Scorpione come animale domestico: le 8 specie migliori

Scorpione come animale domestico: le 8 specie migliori
Ultima modifica 02.01.2024
INDICE
  1. Come tenere uno scorpione in casa?
  2. Scorpione imperatore
  3. Scorpione dagli artigli rossi della Tanzania
  4. Scorpione nero malese
  5. Scorpione di Giava
  6. Scorpione peloso del deserto
  7. Scorpione dalle grosse chele
  8. Scorpione dittatore
  9. Scorpione della foresta asiatica
  10. Scorpioni da evitare

Gli scorpioni sono aracnidi  silenziosi con attitudine silenziosa, pulita e richiedono poca manutenzione.

Le specie usate "da compagnia" non sono particolarmente pericolose - e, a dire il vero, nemmeno lo scorpione selvatico italiano - soprattutto se paragonate a quelle fortemente velenose. Ma ricorda, non è consigliabile maneggiarli. Potresti essere punto o pizzicato, e il tuo scorpione potrebbe ferirsi scappando o cadendo. Se devi spostarlo scorpione, usa un paio di pinze lunghe con la punta in schiuma.

La puntura di uno scorpione italiano (Euscorpius italicus), ad esempio, è paragonabile a quelle di un'ape o di una vespa, anche se in alcune persone possono verificarsi gravi reazioni anafilattiche.

Se sei interessato a un'esperienza non convenzionale in termini di animali domestici, ecco otto specie di scorpioni che possono essere tenute come animali domestici.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2023/12/21/scorpione-orig.jpeg Shutterstock

Come tenere uno scorpione in casa?

Gli scorpioni vanno tenuti in un terrario o in una teca.

All'interno è bene fornire un substrato idoneo, che ricalchi l'ambiente naturale (ad es. sabbia per quanto riguarda gli scorpioni del deserto).

Anche la dimensione del terrario, e soprattutto la sua profondità, devono tenere in considerazione lo stile di vita della creatura. Alcuni scorpioni amano scavare lunghe tane, ragione per la quale la teca in questione dovrà essere molto alta.

Gli scorpioni che non scavano buche, invece, dovranno poter godere di opportuni nascondigli - ad es. un pezzo di corteccia; quelli che abitano le foreste, invece, potrebbero necessitare di più vegetazione.

La temperatura e l'umidità, nel caso in cui debbano riproporre un'ambientazione tropicale, andranno regolate per mezzo di una lampada irraggiante (non diretta) o tappeti riscaldanti. Per l'umidità, può essere utile un umidificatore.

Per tutti i dettagli è importante fare riferimento alla specie in questione - nei prossimi paragrafi elencheremo le 8 specie più utilizzate come animali domestici.

In principio, è bene ospitare un solo esemplare, anche per le specie avvezze al branco. In un secondo momento, è possibile prenderne altri, ma, possibilmente, con un solo maschio nel gruppo.

La dieta dello scorpione è a base di insetti come cavallette, grilli e farfalle notturne. Quelli molto grossi possono addirittura consumare piccoli roditori neonati. Il cibo va somministrato una o due volte a settimana.

Anche se, di solito, gli scorpioni non bevono, non è una cattiva idea lasciare una piccola ciotola con dell'acqua.

L'accoppiamento degli scorpioni non avviene sessualmente. I maschi lasciano a terra la spermatofora, che la femmina farà aderire al suo organo riproduttivo. Alcune specie sono vivipare e altre ovovivipare.

Gli scorpioni cambiano la muta; ciò avviene nelle ore notturne. In corrispondenza di questo evento, di solito, non mangiano.

Scorpione imperatore

Per i principianti, la specie di scorpione più raccomandata come animale domestico è lo scorpione imperatore.

Questo aracnide è abbastanza docile e ha un veleno che - nella maggior parte delle persone - provoca solo una reazione lieve e localizzata.

Alcuni sostengono che sia più probabile che questo scorpione tenti di pizzicare con le chele, piuttosto che pungere, ma in genere non diventa aggressivo a meno che non si senta minacciato.

  • Lunghezza: da 15 a 20 cm
  • Peso: 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: corpo grande; colore nero lucido o blu scuro; chele irregolari e larghe.

Scorpione dagli artigli rossi della Tanzania

Lo scorpione dagli artigli rossi della Tanzania appartiene allo stesso genere dello scorpione imperatore, sebbene sia più piccolo.

Tende ad essere più aggressivo e disposto a pungere, quindi non è raccomandato ai principianti. Il suo veleno è comunque lieve, come la puntura di un'ape. Possono vivere circa otto anni in cattività.

  • Lunghezza: da 10 a 13 cm
  • Peso: 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: corpo nero, colorazione rosso ruggine sugli artigli.

Scorpione nero malese

Lo scorpione nero malese è una grande specie che vive nella foresta pluviale ed è più difficile da trovare come animale domestico rispetto allo scorpione imperatore.

E' più aggressivo e non è l'ideale per i principianti. È incline a usare le chele invece che pungere. Il suo veleno è lieve e, nella maggior parte dei casi, causa solo dolore e infiammazione localizzati, motivo per cui alcuni scelgono comunque di tenerlo come animale domestico.

  • Lunghezza: da 10 a 13 cm
  • Peso: 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: corpo nero lucido, grandi chele

Scorpione di Giava

Originario delle foreste pluviali dell'Indonesia, lo scorpione di Giava può vivere da cinque a otto anni in cattività.

E' abbastanza aggressivo e territoriale. È molto probabile che questi scorpioni si proteggano con le loro forti chele e sono dotati di un veleno leggero.

A differenza di molte altre specie di scorpioni, possono essere tenuti in gruppo, anche se alcuni potrebbero combattere.

  • Lunghezza: da 10 a 18 cm
  • Peso: 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: marrone scuro o nero con sfumature verdastre, costituzione robusta.

Scorpione peloso del deserto

Gli scorpioni pelosi del deserto vivono negli Stati Uniti sudoccidentali.

Come animali domestici, tendono ad essere abbastanza timidi, ma assumono facilmente una postura difensiva se provocati.

Il loro veleno è più potente di quello dello scorpione imperatore, rendendo la puntura piuttosto dolorosa, quindi non sono consigliati ai principianti.

Questi scorpioni richiedono un'ambientazione desertica per il terrario, che includa uno strato di sabbia grossolana e poca umidità.

  • Lunghezza: da 12 a 15 cm
  • Peso: 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: colorazione dal marrone chiaro al verde oliva, dorso più scuro, chele, zampe e coda gialli; peli castani sulla coda

Scorpione dalle grosse chele

Gli scorpioni dalle grosse chele preferiscono usare le loro potenti chele per difendersi e pungono raramente.

Per la maggior parte delle persone, il loro veleno è leggermente doloroso ma non pericoloso.

Originari del Nord Africa e del Medio Oriente, questi scorpioni si trovano nel deserto, dove scavano tane profonde. Questo ambiente è piuttosto difficile da riprodurre in cattività, poiché è necessario di un'elevata profondità del suolo e un'umidità adeguata.

  • Lunghezza: da 7 a 8 cm
  • Peso: meno di 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: dorso marrone, artigli dal dorato al bruno-rossastro

Scorpione dittatore

Lo scorpione dittatore è strettamente imparentato con lo scorpione imperatore.

Ha un corpo straordinariamente grande e potenti chele. Ma, in genere, è più timido che aggressivo nei confronti delle persone e trascorre gran parte del tempo nascosto in una tana.

A differenza di molti scorpioni, che devono essere alloggiati individualmente, lo scorpione dittatore può coesistere con altri membri della sua specie, ma i maschi potrebbero combattere.

  • Lunghezza: 20 cm
  • Peso: meno di 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: corpo marrone scuro o nero, corporatura tozza, chele larghe

Scorpione della foresta asiatica

Lo scorpione della foresta asiatica assomiglia molto allo scorpione imperatore, anche se è leggermente più piccolo.

Può essere piuttosto aggressivo e territoriale, e la sua puntura è paragonabile a quella di un calabrone. E' comunque più probabile che si difenda con le chele, che con il pungiglione.

Questa specie è abbastanza resistente e può vivere fino a otto anni in cattività.

  • Lunghezza: 10-15 cm
  • Peso: meno di 25-30 g
  • Caratteristiche fisiche: corpo da marrone scuro a nero; corporatura tozza

Scorpioni da evitare

Gli scorpioni del genere Androctonus, comunemente noti come scorpioni dalla coda grassa, non dovrebbero essere tenuti come animali domestici.

Androctonus significa "assassino di uomini" e le punture di questi scorpioni contengono potenti neurotossine che possono uccidere una persona.

Inoltre, anche gli scorpioni del genere Centruroides, comunemente noti come scorpioni della corteccia, possono essere pericolosi per la vita.

Sebbene siano meno tossici, gli scorpioni del genere Vaejovis possono comunque provocare punture molto dolorose.

Autore

Dott. Riccardo Borgacci

Dott. Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer