Budino proteico alla nocciola

Parlano di lui come una manna dal cielo! Un ottimo dessert estremamente saziante, proteico e squisito. Sto parlando del budino proteico. E visto che adoro preparare ricette esclusive, ho attivato i meccanismi del cervello per formulare un innovativo budino proteico al gusto nocciola, che si distingue dunque dai classici gusti al cioccolato o alla vaniglia. Prepariamolo insieme.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 2 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 173,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 10 minuti per la preparazione del budino + 3 ore di raffreddamento


2 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette proteiche / Ricette dietetiche Light / Ricette Funzionali / Dolci e Dessert / Budino proteico alla nocciola

Ingredienti

Per 2 budini

Per decorare (facoltativo)

Materiale occorrente

  • 1 pentola per scaldare il latte
  • 1 padellina per il latte
  • 1 ciotolina per l'acqua
  • Stampi per budino (in silicone, in alluminio oppure usa e getta)
  • 1 cucchiaio di legno od un frustino

Preparazione

  1. Per prima cosa, ammollare i fogli di colla di pesce (addensante) nell'acqua fredda: lasciare riposare 10 minuti, fino a quando la gelatina sarà diventata morbida ed elastica.
  2. Nel frattempo, versare il latte, lo zucchero e le proteine del siero del latte al gusto nocciola in un pentolino e, con un frustino, mescolare energicamente fino a sciogliere completamente tutti i grumetti.
  3. A questo punto, portare ad ebollizione il latte, mescolando di tanto in tanto.
  4. Quando la gelatina sarà pronta (dev'essere morbida ed elastica), strizzarla dall'acqua e scioglierla in un padellino in cui è stato versato un cucchiaio di latte. Mescolarle per bene con il cucchiaio di legno.
  5. Aggiungere la gelatina sciolta al composto di latte, zucchero e proteine, e mescolare continuamente per alcuni istanti.
  6. Rimuovere il pentolino dal fuoco e versare il composto ancora liquido negli stampi per budino.
  7. Lasciar raffreddare in frigorifero per almeno 2-3 ore.
  8. Trascorso il tempo necessario, rovesciare delicatamente gli stampini, favorendo lo stacco del budino imprimendo una delicata pressione. In alternativa, gustare il budino direttamente nello stampo.

Il consiglio OK
Per rimuovere il budino dagli stampini in alluminio, si consiglia di intingerli per pochi secondi in un recipiente contenente acqua bollente: lo sbalzo termico (dal freddo del frigo al caldo dell'acqua) favorirà il distacco del dolce dallo stampo, una volta rovesciato su un piatto.



Il commento di Alice - PersonalCooker

Se lo provate una sola volta, non lo abbandonerete più. Ottimo dessert serale per fare il pieno di proteine limitando grassi, carboidrati e calorie. Cercate nella sezione ricette proteiche e dietetiche fatte in casa di My-personaltrainerTv: troverete tanti interessanti spunti che sicuramente cattureranno la vostra attenzione (vi consiglio il buonissimo budino proteico alla menta!).

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Il budino proteico alla nocciola è un dessert al cucchiaio povero di zuccheri semplici e di lipidi ma ricco di proteine. I valori tradotti qui a fianco si riferiscono al prodotto finito, pertanto, volendo ridurre ulteriormente l'apporto calorico e la porzione di grassi totali (pur trattandosi di lipidi monoinsaturi) è sufficiente limitare l'aggiunta della granella di nocciole per decorazione. Una porzione di budino oscilla dai 120 ai 150g per un totale di 210-260kcal e potrebbe risultare una soluzione ideale se utilizzata come spuntino pomeridiano subito dopo l'esercizio fisico.



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 173 Kcal

Carboidrati: 11.10 g

Proteine: 13.70 g

Grassi: 8.50 g

di cui saturi: 1.80g
di cui monoinsaturi: 5.50g
di cui polinsaturi: 1.20 g

Colesterolo: 7.00 mg

Fibre: 1.70 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate