Farmaci per Curare i Calcoli Renali di Redazione MyPersonalTrainer

Definizione

I calcoli renali sono piccole aggregazioni di sali minerali (calcio, ossalato, fosfati ed acido urico) che si formano nel tratto urinario: ostacolando il fisiologico flusso dell'urina, i calcoli renali provocano dolore acuto e lancinante.

Cause

Seguire un regime alimentare sbilanciato e scorretto, specie in caso di predisposizione genetica, influisce pesantemente sulla formazione dei calcoli renali. Tra i fattori di rischio si ricordano: acidità delle urine, assunzione di pochi liquidi, disidratazione, età avanzata, infezioni croniche delle vie urinarie, ipertiroidismo, razza bianca e sesso maschile.

 

Le coliche renali, forti e acute, sono spia accesa di calcolo renale: i due disturbi sono strettamente correlati.

Sintomi

Il dolore lancinante ed acuto, localizzato al fianco all'altezza del rene interessato, è sicuramente il sintomo tipico che accomuna le varie forme di calcolosi renale. Il quadro sintomatologico è completato da: brividi, disuria, febbre, nausea, sangue nelle urine, urine maleodoranti/scure e vomito.


Le informazioni sui Calcoli Renali - Farmaci per la Cura dei Calcoli Renali non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Calcoli Renali - Farmaci per la Cura dei Calcoli Renali.

Farmaci

Nella maggior parte dei casi diagnosticati, il calcolo renale viene espulso spontaneamente entro le 48 ore dall'esordio dei sintomi, dopo un'adeguata assunzione di liquidi ed, eventualmente, farmaci analgesici.
La terapia farmacologica è indispensabile per eliminare il calcolo renale, alleviare il dolore e prevenire la formazione di nuovi aggregati mineralici nei reni.

 

Farmaci Antispastici: particolarmente indicati in caso di calcolosi renale, visto che riducono la contrattilità della muscolatura liscia. Da somministrare esclusivamente quando la progressione del calcolo - dunque la sua eliminazione - risulta improbabile, a causa della sua struttura e dimensione.

  • Scopolamina butilbromuro (Buscopan, Addofix): principio attivo indicato per rilassare la muscolatura liscia del tratto genito-urinario; disponibile in formulazioni farmaceutiche adatte alla somministrazione orale e parenterale. Per via orale, la dose solitamente consigliata è di 10 mg 2-3 volte al dì per adulti e ragazzi di età superiore ai 14 anni. In caso di bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni, è indispensabile consultare il medico prima di assumere il farmaco.

Farmaci Analgesici (FANS - Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei): Questi farmaci attenuano il dolore sfavorendo l'alternanza dolore-spasmo ma senza interferire con la peristalsi uretrale. In questo modo il paziente può eliminare spontaneamente e con meno sofferenze il calcolo. Fra questi, il più conosciuto e utilizzato è, con molta probabilità, il:

  • Diclofenac (Dicloreum): è disèponibile in medicinali adatti sia alla somministrazione orale che alla somministrazione parenterale. In funzione della gravità del dolore, sarà il medico a decidere quale forma farmaceutica utilizzare e in quale dosaggio.

Farmaci Antiemetici: questi farmaci costituiscono un valido aiuto per placare il vomito, laddove presente. Anche in questo caso, tuttavia, sarà il medico a valutare quale principio attivo utilizzare e in quale dosaggio.




Calcoli Renali: Sintomi, Diagnosi e Trattamento

X   Problemi con la riproduzione del video? Ricarica da YouTube Vai alla Pagina del Video Vai a Destinazione Benessere Guarda il video su youtube

Altri Farmaci per il Trattamento dei Calcoli Renali


In base al tipo di minerale costituente il calcolo, il medico può prescrivere farmaci utili per ridurre la formazione dell'aggregato, o comunque contribuire a frammentare il calcolo appena formato (favorendo, perciò, l'eliminazione spontanea dello stesso). La scelta di un farmaco piuttosto che un altro dipende dalla gravità del problema e dal tipo di minerale costituente il calcolo.

  • Allopurinolo (Zyloric, Allurit): indicato per la cura dei calcoli di acido urico. La dose iniziale abitualmente impiegata è di 200-300 mg per via orale una volta al dì, per poi proseguire con una terapia di mantenimento (300 mg/dì o meno, in base quanto stabilito dal medico).
  • Antibiotici: consigliati in caso di calcoli da struvite (fosfato, ammonio e magnesio). Si ricorda che questa tipologia di calcolosi renale è favorita da un'infezione batterica; pertanto il medico, dopo aver isolato il patogeno responsabile dell'infezione, potrà prescrivere l'antibiotico più adatto per curare il paziente. Generalmente, si prescrive una terapia antibiotica a basso dosaggio, consistente nella somministrazione di una mini-dose di farmaco la sera prima di coricarsi, per 2-3 mesi, cambiando farmaco ogni 7-10 giorni. Questo schema terapeutico può essere tuttavia modificato dal medico in funzione delle esigenze di ciascun individuo.
  • Diuretici tiazidici (come, ad esempio, l'idroclorotiazide - Moduretic): indicati in caso di aggregati di calcio. La scelta del farmaco e della posologia deve essere effettuata dal medico previa accurata diagnosi.
  • Alcalinizzazione delle urine: talvolta, alcalinizzare le urine potrebbe essere utile per prevenire la formazione di calcoli renali. Ad esempio, la somministrazione di citrato di potassio potrebbe prevenire la formazione dei calcoli di acido urico e di ossalato di calcio. In qualsiasi caso, prima di assumere prodotti per alcalinizzare le urine in presenza di calcoli renali, è assolutamente necessario e indispensabile richiedere il consiglio del medico.

Nel 10-20% dei casi, il paziente non è in grado di eliminare il calcolo renale; pertanto è necessaria una terapia alternativa: litotrissia extracorporea, litotrissia intracorporea, trattamento chirurgico.
Per tutti i casi di calcolosi renale, la terapia idropinica (introduzione di elevate quantità di acqua) risulta indispensabile per favorire l'estrusione del calcolo.



Altri articoli su 'Calcoli Renali - Farmaci per la Cura dei Calcoli Renali'

  1. Calcoli renali: cura e trattamento
  2. calcoli renali
  3. Sintomi calcoli renali
  4. Dieta e calcoli renali
  5. Rimedi calcoli renali