Massaggio Reiki: Cos'è, A Cosa Serve ed Efficacia di I.Randi

Generalità

Il massaggio reiki è una pratica di medicina alternativa il cui scopo è quello di trattare disturbi e  malattie mediante il riequilibrio dell'energia vitale.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/02/19/massaggio-reiki-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

A onor del vero, più che un massaggio vero e proprio, il reiki è una sorta di disciplina che si prefigge lo scopo di curare disturbi di qualsiasi tipo attraverso il trasferimento di energia dalle mani del praticante all'individuo che si sottopone a questa pratica o massaggio, che dir si voglia.

Si ritiene che il massaggio reiki affondi le proprie radici in un passato antichissimo, ma che la sua pratica fu sviluppata e messa a punto solamente nella seconda metà dell'ottocento, in Giappone, da Mikao Usui.

Derivante dalle parole "rei" - traducibile con "spirituale" - e "ki" - traducibile con "energia vitale" - il massaggio reiki viene considerato come una pratica spirituale utilizzata come forma di trattamento terapeutico alternativo per curare qualsiasi tipo di disturbo, eventualmente in associazione ad altri trattamenti di medicina alternativa o di medicina moderna.

Nonostante ciò, è bene sottolineare che non vi sono studi scientifici in grado di confermare l'efficacia di questa pratica che, pertanto, NON è accettata dalla medicina moderna.

Nota Bene

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Tali pratiche, pertanto, potrebbero essere inefficaci o risultare, addirittura, pericolose per la salute. Le informazioni riportate hanno solo un fine illustrativo.

Che Cos'è

Che Cos'è il Massaggio Reiki?

Il massaggio reiki è una pratica - basata sul concetto di energia vitale - che viene effettuata per fini terapeutici (non approvati). Scopo di tale pratica è quello di trattare disturbi di diverso tipo e malesseri tanto fisici, quanto mentali, emozionali e spirituali mediante il cosiddetto riequilibrio della sopra menzionata energia vitale (il ki, appunto).

Nata in Giappone nel 1865 grazie a Mikao Usui, si tratta di una pratica anche nota con il nome di trattamento reiki o massaggio energetico reiki. Dal Giappone, essa si è diffusa nel mondo occidentale, dove si sono sviluppate differenti scuole che ancora oggi propongono corsi di formazione per coloro che vogliono imparare a praticare il massaggio reiki e/o a diffonderne le conoscenze. Alcune di queste - al concetto di reiki - aggiungono anche concetti derivanti da altre tradizioni, come, ad esempio, quello dei chakra tipico (ma non esclusivo) della tradizione indiana. Non sorprende, pertanto, che fra il reiki praticato in oriente e il reiki praticato in occidente esistano differenze talvolta consistenti.

Concetti di Base

Concetti e Filosofia alla base del Massaggio Reiki

Il reiki si basa sostanzialmente sull'esistenza del ki, la cosiddetta energia vitale che scorre e anima qualsiasi essere vivente e che è presente nell'intero universo.

Secondo la tradizione e la filosofia alla base di questa pratica, alterazioni del flusso di energia porterebbero alla comparsa di disturbi e malattie di diverso tipo. In altre parole, in quest'ambito, le malattie - in qualsiasi forma esse si presentino - vengono ricondotte a squilibri dell'energia vitale.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/02/19/massaggio-reiki-concetti-di-base-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Il praticante di reiki dovrebbe essere in grado - attraverso l'imposizione delle mani che possono essere o meno a contatto con il ricevente - di trasferire energia ponendo rimedio ai suddetti squilibri e favorendo la risoluzione di disturbi e malattie.

In funzione della scuola e della corrente di pensiero prese in considerazione, tale energia può derivare dallo stesso praticante, oppure può derivare dall'universo circostante. In quest'ultimo caso, perciò, il praticante è un "mezzo" attraverso il quale l'energia passa, scorre e viene convogliata sul ricevente il massaggio reiki.

Curiosità

L'imposizione delle mani per far scorrere energia dal praticante al ricevente è un concetto presente anche in un altro tipo di pratica della medicina alternativa: la pranoterapia.

Per maggiori informazioni in merito, si consiglia la lettura dell'articolo dedicato: Pranoterapia.

Come si Esegue

In cosa consiste il Massaggio Reiki e dove si svolge?

Il massaggio reiki può essere effettuato ovunque, tuttavia, quando praticato all'interno di appositi centri, esso viene normalmente eseguito in un luogo calmo e tranquillo, talvolta con luci soffuse e con l'ausilio di incensi per favorire il rilassamento del ricevente il trattamento.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/02/19/massaggio-reiki-come-si-esegue-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Prima di iniziare con la pratica reiki vera e propria, il praticante dovrebbe tenere un colloquio preliminare con il ricevente al fine di capire quali problemi e motivazioni l'hanno spinto a richiedere questo tipo di trattamento.

Dopodiché, il ricevente il massaggio reiki viene fatto accomodare su un lettino da massaggio (o su un materasso posto a terra, a seconda dei casi) e il praticante può dare inizio al trattamento.

Non è necessario svestirsi, ma verrà chiesto al ricevente di rimuovere tutti gli oggetti metallici (ad esempio, gioielli, cinture, ecc.) ed eventualmente i gioielli con pietre, poiché questi oggetti sono potenzialmente in grado di interferire con il flusso di energia che il praticante dovrebbe trasferire all'individuo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/02/19/massaggio-reiki-come-si-esegue-2-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, il massaggio reiki non prevede manipolazioni come avviene in altre forme di massaggio propriamente dette, bensì prevede:

  • La semplice imposizione delle mani del praticante sul ricevente e l'esecuzione di movimenti senza entrare in contatto con il corpo di quest'ultimo

e/o

  • L'apposizione delle mani del praticante sul ricevente e l'esercizio di una lieve pressione.

Il tipo di movimenti effettuati, la possibilità di entrare in contatto o meno con il ricevente e le zone maggiormente interessate dalla pratica del reiki, dipendono sostanzialmente dal tipo di trattamento che il praticante decide di praticare e dal tipo di disturbo che si vuole trattare.

Benefici Attesi

Quali benefici dovrebbe apportare il Massaggio reiki?

Secondo i suoi sostenitori, la pratica del reiki dovrebbe apportare benefici a livello fisico, mentale e spirituale. Entrando più nel dettaglio, l'esecuzione del massaggio reiki dovrebbe:

Oltre ai benefici sopra elencati, sempre secondo quanto affermano coloro che praticano il reiki, la sua esecuzione in associazione ad altri trattamenti di medicina alternativa o a trattamenti di medicina moderna dovrebbe migliorarne l'efficacia. Tuttavia, quest'ultima affermazione, così come i benefici sopra elencati, non sono stati dimostrati e tantomeno confermati da alcuno studio scientifico.

Lo sapevi che…

Secondo coloro che lo praticano, il reiki può essere utilizzato anche nella cura dei propri animali domestici e delle proprie piante.

Efficacia

Il Massaggio Reiki è Realmente Efficace?

Nonostante quanto affermato dai suoi sostenitori e da coloro che lo praticano, l'efficacia del massaggio reiki nel trattare qualsivoglia tipo di disturbo o malattia non è stata confermata da studi o ricerche scientifiche, così come non vi è alcuna prova dell'esistenza dell'energia vitale ki e del fatto che essa scorra in tutti gli individui e nell'universo.

Benché alcuni studi siano stati effettuati per valutare l'effettiva efficacia del massaggio reiki nel ridurre ansia, stress e dolore in pazienti ricoverati in cliniche od ospedali, i risultati ottenuti non sono sufficienti a determinare in maniera certa e scientifica la suddetta efficacia. Pertanto, si ribadisce il fatto che il massaggio reiki NON è un trattamento accettato dalla medicina moderna.

Controindicazioni

Esistono Controindicazioni all'esecuzione del Massaggio Reiki?

Dal momento che nel massaggio reiki non si utilizzano sostanze particolari (ad esempio, oli da massaggio) e dal momento che non vengono effettuate vere e proprie manipolazioni, ad eccezione di lievi pressioni con i palmi delle mani dei praticanti, questa pratica può ritenersi sostanzialmente priva di controindicazioni. Tuttavia, a scopo precauzionale, gli individui che hanno subito fratture recenti e le donne in gravidanza, dovrebbero chiedere il consiglio del medico prima di sottoporsi a questo tipo di pratica.

Ad ogni modo, in linea di massima, in presenza di particolari disturbi o malattie, è sempre bene chiedere il parere preventivo del proprio medico prima di sottoporsi a pratiche di medicina alternativa di qualsiasi tipo. A tal proposito, si ricorda nuovamente che il massaggio reiki non è riconosciuto dalla medicina moderna e che la sua efficacia non è stata dimostrata per il trattamento di alcun disturbo o malattia.

Ilaria Randi

L'autore

Ilaria Randi

Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista