Funghi giapponesi in Erboristeria: Proprietà dei Funghi giapponesi

funghi giapponesi

Nome: Maitake (Grifola frondosa)
Famiglia: Polyporaceae

Nome: Shiitake (Lentinus edodes)
Famiglia: Tricholomataceae

Nome: Reishi (Ganoderma lucidum)
Famiglia: Polyporaceae

Nome: Coriolus (Coriolus versicolor)
Famiglia: Polyporaceae

Origine

Giappone

Parti Utilizzate

Fungo utilizzato in terapia

Costituenti chimici

Funghi giapponesi in Erboristeria: Proprietà dei Funghi giapponesi

Questi funghi giapponesi sono utilizzati come tonici e rinforzanti. Da un punto di vista nutrizionale costituiscono tutti un alimento altamente proteico, facilmente digeribile e ricco di minerali e vitamine. Nella medicina tradizionale cinese e giapponese vengono invece utilizzati per le loro proprietà immunostimolanti ed antiradicali liberi. A tale scopo si usano estratti standardizzati in polisaccaridi o polisaccaridi puri.

Effetti collaterali

In seguito all'ingestione di funghi giapponesi possono comparire nausea, vomito, diarrea, alterazioni degli enzimi epatici, leucopenia, anemia e trombocitopenia.

Interazioni Farmacologiche

  • non note