Benzocaina: A Cosa Serve, Farmaci, Dosaggio ed Effetti Collaterali di I.Randi

Generalità

La benzocaina è un anestetico locale. Si tratta, pertanto, di un principio attivo che - una volta somministrato per via topica in un'area delimitata - è in grado di indurre un'anestesia circoscritta alla sola zona di applicazione.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/04/15/benzocaina---struttura-chimica-orig.jpeg
Benzocaina - Struttura Chimica (fonte: Redazione)

Dal punto di vista chimico, la benzocaina può essere definita come l'etil-estere dell'acido para-amminobenzoico (o acido 4-amminobenzoico). Grazie all'attività anestetica che è in grado di esercitare, la benzocaina rientra nella composizione di numerosi farmaci indicati per il trattamento di svariati disturbi caratterizzati da sintomi come dolore, bruciore e/o prurito. In questi medicinali, la benzocaina è sempre presente in associazione ad altri principi attivi utilizzati per contrastare il disturbo in questione e/o per contribuire ad alleviarne i sintomi. I medicinali a base di benzocaina attualmente disponibili sul mercato italiano sono destinati alla somministrazione per via topica e locale (cute, mucose, cavità dentarie e retto).

Alcuni dei suddetti medicinali, per poter essere dispensati, necessitano di presentazione di apposita ricetta medica, mentre altri sono classificati come SOP (farmaci senza obbligo di prescrizione medica) o OTC (farmaci da banco).

Esempi di Specialità Medicinali contenenti Benzocaina

  • Antiscabbia CM® (è una crema dermatologica; la benzocaina si trova in associazione a permetrina e benzile benzoato).
  • Dentosedina® (spray utilizzato come analgesico dentario; la benzocaina si trova in associazione a procaina).
  • Foille Sole® e Foille Scottature® (disponibile in forma di crema e spray cutanei; la benzocaina si trova in associazione a cloroxilenolo e alcol benzilico).
  • Golamixin® (è uno spray per mucosa orale, la benzocaina si trova in associazione a triotricina e cetrimonio bromuro).
  • Prepacorth® (crema rettale, la benzocaina si trova in associazione ad idrocortisone).
  • Proctosedyl® (disponibile in forma di crema rettale o supposte; la benzocaina si trova in associazione ad idrocortisone, amileina, esculina e benzalconio cloruro).
  • Proctosoll® (crema rettale; la benzocaina si trova in associazione ad idrocortisone ed eparina sodica).

A Cosa Serve

Indicazioni Terapeutiche della Benzocaina: quando può essere usata?

Come accennato, la benzocaina viene utilizzata nei casi in cui si voglia indurre un'azione anestetica locale, al fine di conferire sollievo al paziente da sintomi quali dolore, bruciore e prurito.

In funzione del medicinale preso in considerazione e della conseguente sede di applicazione, la benzocaina può essere indicata per ridurre i sopra menzionati sintomi in caso di:

Lo sapevi che…

Piccole quantità di benzocaina vengono utilizzate anche all'interno di profilattici, spray e gel ad azione ritardante.

Avvertenze e Precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di assumere la Benzocaina

Prima di assumere qualsiasi tipo di medicinale a base di benzocaina, è necessario informare il medico delle proprie condizioni di salute, mettendolo a conoscenza dell'eventuale presenza di disturbi o malattie di qualsiasi tipo.

In genere, i medicinali per uso topico e locale dovrebbero essere utilizzati per periodi limitati. Difatti, un utilizzo protratto nel tempo di farmaci per uso topico può portare all'insorgenza di reazioni di sensibilizzazione. In simili casi, il trattamento andrebbe interrotto e il medico dovrebbe essere subito contattato.

Allo stesso modo, se dopo qualche giorno di utilizzo i sintomi non migliorano, è bene consultare il medico.

In caso di infiammazioni particolarmente accentuate e/o ferite e lesioni estese, vi è un potenziale rischio di assorbimento sistemico della benzocaina. Tale assorbimento ha portato, in alcuni casi clinici, all'insorgenza di metaemoglobinemia; pertanto, si raccomanda cautela.

Interazioni

Interazioni Farmacologiche fra la Benzocaina e Altri Farmaci

Al momento, non vi sono interazioni note fra la benzocaina ed altri medicinali. Tuttavia, gli altri principi attivi presenti nei medicinali contenenti benzocaina potrebbero dare origine ad interazioni con altri farmaci. Per questo motivo, prima di iniziare il trattamento con benzocaina, è necessario comunicare al medico se si stanno assumendo, o se sono stati assunti da poco, medicinali o prodotti di qualsiasi tipo, compresi i farmaci senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici e i prodotti omeopatici.

Effetti Collaterali

Quali Effetti Indesiderati può causare la Benzocaina?

Come qualsiasi altro principio attivo, anche la benzocaina può causare effetti indesiderati, benché non tutti i pazienti li manifestino o li manifestino nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco manifestando effetti indesiderati diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandoli affatto.

Gli effetti indesiderati che più comunemente potrebbero verificarsi dopo la somministrazione di medicinali a base di benzocaina consistono in reazioni cutanee in corrispondenza dell'area di applicazione.

Da non dimenticarsi, inoltre, la possibilità d'insorgenza di reazioni allergiche in individui sensibili e la possibilità d'insorgenza di reazioni di sensibilizzazione in seguito ad un utilizzo protratto nel tempo.

Tuttavia, poiché nei medicinali che la contengono la benzocaina è presente in associazione ad altri principi attivi, in seguito al loro utilizzo potrebbero manifestarsi ulteriori effetti indesiderati oltre a quelli sopra elencati. Per tale ragione, per avere maggiori informazioni in merito, si rimanda alla lettura del foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere.

Sovradosaggio

Se i medicinali che contengono benzocaina vengono utilizzati correttamente, l'assorbimento sistemico è un'evenienza rara così come il possibile sovradosaggio. Tuttavia, qualora dovessero comparire sintomi insoliti - a maggior ragione se sistemici (ad esempio, malessere, mal di testa, pallore, alterata colorazione cutanea, ecc.) - è bene contattare immediatamente il medico o recarsi nel più vicino pronto soccorso avendo cura di portare con sé la confezione del medicinale utilizzato. Difatti, ricordiamo che sono stati riportati casi di metaemoglobinemia in seguito all'assorbimento sistemico di benzocaina.

Come Agisce

Come Funziona la Benzocaina e con quale Meccanismo d'Azione agisce?

Analogamente agli altri anestetici locali, la benzocaina espleta la sua attività agendo sui canali ionici presenti nelle membrane delle cellule nervose.

Più nel dettaglio, la benzocaina si lega ai canali del sodio voltaggio-dipendenti, impedendo l'ingresso di questo ione all'interno della cellula. Questa diminuzione della permeabilità al sodio si traduce in una depolarizzazione insufficiente al raggiungimento del potenziale di scarica che impedisce la propagazione del potenziale d'azione, quindi la trasmissione del segnale ricevuto. In altre parole, la benzocaina ostacola l'eccitazione delle cellule nervose e la trasmissione dei segnali, con conseguente induzione di uno stato di anestesia locale grazie al quale non si percepiscono sintomi fastidiosi come dolore, bruciore e prurito.

Dosaggio e Modo d'uso

Come si Usa la Benzocaina e in quale Dosaggio?

Modo d'uso e dosaggio della benzocaina possono variare in funzione del medicinale preso in considerazione e della sede di applicazione. Generalmente, si raccomanda di utilizzare la minima dose di medicinale efficace per garantire il controllo dei sintomi. In qualsiasi caso, è sempre bene attenersi alle indicazioni fornite dal medico e, qualora non le avesse fornite, a richiedere il suo consiglio.

Crema e spray cutanei

Generalmente, crema e spray cutanei devono essere applicati direttamente in corrispondenza dell'area interessata dal disturbo che si necessita trattare.

Nel caso di creme e spray cutanei per il trattamento di scottature e altre lesioni cutanee, non si devono superare le quattro applicazioni al giorno (l'area trattata può essere coperta con una garza sterile).

Nel caso della crema dermatologica contro la scabbia (Antiscabbia CM®), una sola applicazione dovrebbe essere sufficiente per contrastare l'infestazione. In qualsiasi caso, è necessario seguire scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal medico.

Crema rettale e supposte

Le supposte devono essere inserite a livello rettale.

La crema rettale, a seconda dei casi, può essere somministrata mediante l'apposito applicatore rettale (cannula), oppure in zona perianale.

Solitamente, si consigliano dalle due alle tre applicazioni al giorno per la crema rettale, oppure l'uso di una o due supposte al dì.

Spray per mucosa orale

Il medicinale deve essere spruzzato, mediante l'apposito erogatore, direttamente sull'area interessata con la seguente posologia:

  • Adulti: 2-3 applicazioni per volta, 3-4 volte al dì.
  • Bambini: 1-2 applicazioni per volta, 3-4 volte al giorno.

Spray per uso dentario

Il medicinale deve essere spruzzato tramite apposito erogatore direttamente nella parte dolente o nella cavità dentaria. La soluzione così applicata deve essere mantenuta "in situ" per circa 5 minuti; dopodiché deve essere espulsa. L'applicazione può essere effettuata più volte; tuttavia, è bene chiedere consiglio al medico.

Gravidanza e Allattamento

La Benzocaina può essere usato in Gravidanza e durante l'Allattamento?

Solitamente, l'utilizzo per via cutanea e rettale di medicinali a base di benzocaina in gravidanza e durante l'allattamento dovrebbe avvenire solo se strettamente necessario e solo se prescritto dal medico. Pertanto, le gestanti e le madri che allattano al seno, prima di assumere qualsiasi medicinale a base di benzocaina (anche se SOP o OTC), dovrebbero rivolgersi al proprio medico.

L'uso di medicinali a base di benzocaina utilizzati come analgesici dentari (Dentosedina®), invece, è generalmente sconsigliato durante la gravidanza e l'allattamento, poiché non sono noti le quantità di principio attivo assorbite e gli effetti che potrebbero manifestarsi a carico del feto e del neonato.

Controindicazioni

Quando la Benzocaina NON deve essere usata

L'uso della benzocaina e dei farmaci che la contengono è controindicato nei seguenti casi:

  • Allergia nota alla stessa benzocaina, ad uno o più degli altri principi attivi e/o degli eccipienti presenti nella specialità medicinale che la contiene e che si deve utilizzare;
  • Allergia nota ad altri anestetici locali aventi struttura chimica analoga alla benzocaina.

Anche in questo caso, le controindicazioni potrebbero variare in funzione del medicinale preso in considerazione e della presenza di altri principi attivi; pertanto si rinnova ulteriormente l'invito a leggere con attenzione il foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere e, in caso di ulteriori dubbi, si consiglia di rivolgersi al farmacista o al proprio medico.

Ilaria Randi

L'autore

Ilaria Randi

Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista