Proprietà della Withania in Erboristeria: Quali Sono?

Proprietà della Withania in Erboristeria: Quali Sono?
Ultima modifica 22.10.2020
INDICE
  1. Nome Scientifico
  2. Famiglia
  3. Origine
  4. Sinonimi
  5. Parti Utilizzate
  6. Costituenti Chimici
  7. Proprietà della Withania in Erboristeria
  8. Interazioni Farmacologiche
  9. Controindicazioni

Nome Scientifico

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/10/22/withania-copertina-orig.jpeg Shutterstock

Withania somnifera

Famiglia

La Withania appartiene alla famiglia delle Solanaceae.

Origine

La Withania è originaria dell'India.

Sinonimi

Sinonimi con cui la Withania è comunemente conosciuta sono:

Parti Utilizzate

La droga è costituita dalle foglie e dalle radici della pianta.

Costituenti Chimici

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/10/22/withania-droga-orig.jpeg Shutterstock

Fra i costituenti chimici presenti, ricordiamo:

Proprietà della Withania in Erboristeria

La Withania è da sempre considerata un rimedio fitoterapico tonico e adattogeno, ma le vengono attribuite anche importanti prorpietà analgesiche ed antinfiammatorie.

Attività Biologica

Come accennato, alla Withania sono ascritte proprietà toniche e adattogene; in altre parole, si ritiene che questa pianta sia in grado di aumentare le resistenze aspecifiche dell'organismo in risposta agli stimoli di stress esterni.

Per tale ragione, non è insolito che la Withania rientri nella composizione di diversi tipi d'integratori alimentari, con indicazioni in caso di stanchezza e carenza di energie. Non a caso, la withania è anche conosciuta con il nome di ginseng indiano.

Alla pianta, inoltre, sono attribuite proprietà antinfiammatorie e analgesiche, che sembrano essere state confermate da studi condotti su animali.

La maggior parte delle sopra citate attività sembra essere imputabile ai withanolidi contenuti nella stessa pianta.

Inoltre, alcuni studi condotti in vitro hanno indagato le potenziali proprietà antitumorali degli estratti di Withania. Più nel dettaglio, nel corso di tali studi, questi estratti hanno dimostrato di esercitare un'azione antiproliferativa, citostatica e citotossica nei confronti di diversi tipi di cellule maligne. Ad ogni modo, prima di poter confermare un'effettiva attività antitumorale e prima di approvare applicazioni della Withania in campo medico, è certamente necessario svolgere ulteriori ricerche e studi clinici approfonditi.

Withania nella Medicina Popolare e in Omeopatia

La Withania è ampiamente sfruttata dalla medicina popolare indiana che - oltre ad utilizzarla come rimedio adattogeno - la impiega anche come rimedio antinfiammatorio, analgesico e immunostimolante.

Inoltre, la withania viene utilizzata dalla medicina tradizionale anche in caso di reumatismi, affezioni cutanee, asmaedemi e infezioni auricolari.

Per quanto riguarda la medicina omeopatica, invece, al momento la Withania non trova impieghi di rilievo in quest'ambito.

NOTA BENE

Le applicazioni della Withania per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Prima di assuemre la Withania o qualsiasi prodotto che la contiene è necessario chiedere consiglio al proprio medico al fine di individuare eventuali condizioni o situazioni che possono rappresentare una controindicazione all'uso di simili prodotti.

Il consulto del medico è ancor più necessario se si soffre di disturbi o patologie di qualsiasi tipo, se si stanno seguendo terapie farmacologiche e/o se ci si trova in particolari condizioni (ad esempio, gravidanza, allattamento al seno, ecc.).

Interazioni Farmacologiche

La Withania interferisce con Farmaci e Medicinali?

L'assunzione di Withania, suoi estratti o prodotti che li contengono potrebbe interferire con l'azione di farmaci e medicinali. Per tale ragione, prima di assumere la pianta, suoi derivati o prodotti che li contengono, è sempre opportuno chiedere consiglio al medico, a maggior ragione se si stanno seguendo terapie farmacologiche di qualsivoglia tipo.

Il medico va informato anche nel caso in cui si stiano assumendo farmaci senza obbligo di prescrizione medica (SOP), farmaci da banco (OTC), integratori alimentari, altri prodotti fitoterapici ed erboristici, ecc.

Controindicazioni

Quando la Withania e i Prodotti che la contengono NON devono essere usati?

L'assunzione della Withania e dei prodotti che la contengono deve essere evitata in caso di allergia nota verso uno o più componenti, non solo della pianta, ma anche del prodotto finale che si vorrebbe assumere.

L'uso della Withania è controindicato anche in gravidanza e durante l'allattamento al seno.

Autore

Ilaria Randi
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista