Scotoma Scintillante di Giulia Bertelli

Generalità

Lo scotoma scintillante è una manifestazione visiva associata molto spesso all'emicrania con aura.
Questo sintomo consiste nella percezione di una macchiolina scura contornata da piccole strisce colorate a luminosità intermittente, in un emicampo visivo. In pratica, il soggetto che sperimenta uno scotoma scintillante vede un'area di minore efficienza visiva, mentre i dettagli presenti nel resto del campo visivo vengono percepiti normalmente.


Scotoma Scintillante

Lo scotoma scintillante si manifesta per motivi non ancora del tutto noti, ma, nella maggior parte dei casi, questo sintomo può essere favorito dal restringimento dei vasi sanguigni associati agli occhi. Questa vasocostrizione (di solito, transitoria) riduce la sensibilità della retina, quindi l'efficienza della vista.

Cos'è

Lo scotoma scintillante consiste nella percezione di tracce luminose che circoscrivono una macchia scura in un emicampo visivo. Questa sorta di chiazza contornata da flash o strisce colorate corrisponde a un'area di ridotta o assente sensibilità della retina, che si manifesta come un'alterata risposta allo stimolo luminoso.

A prescindere dall'oggetto osservato, questa macchia non subisce spostamenti in relazione al resto del campo visivo.
Lo scotoma scintillante presenta una frequenza piuttosto variabile, mentre la durata della manifestazione è correlata all'evento patologico. Questo sintomo può manifestarsi nel campo visivo di uno o di ambedue gli occhi.

Cause

Lo scotoma scintillante è una manifestazione visiva che si riscontra più frequentemente nell'emicrania con aura, nel contesto della quale rappresenta un sintomo prodromico.
Esistono, però, altre situazioni in cui possono insorgere. Ad esempio, gli scotomi scintillanti possono manifestarsi in relazione a problematiche alla vista e a diverse malattie legate alla funzionalità dell'occhio, tra cui:

In altri casi, gli scotomi scintillanti possono essere secondari a:

Più raramente, lo scotoma scintillate è dovuto all'effetto indesiderato nell'uso di alcuni farmaci.

Sintomi e complicazioni

Lo scotoma scintillante è una manifestazione che consiste nella comparsa nel campo visivo di una macchia scura, dalla quale si sviluppano linee spezzate o strisce ondulate di vari colori (giallo, rosso, blu e verde). La zona lampeggiante può avere anche l'aspetto di un cerchio o di un ricciolo lampeggiante.
Queste manifestazioni, in gran parte delle occasioni, si verificano insieme a tanti altri sintomi molto fastidiosi. Ad esempio, il paziente potrebbe soffrire anche di mal di testa, stanchezza complessiva, vertigine, nausea e vomito.
Questo particolare tipo di scotoma è caratteristico dell'emicrania con aura e frequentemente precede l'attacco vero e proprio. In tal caso, questo sintomo prodromico è temporaneo e dura alcuni minuti (in genere, non più di mezz'ora), prima di scomparire per lasciare posto alla tipica intensa cefalea.

Diagnosi

All'esame del campo visivo, lo scotoma scintillante viene rappresentato graficamente come un'area scura circoscritta da una macchia a luminosità intermittente e colore variabile, che si proietta sugli oggetti fissati e può avere varie localizzazioni (periferiche o centrali).


Nota

Nel caso in cui gli scotomi scintillanti siano persistenti e appaiano in associazione ad altri disturbi come mal di testa, vomito senza nausea, problemi nel linguaggio e paralisi, è necessario rivolgersi immediatamente al medico. Talvolta, infatti, lo scotoma scintillante potrebbe rappresentare il primo sintomo di una patologia neurologica.

Terapia

Il trattamento degli scotomi scintillanti è rivolto alla condizione scatenante. Nel caso dell'emicrania, ad esempio, la gestione prevede gli stessi accorgimenti suggeriti per questa forma di mal di testa. Nel glaucoma, invece, lo scotoma scintillante si risolve dopo la assunzione di farmaci che riducano la pressione intraoculare.
In presenza di danni neurologici permanenti, non esiste una cura per eliminare gli scotomi scintillanti. Tuttavia, un'adeguata riabilitazione può aiutare a recuperare parte della funzionalità visiva.


Giulia Bertelli

L'autore

Giulia Bertelli

Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici