Uretra Femminile: Cos'è? Anatomia, Funzione e Patologie di Antonio Griguolo

Generalità

L'uretra femminile è l'uretra della donna.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Notevolmente diversa dall'uretra maschile, l'uretra femminile è un canale muscolomembranoso, lungo solitamente 4-5 centimetri circa, che trae origine dal collo della vescica e, con direzione verso il basso e in avanti, transita attraverso il pavimento pelvico, fino a raggiungere il vestibolo vulvare, sede in cui si apre verso l'esterno per mezzo del meato urinario.
Con il supporto fondamentale dei muscoli sfintere uretrale interno e sfintere uretrale esterno, l'uretra femminile garantisce lo svuotamento della vescica.
L'uretra femminile può essere vittima di varie condizioni mediche; tra queste, meritano una citazione particolare la stenosi uretrale, l'uretrite, il tumore dell'uretra e lesioni uretrali iatrogene.

Cos'è l'Uretra: un breve ripasso

Ultimo tratto dell'apparato urinario umano, l'uretra è il dotto tubulare preposto, attraverso il cosiddetto meato urinario, all'espulsione verso l'esterno dell'urina contenuta nella vescica
Canale muscolomembranoso, l'uretra origina dalla vescica e termina con il già citato meato urinario, il quale non è altro che l'apertura verso l'esterno dell'apparato urinario.

L'uretra è il tratto di apparato urinario che espleta l'ultimo passaggio della minzione: l'espulsione (o escrezione) dell'urina.

Cos'è l'Uretra Femminile?

L'uretra femminile è la breve struttura tubulare che, nella donna, trasporta verso l'esterno l'urina contenuta nella vescica.
L'uretra femminile è estremamente diversa dall'uretra maschile; come i lettori avranno modo di approfondire nei prossimi capitoli, infatti, rispetto all'uretra maschile, l'uretra femminile è più corta, non attraversa alcun organo dell'apparato genitale e si limita, sotto il profilo funzionale, all'espulsione dell'urina.

Riepilogo delle principali differenze tra uretra femminile e uretra maschile

  • L'uretra femminile è più corta dell'uretra maschile: la prima misura, di norma, attorno ai 4-5 centimetri; la seconda, invece, è lunga 15-20 centimetri.
  • L'uretra maschile transita all'interno del pene, che è l'organo genitale maschile deputato alla copulazione; l'uretra femminile, al contrario, non attraversa alcun organo riproduttivo e si limita a incunearsi nel tessuto muscolare del pavimento pelvico.
  • L'uretra femminile servo esclusivamente all'escrezione dell'urina; l'uretra maschile, invece, è deputata all'escrezione dell'urina e all'emissione dello sperma, nel momento dell'eiaculazione.

Anatomia

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-anatomia-posizione-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Lunga tra i 4 e i 5 centimetri, l'uretra femminile è un canale muscolomembranoso, che origina dalla vescica e, con direzione verso il basso e in avanti, perfora la parete muscolare del pavimento pelvico e la membrana perineale, fino ad aprirsi verso l'esterno, con il meato urinario, in corrispondenza del cosiddetto vestibolo vulvare, la caratteristica area della vulva compresa tra le piccole labbra e l'apertura vaginale.

Lo sapevi che…

La donna tende a soffrire di cistite – ossia l'infezione della vescica – più spesso dell'uomo.
Ciò è dovuto alla scarsa lunghezza dell'uretra femminile: gli agenti patogeni responsabili della cistite, infatti, riscontrano meno difficoltà a raggiungere la vescica attraverso un'uretra corta come quella della donna, che non attraverso un'uretra di circa 15-20 centimetri come quella maschile.

Origine

Come l'uretra maschile, anche l'uretra femminile è, al principio del suo decorso (quindi in origine), una continuazione del collo della vescica.

La porzione iniziale dell'uretra femminile comprende l'orifizio uretrale interno, il quale è costituito dal muscolo per il controllo involontario della minzione noto come sfintere uretrale interno.

SFINTERE URETRALE INTERNO

Continuazione del muscolo detrusore della vescica, lo sfintere uretrale interno dell'uretra femminile, esattamente come quello dell'uretra maschile, è un muscolo liscio, pertanto involontario.

Decorso

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-anatomia-sinfisi-pubica-orig.jpeg
La sinfisi pubica (in rosso). (fonte: Shutterstock)

Come già affermato, a partire dalla vescica, l'uretra femminile imbocca un percorso verso il basso e leggermente orientato in avanti, che la porta ad attraversare il tessuto muscolare del pavimento pelvico e la membrana perineale.

Nell'effettuare il suddetto percorso di attraversamento, l'uretra femminile si colloca posteriormente alla sinfisi pubica ed è ancorata a un legamento conosciuto come legamento uretro-pelvico.

La sinfisi pubica è l'articolazione del bacino che congiunge il pube di destra al pube di sinistra.

Nei 2/3 finali del suo percorso verso l'esterno, l'uretra femminile ospita il muscolo per il controllo volontario della minzione conosciuto come sfintere uretrale esterno.

Poco dopo lo sfintere uretrale esterno, quindi, l'uretra femminile si apre verso l'esterno con il meato urinario; come accennato in precedenza, l'apertura dell'uretra femminile avviene in un'area chiamata vestibolo vulvare, compresa tra le piccole labbra e la clitoride, anteriormente, e l'ingresso vaginale, posteriormente.

È da segnalare che, poco prima della sua apertura verso l'esterno, l'uretra femminile è ancorata al legamento sospensivo della clitoride e al legamento pubo-vescicale.

SFINTERE URETRALE ESTERNO

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-anatomia-sfinteri-ed-epitelio-di-transizione-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Alla pari di quello dell'uretra maschile, lo sfintere uretrale esterno dell'uretra femminile è un muscolo striato, pertanto volontario.

Al di là di questa caratteristica comune, però, lo sfintere uretrale esterno femminile è nettamente differente dallo sfintere uretrale esterno maschile; rispetto a quest'ultimo, infatti, presenta una struttura più complessa, comprensiva di tre elementi muscolari denominati: sfintere dell'uretra, muscolo uretro-vaginale e compressore dell'uretra.

Istologia dell'Uretra Femminile

Sotto il profilo istologico, i 2/3 iniziali dell'uretra femminile sono costituiti, sostanzialmente, da un epitelio di transizione del tutto simile a quello della vescica.

L'epitelio di transizione è una formazione cellulare particolare, dotata di una spiccata capacità di distensione e impermeabile.

Il terzo finale dell'uretra femminile, invece, è composto da un epitelio squamoso stratificato non cheratinizzato.

L'epitelio squamoso stratificato non cheratinizzato è un epitelio formato da cellule appiattite disposte in più strati e privo di cheratina; solitamente, l'epitelio squamoso stratificato non cheratinizzato si ritrova nelle area rivestite da mucosa.

È da segnalare che l'istologia dell'uretra femminile, specie lungo il tratto terminale, comprende anche un importante apparato di ghiandole esocrine, il cui scopo è, nella maggior parte dei casi, secernere un muco deputato a proteggere la parete interna della stessa uretra femminile dall'azione corrosiva dell'urina che vi transita.

Lo sapevi che…

Nella donna, ai lati del meato urinario, prendono posto le aperture dei dotti appartenenti alle ghiandole di Skene (o ghiandole parauretrali), le quali circondano di fatto il tratto terminale dell'uretrale femminile.

Irrorazione Sanguigna dell'Uretra Femminile

L'afflusso di sangue ossigenato all'uretra femminile spetta a:

  • L'arteria uretrale. L'arteria uretrale è una branca dell'arteria pudenda interna, la quale è, a sua volta, una diramazione dell'arteria iliaca interna.
  • Le due branche dell'arteria vaginale conosciute come branca vaginale e branca vescicale inferiore. L'arteria vaginale è anch'essa una diramazione dell'arteria iliaca interna.

Il deflusso del sangue venoso (drenaggio venoso) dall'uretra femminile, invece, è compito della cosiddetta vena pudenda interna.

Innervazione dell'Uretra Femminile

L'innervazione dell'uretra femminile è affidata al sistema nervoso autonomo – in particolare a fibre parasimpatiche – a livello dello sfintere uretrale interno, mentre spetta alle fibre somatiche del nervo pudendo, a livello dello sfintere uretrale esterno.
Del resto, come i lettori ricorderanno, lo sfintere uretrale interno è un muscolo liscio involontario, mentre lo sfintere uretrale esterno è un muscolo striato volontario.

Drenaggio Linfatico dell'Uretra Femminile

A occuparsi del drenaggio linfatico lungo l'uretra femminile sono:

  • I linfonodi iliaci interni, per quanto concerne il tratto iniziale, e
  • I linfonodi inguinali superficiali, per quanto riguarda il tratto terminale.

Sviluppo

Sviluppo dell'Uretra Femminile in Età Fetale: come avviene?

Durante lo sviluppo fetale, l'uretra femminile si forma a partire dall'endoderma e dal mesoderma splancnico.

La formazione definitiva dell'uretra femminile è datata alla XII settimana di gestazione; tuttavia, le fasi preliminari per la sua realizzazione hanno inizio già alle VII settimana, con lo sviluppo del seno urogenitale.  

Funzione

Grazie al meato urinario, l'uretra femminile ricopre la funzione di canale per lo svuotamento della vescica.

Uretra Femminile e Svuotamento della Vescica

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-funzioni-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Durante lo svuotamento della vescica, quest'ultima si contrae in modo da favorire l'espulsione dell'urina, mentre i muscoli sfintere uretrale interno e sfintere uretrale esterno dell'uretra femminile si rilassano così da permettere il passaggio dell'urina, fino al raggiungimento del meato urinario.
Lo svuotamento della vescica, pertanto, è non un semplice passaggio di fluido, ma è qualcosa di decisamente più articolato, che vede l'intervento sinergico di più muscoli.

Concluso lo svuotamento della vescica, quest'ultima ritorna a uno stato di rilassamento (per l'espulsione dell'urina si era contratta), mentre i muscoli sfinterici dell'uretra femminile si contraggono (per l'escrezione dell'urina si erano rilassati).
Con il rilassamento della questa vescica, questa è disponibile ad accogliere nuova urina proveniente dai reni; con la contrazione dei muscoli sfinterici, invece, l'uretra femminile controlla la fuoriuscita di urina dalla vescica.

Patologie

L'uretra femminile può essere vittima di varie condizioni mediche; tra queste, meritano una segnalazione particolare: la stenosi uretrale, l'uretrite, il tumore dell'uretra e le lesioni uretrali di origine iatrogena

Stenosi Uretrale

"Stenosi uretrale" è l'espressione con cui i medici descrivono il restringimento dell'uretra in un punto qualsiasi della sua estensione,
La presenza di stenosi uretrale costituisce un ostacolo per il passaggio dell'urina, una volta uscita dalla vescica; pertanto, impedisce la normale espulsione dell'urina attraverso il meato urinario.
Tra le cause di stenosi uretrale figurano i calcoli renali, i quali, una volta imboccata la via dell'uretra, potrebbero ostruire quest'ultima per via del loro volume.

Nelle donne, la stenosi uretrale è un'eventualità assai più remota che negli uomini. Ciò è connesso alla scarsa lunghezza dell'uretra femminile, che, in un certo senso, preserva dai fenomeni di restringimento.

Uretrite

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/uretra-femminile-patologie-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

L'uretrite è l'infiammazione acuta o cronica dell'uretra.
Nella maggior parte dei casi, l'uretrite ha un'origine infettiva (in genere, a causarla sono batteri, ma potrebbero provocarla anche virus o funghi); più raramente, è la conseguenza di procedure mediche (es: cistoscopia) o di traumi all'uretra.

L'uretrite è più comune nelle donne, che non negli uomini, in quanto l'uretra femminile è, rispetto all'uretra maschile, più vicina all'ano, ossia la fonte principale dei batteri che solitamente causano l'infiammazione dell'uretra. 

Tumore dell'Uretra

Il tumore dell'uretra è il tumore maligno che trae origine dalla proliferazione incontrollata di una delle cellule costituenti gli epiteli del canale uretrale.
La maggior parte dei tumori dell'uretra sono esempi di carcinoma a cellule transizionali, il che vuol dire che solitamente sono il risultato della proliferazione senza controllo di un elemento cellulare dell'epitelio di transizione presente nel tratto iniziale del canale uretrale.

L'uretra femminile, così come quella maschile, è scarsamente soggetta a tumori; tuttavia, è da segnalare che il tumore dell'uretra è leggermente più frequente nelle donne che non negli uomini.

Lesioni Uretrali Iatrogene

Per capire…

L'aggettivo "iatrogeno", quando è associato a una malattia, indica che quest'ultima è la conseguenza dell'uso improprio di un farmaco o la complicanza di una procedura medico-chirurgica. 

Le lesioni uretrali iatrogene sono i danni involontari che procedure mediche, come la cistoscopia e l'inserimento del catetere vescicale, possono causare a carico dell'uretra.

Per via della sua scarsa lunghezza, l'uretra femminile è, rispetto all'uretra maschile, meno a rischio di lesioni uretrali iatrogeni.

Antonio Griguolo

L'autore

Antonio Griguolo

Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza