, la X e la XI vena intercostale posteriore del lato sinistro del corpo umano.
    Di fatto, la vena emiazygos rispecchia, sulla metà sinistra del corpo umano, la prima parte della vena azygos;
  • La vena emiazygos accessoria. Situata alla sinistra della colonna vertebrale, questo vaso venoso origina dalla confluenza della IV, della V, della VI, della VII e della VIII vena intercostale posteriore di sinistra, e si unisce alla vena azygos a livello della vertebra toracica T8.
    Oltre a drenare le vene intercostali posteriori di sinistra sopraccitate, la vena emiazygos accessoria provvede al drenaggio delle vene bronchiali e delle vene esofagee;
  • Le vene intercostali posteriori di destra;
  • La vena frenica superiore di destra;
  • La vena intercostale superiore di destra;
  • Le vene tracheali;
  • Le vene esofagee;
  • Le vene bronchiali;
  • Le vene pericardiche.

Relazioni della Vena Azygos

La vena azygos confina con:

  • I corpi vertebrali del tratto T5-T12, il legamento longitudinale anteriore e le arterie intercostali posteriori di destra, posteriormente;
  • La vena cava inferiore e la vena cava superiore, anteriormente;
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/04/vena-azygos-decorso-tributarie-e-rapporti-orig.jpeg
Tratto da Wikipedia.org
  • Il grande nervo splancnico di destra, la pleura destra e il polmone destro, sul lato sinistro;
  • Il dotto toracico, l'aorta, l'esofago, la trachea e il nervo vago di destra, sul lato destro.

Varianti

Come per molte altre strutture del corpo umano, anche per la vena azygos esistono delle varianti anatomiche, ossia versioni della vaso venoso in questione leggermente diverse, sotto il profilo dell'anatomia, da quanto riportato finora.
Tra le più importanti varianti della vena azygos, figurano:

  • La vena azygos con un posizionamento più centrale, quasi in corrispondenza con il piano mediano che divide in corpo in due metà uguali e simmetriche;
  • La vena azygos come elemento vascolare pari, presenti alla destra e alla sinistra della colonna vertebrale;
  • La vena azygos che transita attraverso il crus diaframmatico di destra (anziché per lo iato aortico);
  • La vena azygos con origine a livello delle prime vertebre lombari (L1 o L2);
  • La vena azygos associata al cosiddetto lobo azygos, un lobo anomalo del polmone destro, che si combina ai 3 solitamente presenti.
    La vena azygos associata al cosiddetto lobo azygos è frutto di un errore, nel corso dello sviluppo embrionale, del processo che porta la vena cardinale posteriore a migrare oltre l'apice del polmone destro.

Anche se capita molto di rado, alcuni individui possono nascere privi della vena azygos.

Funzione

Grazie anche alle proprie vene tributarie, la vena azygos ha la funzione di drenare il sangue deossigenato proveniente dalla parte posteriore del torace e dalla porzione superiore della addome, e scaricarlo nella vena cava superiore (la quale, poi, lo "consegnerà" all'atrio destro del cuore).
Inoltre, ha il compito ulteriore di fare le veci delle vene cave, nel momento in cui quest'ultime presentano un'ostruzione.

Patologie

Dal punto di vista patologico, la vena azygos può essere protagonista di lacerazioni e aneurismi.

Lacerazione della Vena Azygos

Le lacerazioni della vena azygos sono vere e proprie lesioni della vaso in questione.
A causare la maggior parte degli episodi di lacerazione della vena azygos sono i traumi contusivi al torace, che conseguono gli incidenti stradali e le cadute accidentali dall'alto.
Con sede più frequente a livello dell'arco della vena azygos, le lacerazioni della vena azygos producono emotorace, ossia l'accumulo anomalo di sangue nello spazio pleurico.
Il trattamento delle lacerazioni della vena azygos prevede la toracotomia finalizzata al drenaggio dell'emotorace.

Aneurisma della Vena Azygos

Un aneurisma è una dilatazione anomala e stabile di un segmento di vaso sanguigno, solitamente arteriosa e più raramente venoso.
Gli aneurismi a carico della vena azygos sono una vera rarità.
Si tratta di condizioni quasi sempre asintomatiche, che riconoscono come cause più frequenti:

Gli aneurismi della vena azygos richiedono una terapia soltanto quando il rischio di una loro rottura è molto alto.

Antonio Griguolo

L'autore

Antonio Griguolo

Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza