Galium Heel

Che cos'è?

Che cos'è Galium Heel?

Galium Heel è un prodotto omeopatico indicato per il drenaggio omotossicologico dell'organismo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/01/13/galium-heel-orig.jpeg

Più precisamente, Galium Heel è un medicinale omeopatico composto dall'associazione di diversi rimedi omeopatici, fra cui ritroviamo Galium album e Galium aparine (da cui il nome del prodotto finale).

Galium Heel è reperibile in forma di gocce orali e soluzione per iniezione. La decisione di utilizzare una determinata preparazione piuttosto dell'altra spetta solamente al medico omeopata che - su base strettamente individuale - valuterà quale rimedio omeopatico è più indicato per ciascun paziente.

Nota Bene

Galium Heel è un prodotto omeopatico privo di indicazioni terapeutiche.

Le pratiche descritte nel seguente articolo non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero, pertanto, essere inefficaci o, addirittura, risultare dannose per la salute.

Le informazioni riportate hanno solo fine illustrativo. Per qualsiasi dubbio, consultare il proprio medico.

Indicazioni

Per cosa viene utilizzato Galium Heel?

Come accennato, Galium Heel è un medicinale omeopatico impiegato per il drenaggio omotossicologico, poiché - secondo i criteri della medicina omeopatica - grazie alla sua complessa e ricca composizione, esso è in grado di svolgere un'azione purificante profonda della matrice cellulare e un'azione disintossicante dell'intero organismo, agendo come una sorta di "centrifuga" che porta le tossine dall'interno all'esterno del corpo.

Più nel dettaglio, questo prodotto omeopatico si rivela utile in quelle che vengono definite come "patologie di fase di deposito"; ossia in caso di condizioni e disturbi definiti ipertrofici e/o iperplastici di diverso tipo (cutanei, ginecologici, estetici, gastroenterici, ecc.). Alcuni esempi di disturbi nei quali l'assunzione di Galium Heel può rivelarsi utili sono acne, tumefazioni, obesità, cisti, ecc.

Composizione

Cosa contiene Galium Heel?

Come accennato, Galium Heel è composto da un insieme di diversi rimedi omeopatici, accuratamente scelti allo scopo di creare un prodotto omeopatico in grado di esercitare il drenaggio omotossicologico dell'organismo. Viste le due differenti vie di somministrazione, la composizione di Galium Heel in gocce orali risulta leggermente diversa dalla composizione di Galium Heel soluzione per iniezione.

Galium Heel gocce orali

Gli ingredienti di Galium Heel gocce orali, sono: Galium aparine D3; Galium album D3; Sedum acre D3; Sempervivum tectorum D4; Clematis recta D4; Thuja occidentalis D3; Caltha palustris D3; Ononis spinosa D4; Juniperus communis D4; Hedera helix D4; Betula alba D2; Saponaria officinalis D4; Echinacea angustifolia D5; Calcium fluoratum D8; Phosphorus D8; Aurum metallicum D10; Argentum metallicum D8; Apis mellifera D12; Acidum nitricum D6; Pyrogenium D6; Urtica urens D3. Etanolo 35%.

Galium Heel soluzione per iniezione

Gli ingredienti di Galium Heel soluzione per iniezione, sono: Galium aparine D3; Galium album D3; Sedum acre D3; Sempervivum tectorum D4; Clematis recta D4; Thuja occidentalis D3; Caltha palustris D3; Ononis spinosa D4; Juniperus communis D4; Hedera helix D4; Betula alba D2; Echinacea angustifolia D5; Calcium fluoratum D8; Phosphorus D8; Aurum metallicum D10; Argentum metallicum D8; Apis mellifera D12; Acidum nitricum D6; Urtica urens D3. Acqua per iniezione, cloruro di sodio.

Nota Bene

La lettera e il numero riportati di seguito ad ogni ingrediente rappresentano il tipo di diluizione omeopatica utilizzata per ciascun rimedio contenuto in Galium Heel.

Informazioni dettagliate sugli Ingredienti di Galium Heel

Ogni ingrediente contenuto all'interno di Galium Heel svolge una particolare attività che - associata alle attività svolte dagli altri componenti - conferisce al prodotto omeopatico finale le caratteristiche depurative e disintossicanti di cui si è precedentemente accennato.

Di seguito, le proprietà di questi ingredienti saranno brevemente descritte:

  • Galium album: questo rimedio omeopatico è ottenuto dall'omonima pianta Galium album (meglio nota come caglio bianco). Esso stimola l'eliminazione delle scorie dal connettivo.
  • Galium aparine: anche questo rimedio omeopatico è ottenuto dall'omonima pianta Galium aparine, meglio nota con i nomi volgari di "attaccamani" o "attaccaveste", attribuitele a causa dei peli ruvidi che la rivestono. Ad ogni modo, il Galium aparine rimedio omeopatico svolge un'azione antidegenerativa, rallenta la tendenza all'invecchiamento e alla destrutturazione cellulare e aiuta il tropismo renale. Quest'ultima azione favorisce la diuresi e la risoluzione degli edemi.

Curiosità

Il nome "Galium" deriva dal greco "gala", il cui significato è "latte". Questo particolare nome deriva dal fatto che numerose specie appartenenti al genere Galium contengono enzimi in grado di far cagliare il latte.

  • Sedum acre: è un rimedio omeopatico ottenuto dalla borracina acre ed è dotato di attività antidegenerativa.
  • Sempervivum tectorum: rimedio omeopatico ottenuto dalla pianta semprevivo maggiore (anche nota come barba di Giove); svolge un'azione antidegenerativa ed antineoplastica.
  • Clematis recta: rimedio ottenuto dalla clematide eretta, una pianta perenne velenosa. Questo rimedio omeopatico svolge la sua attività sugli organi linfatici, limitandone lo sviluppo ipertrofico e iperplastico. Inoltre, svolge la sua azione anche sugli eczemi vescicolosi e pustolosi.
  • Thuja occidentalis: è un altro rimedio omeopatico di origine vegetale ottenuto dal cedro bianco. Esercita un'attività antisicotizzante (ossia, limita la formazione di scorie e tossine che si accumulano nella matrice), arresta la cronicizzazione delle patologie, agisce sulle neoformazioni e sulla ritenzione idrica.
  • Caltha palustris: rimedio omeopatico ottenuto dalla calta palustre che svolge un'azione disintossicante.
  • Ononis spinosa: rimedio di origine vegetale ottenuto dall'omonima pianta e dotato di azione corticosurrenalica e diuretica; elimina le scorie della matrice attraverso il rene.
  • Juniperus communis (ginepro): rimedio omeopatico dotato di un'attività diuretica grazie alla quale favorisce l'eliminazione delle scorie della matrice attraverso il rene.
  • Hedera helix (edera): rimedio che stimola la funzione del connettivo antagonizzandone la gelificazione.
  • Betula alba (betulla): altro rimedio dotato di azione diuretica, cui si aggiunge un'azione stimolante la produzione di bile (attività coleretica); inoltre, drena le scorie attraverso i polmoni.
  • Saponaria officinalis: rimedio omeopatico ottenuto dalla pianta di saponaria che esercita attività diuretica, coleretica, espettorante e diaforetica (eliminazione delle tossine attraverso il sudore).
  • Echinacea angustifolia: rimedio omeopatico ottenuto dalla pianta di Echinacea angustifolia e dotato di azione immunostimolante.
  • Calcium fluoratum: rimedio omeopatico di origine minerale che agisce sulle sclerosi e sulle fibrosi. Rallenta la destrutturazione della parte fibrillare (collagene e glicosaminoglicani) della matrice connettivale. Modula la tendenza alla linfoadenomegalia (ingrossamento delle ghiandole linfatiche).
  • Phosphorus (fosforo): rimedio omeopatico che interviene sull'eccessivo catabolismo cellulare, aiuta a ridurre l'acidosi metabolica, modula la tendenza all'insufficienza vascolare periferica ed esercita un'azione protettiva nei confronti dei tessuti di organi importanti quali cuore, fegato, cervello e polmoni.
  • Aurum metallicum (oro): rimedio omeopatico di origine minerale che aiuta a ridurre la tendenza all'accumulo linfatico delle tossine.
  • Argentum metallicum (argento): è un altro rimedio omeopatico di origine minerale. Agisce contrastando la cronicizzazione delle patologie e ostacolando la tendenza alla gelificazione della matrice connettivale.
  • Apis mellifera (ape): rimedio omeopatico di origine animale ottenuto, appunto, dall'ape. Esercita un'attività antiedemigena e sembra essere efficace contro streptococchi e stafilococchi.
  • Acidum Nitricum (acido nitrico): rimedio omeopatico in grado di svolgere un'attività antidegenerativa grazie alla quale riduce il rischio di ulcerazioni della matrice.
  • Pyrogenium: è un rimedio omeopatico di origine animale che si prepara a partire da tessuto muscolare di bue, tessuto muscolare di maiale e placenta umana. È considerato il rimedio omeopatico "antibiotico" per eccellenza. Agisce riattivando la funzione del connettivo e favorisce la distruzione delle tossine.
  • Urtica urens (ortica): rimedio omeopatico in grado di favorire un'azione drenante attraverso il rene.

Dosi e Modo d'uso

Dosi e modalità d'uso variano in funzione di diversi fattori, quali la via di somministrazione del rimedio omeopatico (orale o parenterale), il tipo di formulazione impiegata, la tipologia e la gravità del disturbo che si deve trattare (fase acuta o cronica).

Il medico omeopata, perciò, stabilirà quale posologia e quale via di somministrazione meglio si adattano a ciascun paziente. Inoltre, per incrementare l'efficacia del trattamento, il medico potrebbe decidere di somministrare Galium Heel in associazione ad altri rimedi omeopatici.

Ad ogni modo, di seguito sono riportate alcune indicazioni circa le dosi di Galium Heel solitamente impiegate in terapia.

Galium Heel Gocce Orali

Quando utilizzato in forma di gocce orali, si consiglia l'assunzione di 10-15 gocce di Galium Heel tre volte al dì. Le gocce dovranno essere diluite in poca acqua, sorseggiate lentamente e trattenute in bocca per qualche istante prima di essere deglutite.

Galium Heel Soluzione per Iniezione

Quando Galium Heel viene utilizzato in forma di soluzione pronta per l'iniezione, la dose impiegata può variare a seconda che il disturbo da trattare si trovi in fase acuta o in fase cronica:

  • Fase acuta: solitamente, si consiglia l'iniezione di una fiala di Galium Heel al giorno per via intramuscolare, sottocutanea o endovenosa. In linea di massima, il trattamento effettuato in questo modo non dovrebbe essere effettuato per più di sette giorni, a meno che non sia il medico omeopata a prescriverlo.
  • Fase cronica: per il trattamento di disturbi in fase cronica, solitamente, si consiglia l'iniezione di una fiala di Galium Heel 1-3 volte la settimana. Dopo aver ottenuto un miglioramento dei sintomi, la dose somministrata settimanalmente può essere ridotta.

Nota Bene

Dal momento che l'iniezione di un medicinale non è una semplice operazione eseguibile da chiunque, ma è una procedura delicata che deve essere effettuata da personale esperto, per la somministrazione di Galium Heel per via parenterale è necessario rivolgersi al proprio medico.

Effetti Collaterali

Galium Heel può causare Effetti Collaterali?

Al momento, non sono noti effetti collaterali derivanti dall'assunzione di Galium Heel. Tuttavia, all'inizio del trattamento potrebbe verificarsi un temporaneo peggioramento dei sintomi. Se tale peggioramento non dovesse risolversi nel giro di poco tempo, è necessario chiedere immediatamente consiglio al proprio medico.

Gravidanza e Allattamento

Galium Heel può essere utilizzato in Gravidanza e durante l'Allattamento?

Galium Heel può essere utilizzato dalle donne in gravidanza e dalle madri che allattano al seno solo dopo la consultazione con il proprio medico. Pertanto, se Galium Heel non viene espressamente prescritto dal medico, questa categoria di pazienti non deve assumere il prodotto.

Controindicazioni

Non vi sono particolari controindicazioni all'uso di Galium Heel, fatto salvo il caso in cui il paziente sia allergico ad uno o più ingredienti in esso contenuti.