Ultima modifica 26.06.2018

Generalità

Il cioccolato bianco è un alimento dolce ottenuto dalla lavorazione di ingredienti come burro di cacao, saccarosio e latte vaccino o suoi derivati (prevalentemente latte in polvere). Cioccolato biancoIl cioccolato bianco presenta un colore molto pallido ed una consistenza simile a quella del cioccolato al latte, dal quale si distingue per l'ASSENZA di polvere di cacao.
Burro di cacao: è una sostanza grassa ottenuta per lavorazione dei semi di cacao. Questo ingrediente conferisce il gusto e le caratteristiche organolettiche tipici del prodotto, nel quale (per legge) dev'essere presente in quantità minime del 20% (in alcuni cioccolati bianchi si registrano percentuali che raggiungono anche il 45%). Oltre che nel cioccolato bianco, Il burro di cacao è presente anche negli altri tipi di cioccolato, nei rossetti, nei cosmetici e in alcuni farmaci.

  • Definizione di Cioccolato Bianco (DIRETTIVA 2000/36/CE): Il prodotto ottenuto da burro di cacao, latte o prodotti a base di latte e zuccheri, e che contiene non meno del 20 % di burro di cacao e del 14 % di sostanza secca del latte ottenuta dalla disidratazione parziale o totale del latte intero, del latte parzialmente o totalmente scremato, di panna, di panna parzialmente o totalmente disidratata, di burro o di grassi del latte; questi ultimi devono essere presenti in quantità pari almeno al 3,5 %

Latte in polvere: è un prodotto ricavato dalla disidratazione del latte vaccino; nel cioccolato bianco non deve essere inferire al 14% (sia per caratterizzarne il gusto che per assicurarne la giusta consistenza).
Saccarosio: o zucchero da tavola, è sempre presente nel cioccolato bianco poiché NON esistono in commercio tipi di cioccolato bianco amaro o non dolcificato.


In merito alla sua composizione, il cioccolato bianco è (come quello al latte) più difficile da fondere rispetto al fondente ma può essere impiegato comunque nelle preparazioni tipo mousse, salse e glasse.




Cioccolata Bianca in Tazza - Cioccolata Calda

Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Caratteristiche nutrizionali

Mentre il cacao in polvere e il cioccolato fondente - grazie all'elevata quantità di molecole polifenoliche - sono considerati alimenti utili per l'organismo, il cioccolato bianco NON vanta alcun pregio antiossidante. Tuttavia, dal canto suo, il cioccolato bianco NON contiene molecole nervine stimolanti (come la teobromina), invece presenti nel cacao e nel cioccolato nero. Per questo, proprio come quello al latte, è più adatto all'alimentazione dei bambini e delle persone sensibili alla caffeina.
Il cioccolato bianco è ricco di zuccheri semplici (saccarosio), aspetto che lo rende inadatto all'alimentazione di chi soffre di ipertrigliceridemia. Parallelamente, contiene elevate quantità di acidi grassi i quali contribuiscono ad elevarne significativamente l'apporto energetico complessivo; fortunatamente, mentre per alcuni tipi di cioccolato nero è concessa l'aggiunta di grassi idrogenati, nel cioccolato bianco questi NON sono ammessi. Ciò non toglie che la maggior parte dei lipidi in esso contenuti siano di tipo saturo, pertanto non idonei all'alimentazione per l'ipercolesterolemia.
Il cioccolato bianco, contenendo latte in polvere, è sconsigliato in caso di intolleranza al lattosio od allergia alle proteine del latte vaccino; d'altro canto, proprio grazie a questo ingrediente, raggiunge notevoli concentrazioni di calcio, riboflavina (vitamina B2) e retinolo equivalenti (pro-vitamina A) rispetto al cioccolato nero.

Pasticcini di cioccolato bianco fatti in casa

Dar vita con le proprie mani a golosità degne delle più rinomate pasticcerie non è poi così difficile. Basta seguire i consigli della nostra Personal Cooker, Alice, che in questa video ricette mostra come preparare i pasticcini di cioccolato bianco e nero.




Autore

Riccardo Borgacci
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer