Ultima modifica 12.02.2020

Introduzione

Tra i metodi contraccettivi più sicuri ed efficaci, gli anticoncezionali ormonali ricoprono un ruolo di prestigio. I contraccettivi ormonali, infatti, sono farmaci molto diffusi e, per molte donne sessualmente attive con partner fisso, costituiscono il metodo anticoncezionale di prima scelta.

Vantaggi e svantaggi

Oltre a garantire un'elevatissima protezione da gravidanze indesiderate ed inattese, i contraccettivi ormonali (utilizzati costantemente e correttamente) si rivelano prodigiosi alleati della salute femminile per più motivi:

Contraccettivi OrmonaliÈ comunque doveroso sottolineare che l'utilizzo di metodi contraccettivi ormonali NON protegge in alcun modo da malattie sessualmente trasmesse. Per questa ragione, gli anticoncezionali ormonali non sono indicati per i rapporti sessuali occasionali o con partner multipli.

Quali sono?

I metodi contraccettivi ormonali possono essere assunti per bocca, applicati sulla pelle od inseriti direttamente in utero (da un ginecologo) o in vagina (dalla donna stessa). Alcuni farmaci contraccettivi possono perfino essere iniettati nel muscolo deltoide o nel gluteo, oppure impiantati sotto la pelle del braccio.
Tra questi, ricordiamo:

Punti chiave

In tabella sono descritti i caratteri generali, i vantaggi e gli svantaggi di ogni metodo contraccettivo ormonale. Inoltre, è riportato un valore in percentuale che esprime la teorica protezione garantita dal contraccettivo nei confronti di gravidanze indesiderate.


Pillola contraccettiva Estroprogestinica

Caratteri generali Vantaggi Svantaggi Protezione da gravidanze indesiderate
  • La pillola contraccettiva combinata è composta da estrogeni (es. etinilestradiolo) e progestinici (es. noretisterone levonorgestrel, etinodiolo, desogestrel o gestodene)
  • Va assunta in genere per 21 giorni consecutivi, seguiti da una sospensione di 7 giorni (durante i quali avviene la mestruazione "fittizia")
  • Agisce inibendo l'ovulazione e rendendo il muco cervicale meno idoneo al passaggio degli spermatozoi
  • La combinazione degli ormoni (estrogeni + progestinici) sfavorisce la fecondazione e l'impianto dell'ovulo
  • Estremamente elevata: 93-99.9%
  • L'efficacia contraccettiva potrebbe essere compromessa dopo episodi di vomito o diarrea grave (nelle 5 ore successive alla somministrazione)
  • L'efficacia viene compromessa dalla concomitante assunzione di alcuni farmaci (antiepilettici, antibiotici, antiviali) o sostanze naturali (es. iperico)

Minipillola (progestinica)

Caratteri generali Vantaggi Svantaggi Protezione da gravidanze indesiderate
  • La minipillola è composta esclusivamente da progesterone (noretisterone, levonorgestrel o etinodiolo).
  • Dev'essere assunta quotidianamente, senza interruzione
  • Agisce principalmente a livello del muco della cervice uterina (reso inospitale per lo sperma)
  • Previene l'impianto nell'utero dell'ovulo fecondato
  • Non protegge dalle MST
  • Per un'ottimale copertura contraccettiva, la minipillola dev'essere assunta SEMPRE ALLA STESSA ORA (con una tolleranza massima di mezz'ora)
  • Può provocare la graduale scomparsa delle mestruazioni (durante il periodo d'assunzione della minipillola)
  • Sicurezza contraccettiva sensibilmente inferiore rispetto alla pillola combinata
  • L'efficacia contraccettiva potrebbe essere compromessa dopo episodi di vomito o diarrea grave (nelle 5 ore successive alla somministrazione)
  • Richiede ricetta medica
  • Il metodo contraccettivo offre un'elevata copertura da gravidanze indesiderate (anche se lievemente inferiore rispetto alla pillola combinata): l'efficacia del metodo è variabile dal 97 al 99.5%
  • L'efficacia può essere compromessa dalla concomitante assunzione di alcuni farmaci (antiepilettici, antibiotici, antiviali) o sostanze naturali (es. iperico)

Anello vaginale (NuvaRing)

Caratteri generali Vantaggi Svantaggi Protezione da gravidanze indesiderate
  • L'anello anticoncezionale è un apparecchio a forma d'anello, costituito da etilene vinilacetato (plastica morbida, non tossica ed antiallergica), che permette il rilascio lento e regolare di ormoni: così facendo, viene negata l'ovulazione
  • Il metodo contraccettivo va posizionato in vagina dalla donna, ed ivi lasciato per tre settimane consecutive. Durante la quarta settimana (in cui avviene la mestruazione), l'anello va rimosso
  • L'anello contraccettivo viene inserito e rimosso dalla donna (non è necessario l'ausilio medico)
  • Agisce proprio come la pillola contraccettiva: ciò che cambia è la via di somministrazione
  • Non interferisce con il tratto gastro-intestinale: l'efficacia del metodo contraccettivo è mantenuta anche dopo episodi di vomito o diarrea grave
  • Altissima sicurezza contraccettiva
  • Non prevede il primo passaggio epatico
  • La presenza dell'anello è impercettibile, anche durante un rapporto
  • Assicura un'ottima regolarità mestruale
  • Non protegge dalle malattia sessualmente trasmissibili
  • Può causare effetti collaterali come: prurito genitale, vertigini, acne, diarrea, vomito, astenia, lombalgia, alterazione dell'umore, calo della libido, leucorrea, turgore mammario, dismenorrea
  • Può favorire l'instaurarsi d'infezioni micotiche (es. Candida albicans) e batteriche. I patogeni, infatti, possono annidarsi in prossimità del dispositivo e creare danno
  • Il metodo contraccettivo potrebbe uscire spontaneamente dalla vagina durante i primi mesi d'assunzione (raro)
  • Cambiare metodo contraccettivo se i sintomi persistono oltre i primi 2-3 mesi d'assunzione
  • Molto elevata (circa 97-99.9%)
  • L'efficacia contraccettiva viene ridotta in caso di espulsione dell'anello

Cerotto transdermico (Evra)

Caratteri generali Vantaggi Svantaggi Protezione da gravidanze indesiderate
  • Meccanismo d'azione equivalente a quello della pillola contraccettiva
  • Agisce per via transdermica rilasciando - appena sotto lo strato cutaneo - un mix di ormoni estrogeni e progestinici. Raggiunto il circolo sanguigno, gli ormoni impediscono l'ovulazione.
  • Aumenta lo spessore del muco cervicale, ostacolando il passaggio degli spermatozoi nella cavità uterina
  • Il cerotto va applicato direttamente su pelle pulita, asciutta, glabra, priva di ferite, irritazioni o creme
  • Il cerotto dev'essere applicato solo una volta a settimana, per 3 settimane consecutive, lasciando poi 7 giorni di pausa (durante i quali avverrà la mestruazione)
  • Permette alla donna di vivere una vita sessuale serena, scorporata da ansie e paure
  • Vomito e diarrea non interferiscono sull'efficacia contraccettiva
  • Il livello ormonale liberato nel sangue dal cerotto anticoncezionale è sempre costante
  • Buon alleato contro l'acne e l'ipertricosi
  • Recupero immediato della fertilità in seguito alla sospensione d'uso del cerotto
  • Non necessariamente il cerotto dev'essere rimosso e sostituito da uno nuovo nello stesso orario. L'importante è che la sostituzione avvenga sempre nel medesimo giorno della settimana
  • Il cerotto contraccettivo non incide né sull'aumento di peso, né tantomeno sulla formazione/ aumento di cellulite
  • A differenza della pillola, questo metodo contraccettivo non genera reazioni allergiche/intolleranze causate da eccipienti a base di lattosio
  • Molto elevata: 97-99.9%
  • L'efficacia del metodo contraccettivo viene compromessa in caso di distacco accidentale del cerotto
  • L'efficacia viene compromessa dalla concomitante assunzione di alcuni farmaci o sostanze naturali (es. iperico)

Iniezione di Progestinici (es. Prontogest)

Caratteri generali Vantaggi Svantaggi Protezione da gravidanze indesiderate
  • Il metodo contraccettivo consiste nelle iniezioni intramuscolari di progestinico
  • Le iniezioni devono essere ripetute ogni tre mesi nel muscolo deltoide o nel gluteo
  • Il metodo contraccettivo esercita la propria azione terapeutica impedendo l'ovulazione
  • Utile per il trattamento di disturbi ginecologici, quali ipermenorrea, polimenorrea, metrorragia, amenorrea
  • Previene aborti spontanei
  • Solo dopo tre mesi, la donna può decidere se continuare o meno ad utilizzare questo metodo contraccettivo
  • Possibile scomparsa della mestruazione durante il periodo d'assunzione del farmaco
  • Può aiutare a prevenire il cancro all'utero
  • Non protegge dalle malattie sessualmente trasmesse
  • Il metodo contraccettivo non dovrebbe essere utilizzato per oltre 2 anni consecutivi, dato che può provocare una temporanea riduzione della densità ossea
  • Può provocare effetti collaterali come spotting, aumento del peso corporeo, turgore mammario, mal di testa, debolezza ed irregolarità mestruali per i primi 3-6 mesi della cura
  • Necessità di recarsi dal medico ogni tre mesi per sottoporsi ad un'ulteriore iniezione di progestinico
  • Costo piuttosto elevato (30-75 dollari per iniezione)
  • Aumenta il rischio di osteoporosi e fratture
  • Molto elevata (>99%)
  • La durata dell'efficacia contraccettiva è di tre mesi. Allo scadere di questo periodo, la donna - per continuare a sfruttare l'effetto contraccettivo - deve sottoporsi nuovamente ad un'ulteriore iniezione di progestinico

Il rischio reale di contrarre una gravidanza senza l'utilizzo di alcun metodo contraccettivo è stimata attorno all'85%.



Altri articoli su 'Contraccettivi Ormonali'

  1. Contraccettivi Meccanici - Metodi Barriera
  2. Contraccettivi - Tipi di Contraccettivi
  3. Contraccettivi D'Urgenza - Pillola del giorno dopo e Spirale
  4. Contraccettivi impiantabili: spirale IUD e bastoncini
  5. Contraccettivi Chimici o Spermicidi
  6. Contraccezione Naturale