Consigli di Trucco Femminile
Ultima modifica 20.02.2020
INDICE
  1. Generalità
  2. Scopo del Trucco
  3. Sicurezza del Make-up
  4. Less is more
  5. Altri articoli su ‘Trucco femminile, Make-up femminile’

Generalità

Il trucco (o make-up, makeup) può essere considerato l'anello di congiunzione tra la cosmetologia (radice della scienza cosmetica) e la sensibilità estetica. Se da un lato il maquillage ha un valore artistico e come finalità ultima quella di migliorare l'aspetto generale del volto, dall'altro si deve tenere in considerazione la qualità e la compatibilità dei prodotti con la nostra pelle, con la quale i cosmetici stabiliscono uno stretto rapporto. Una volta applicato, infatti, il makeup si fonde con l'epidermide, rendendone indistinguibili i confini.  

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/trucco-femminile-orig.jpeg Shutterstock

Scopo del Trucco

Il fine ultimo del trucco è psicologico e sociale, poiché consente a chi lo utilizza di comunicare quello che preferisce di sé. Tuttavia, occorre considerare che ogni cosmetico possiede della proprietà funzionali e delle caratteristiche che ne giustificano l'uso. I cosmetici per il trucco, infatti, devono proteggere, correggere e mantenere in buono stato di salute il corpo o parte di esso.

Componente estetica

In prima battuta, il trucco serve sostanzialmente a rendere attraente e/o variare l'aspetto di chi ne fa uso, nel rispetto di un senso estetico, correttivo e decorativo. Curare il proprio aspetto, interpretando la bellezza nei modi più vari, rispecchia l'esigenza di piacersi e, come sostengono alcuni studi sociologici, truccarsi risponde:

  • Al desiderio di suscitare interesse;
  • Alla necessità psicologica trasmettere l'immagine che si vuol dare di sé.

In altre parole, il make-up consentirebbe di "descrivere" la propria persona in base alla propria individualità, storia personale ed ambiente in cui si vive. 

Attualmente, lo scopo del make-up è quella di migliorare l'aspetto del viso, valorizzando, in particolare, occhi e labbra. Per quanto riguarda la componente "artistica", l'utilizzo del colore (nella giusta misura, per non scadere nell'eccesso), delle sfumature e dei grafismi (per quanto riguarda lo sguardo) consentono di realizzare abbinamenti cromatici ed ombreggiature capaci di far emergere la bellezza naturale di una donna e migliorare le sue caratteristiche uniche.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/senso-estetico-del-trucco-orig.jpeg Shutterstock

Il trucco contribuisce, quindi, a sviluppare un proprio stile personale e, per certi versi, può essere interpretato come un mezzo per esprimere una parte creativa di sé.

Componente cosmetologica

A prescindere dalle interpretazioni che il tempo, le culture e le mode hanno attribuito al make-up, i prodotti per il trucco rimangono cosmetici e, come tali, vanno scelti correttamente non limitandosi solamente ad una questione di preferenza estetica. Basti pensare che il trucco aderisce alla pelle così intimamente da rendere impercettibile a fine dell'uno e l'inizio dell'altra.

Capire che effetto si vuole ottenere e scegliere le texture più adatte - non sottovalutando mai la propria tipologia di pelle - permette di ottenere una resa ottimale. Occorre considerare, poi, che molti prodotti per il makeup sono divenuti un vero e proprio trattamento di bellezza, grazie agli ingredienti funzionali (idratante, anti-age, con filtri UV protettivi ecc.) con i quali sono formulati.

Chiaramente, anche l'abitudine e le preferenze individuali contano molto.

Sicurezza del Make-up

Come tutti i cosmetici, anche i prodotti per il make-up sono regolamentati da una legge, che tutela i consumatori e stabilisce quali sostanze possono essere utilizzate e quali no e quali sono consentite solo in determinate dosi. La maggior parte dei trucchi è, inoltre, controllata anche sotto l'aspetto di una ridotta capacità sensibilizzante.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/sicurezza-del-make-up-orig.jpeg Shutterstock

In generale, è importante verificare che le sostanze presenti nel cosmetico per il trucco siano ben tollerate dalla pelle. Se dopo qualche minuto, il viso, le labbra o gli occhi si arrossano e compaiono pizzicore e prurito, il prodotto va rimosso utilizzando un latte detergente delicato o dell'acqua micellare, prima di risciacquare con acqua tiepida.

Il Trucco fa male alla pelle?

Truccarsi tutti i giorni è possibile, l'importante è non fare un uso sbagliato del makeup.

La risposta è quindi: dipende dall'uso che se ne fa e dalla skin care routine al termine della giornata (uno degli errori più comuni, poi, è andare a dormire senza essersi prima struccate). Innanzitutto, un cosmetico per il make-up va applicato sulla base dello scopo cui è destinato: ad esempio, uno smalto per le unghie non può essere applicato sulle labbra, così come è bene sostituire un rossetto all'ombretto.

Va considerato, poi, che la stratificazione di molti prodotti sulla pelle (primer, fondotinta, correttore e spray fissante) può ostruire i pori della pelle, soprattutto se alla sera non ci si strucca. A tal proposito, meglio optare per trucchi non comedogenici e molto grassi che potrebbero agevolare il ristagno del sebo. Per lo stesso motivo, il make-up deve essere necessariamente rimosso prima di andare a letto.

Non solo per struccare

La pulizia quotidiana del viso è un gesto di bellezza fondamentale, necessario per rimuovere il make-up e tutte le impurità accumulatesi nel corso della giornata. In particolare, l'operazione del démaquillage serale consente di rimuovere ogni residuo di trucco, lasciando la pelle morbida, fresca e pronta ad assorbire più facilmente i trattamenti successivi.

Se questa routine non è eseguita correttamente, i pori della pelle si possono ostruire e la carnagione può apparire meno luminosa. I detergenti viso devono eliminare perfettamente il make-up e pulire la pelle, rispettandola e, nello stesso tempo, apportare le sostanze funzionali in essi contenute.

In generale, il trucco di buona qualità non ha controindicazioni su una pelle normale, ma in presenza di problematiche cutanee, quali acne o dermatiti, conviene far valutare dal proprio dermatologo l'opportunità di utilizzarlo.

Molti prodotti cosmetici destinati al make-up, infatti, presentano formule ipoallergeniche ad elevata tollerabilità, testate clinicamente e dermatologicamente. Alcuni sono privi, inoltre, di sostanze alle quali si è allergici o reattivi nella maggior parte dei casi (come parabeni, profumi, derivati del grano e nickel).

Il Trucco può essere pericoloso?

Se usato correttamente, il trucco non è dannoso, ma può causare reazioni d'intolleranza dovute ad una condizione soggettiva di sensibilizzazione allergica. A tal proposito, è previsto che sulle confezioni di tutti i prodotti per il make-up siano riportati gli ingredienti in ordine decrescente (INCI, International Nomenclature of Cosmetic Ingredients).

Anche i trucchi hanno una scadenza

I prodotti per il makeup aperti da tempo possono aver subito alterazioni nella formula tali che all'utilizzo possono provocare irritazioni, rossori o vere e proprie reazioni allergiche sulle pelli predisposte. Per questo motivo, dopo l'apertura, è bene controllare la data di scadenza riportata in etichetta e l'indice PAO (Period After Opening), che indica per quanto tempo il cosmetico si può usare con sicurezza una volta aperto.

Less is more

Trucco: perché “meno è meglio”?

Dal punto di vista estetico, l'uso improprio ed esagerato del make-up è in contrasto con gusto e stile, per quanto soggettivi si possano considerare: alcune persone usano il trucco come strumento per diventare una versione diversa di sé stessi, altre si sentono più a loro agio quando il trucco è minimale.

Ciò non significa limitare il proprio desiderio di espressione o di sperimentazione, ma occorre tenere a mente che se non viene usato strategicamente e nelle giuste dosi, il make-up può enfatizzare alcuni difetti, anziché minimizzarli, finendo con indurire i lineamenti, appesantire lo sguardo e/o segnare le rughette. Ad esempio, scegliere un colore del fondotinta non adatto al proprio incarnato, un eyeliner troppo marcato o un contouring troppo definito possono, infatti, aggiungere anni al viso.

La filosofia del "less is more" riassume il fine ultimo del make-up: un trucco minimale consente di amplificare in maniera molto semplice l'aspetto naturale del proprio viso, mettendone in risalto le caratteristiche con alcuni prodotti accuratamente selezionati. Da non sottovalutare, poi, il risvolto economico.

A cosa prestare attenzione

  • Leggere le indicazioni sulla confezione. La maggior parte dei trucchi riporta sulla confezione tutte le informazioni necessarie per effettuare una scelta che risponda alle proprie esigenze. In etichetta, inoltre, sono presenti le indicazioni utili per l'applicazione più adatta al prodotto in questione.
  • Applicare poco trucco per volta: c'è sempre tempo per aggiungere altro prodotto.
  • Non dimenticare il collo! Quando si usano i prodotti per la base viso, occorre sfumarli sempre sui contorni dell'ovale e sul collo. Il rischio è quello creare l'antiestetico effetto maschera.

Altri articoli su ‘Trucco femminile, Make-up femminile’

  1. Consigli di Trucco Femminile: Trucco Viso
  2. Consigli di Trucco Femminile: Trucco Occhi
  3. Consigli di Trucco Femminile: Trucco Labbra

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici