Gelato Proteico alla Nocciola - Senza Gelatiera

Ben trovati nella cucina di My-personaltrainerTv. Oggi la mia attenzione è volta a tutti i sostenitori della dieta iperproteica oltre a chi, naturalmente, ama osare in cucina ed inventare nuove ricette.
Se dopo un primo piatto a base di gnocchi proteici oppure dopo una buona pizza arricchita in proteine sentite ancora un buchetto allo stomaco, perché non estasiare le papille gustative con uno squisito gelato proteico? Così, dopo qualche tentativo nel bilanciamento di zuccheri, grassi e proteine, ho ottenuto la formula ideale per un gelato ricco di proteine alla nocciola. Scopriamo insieme cosa ci occorre.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 228,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 15 minuti per la preparazione della miscela; 6 ore di raffreddamento in frigo; 2 ore di congelamento


4 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette proteiche / Gelati e sorbetti / Ricette per Vegetariani / Dolci e Dessert / Gelato Proteico alla Nocciola – Senza Gelatiera

Ingredienti

Per il gelato

Per decorare

Materiale occorrente

  • Casseruola
  • Frustino
  • Termometro per alimenti
  • Pirofila in pirex dalle dimensioni di 25x25cm
  • Cucchiai

Preparazione

  1. In una casseruola, versare il latte intero, la panna da cucina, lo zucchero e il destrosio: mescolare il liquido con un frustino.
  2. Portare la miscela a 45°C, dunque aggiungere l’Aglumix e l’inulina, sotto costante agitazione.

Lo sapevi che…
L’Aglumix® è un composto preparato da mono e digliceridi degli acidi grassi, gomma guar e gomma di semi di carruba: viene utilizzato nella formulazione dei gelati come stabilizzante e addensante.
L’inulina, invece, viene utilizzata per rendere più cremoso e spatolabile il gelato, limitando quanto più possibile la quantità di grassi nella miscela.
Pur non essendo indispensabili, l’Aglumix® e l’inulina, sono dunque ingredienti che migliorano le caratteristiche chimiche e strutturali del composto.

  1. Unire anche le proteine del siero del latte al gusto nocciola (o altri gusti), continuando sempre a mescolare per evitare di far caramellare gli zuccheri.
  2. Mischiare il composto fino al raggiungimento degli 85°C, temperatura ideale che garantisce la pastorizzazione del composto, dunque la perfetta conservazione del gelato.
  3. Lasciar raffreddare il composto, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero, per 6-12 ore. Il tempo di raffreddamento (detto “maturazione della miscela”) è importante per favorire l’idratazione degli ingredienti secchi e per evitare la formazione dei cristalli di ghiaccio nella successiva fase di congelamento della miscela.
  4. Trascorso il tempo necessario, versare la miscela (che nel frattempo si sarà addensata) in una pirofila in pirex dai bordi bassi (si consiglia una vaschetta dalle dimensioni di 25x25 cm). Spianare la superficie con un cucchiaio e lasciar riposare in freezer per 15 minuti.
  5. Dopo 15-20 minuti, rimuovere il composto dal congelatore e mescolare la miscela con un cucchiaio di legno. A questo punto, mettere nuovamente in freezer. Ripetere l’operazione ogni 15-20 minuti, fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Il gelato sarà pronto in un paio d’ore.

Lo sapevi che…
Chi desidera, può evitare questo passaggio versando la miscela fredda di frigorifero nella gelatiera.

  1. Servire il gelato in accompagnamento con nocciole e granella di nocciole.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Questo gelato è pensato per i frequentatori assidui di palestre, per chi pratica sport a livello agonistico e - perché no? - anche per chi conduce una vita intellettualmente intensa. Pur non seguendo una dieta iperproteica, devo ammettere che questo gelato mi piace proprio moltissimo: provatelo anche voi e sappiatemi dire!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Il Gelato Proteico alla Nocciola è un dolce al cucchiaio ad alto contenuto proteico; tuttavia, assieme a questi macronutrienti, si evidenziano buone quantità di grassi saturi, ragion per cui ne sconsiglio l'utilizzo frequente e con porzioni elevate (soprattutto in caso di ipercolesterolemia). L'apporto di carboidrati semplici ne limita il consumo anche in caso di alterazioni glicemiche o ipertrigliceridemia, ma il quantitativo di fibra alimentare ne dovrebbe moderare l'indice glicemico. Il Gelato Proteico alla Nocciola può essere consumato in porzioni di 60-70g (135-160kcal).



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 228 Kcal

Carboidrati: 20.20 g

Proteine: 13.00 g

Grassi: 11.00 g

di cui saturi: 6.50g
di cui monoinsaturi: 3.70g
di cui polinsaturi: 0.90 g

Colesterolo: 7.00 mg

Fibre: 1.80 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate