Sugo di asparagi - pulire e cuocere gli asparagi

Assodato che in cucina esistono comunque alcune regole generali, è pur vero che ogni verdura richiede una precisa tecnica di pulitura, di sbucciatura e di cottura. Per questo vorrei oggi darvi una piccola lezione di cucina riguardante la pulizia e la cottura degli asparagi, ortaggi raffinati e delicati che ben si adattano alla realizzazione di primi piatti, contorni ed antipasti. Sì, perché spesso si tende a dare per scontato alcune nozioni di base e, non conoscendole, si rischia poi di preparare gli alimenti in modo non del tutto corretto. Quindi vediamo insieme come pulire e cuocere gli asparagi per preparare un ottimo sughetto.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 42,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 10 minuti per la pulitura; 15 minuti per la cottura

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette dietetiche Light / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette Vegane / Verdure e Insalate / Sugo di asparagi – pulire e cuocere gli asparagi

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Sbuccia verdure a lama oscillante
  • Tagliere per alimenti
  • Coltelli (preferibilmente in ceramica)
  • Casseruola piccola con coperchio
  • Stuzzicadenti per l'aglio (facoltativo)

Preparazione

  1. Tagliare le estremità dei gambi a tutti gli asparagi asportando 3-4 cm, per eliminare la parte più dura e filosa.
  2. Appoggiare ogni asparago al tagliere e, con la punta dell’ortaggio rivolta verso di noi, passare lo sbuccia verdure su tutta la loro lunghezza, a partire dal centro verso la base.

Lo sapevi che…
Se gli asparagi verdi sono molto sottili è possibile evitare di sbucciarli! Ancora, il rivestimento esterno degli asparagi può essere recuperato e fatto rosolare nell’olio: in questo modo si potranno ottenere dei “filetti” croccanti, ottimi da accompagnare alle pietanze a base di carne, di pesce oppure alle zuppe.

  1. Ridurre il gambo in piccoli pezzetti, lunghi circa 2-3 cm, lasciando invece intera la punta.
  2. Considerando che le punte degli asparagi si cucinano molto in fretta, si consiglia fare attenzione alla cottura. L’ideale sarebbe rosolare prima i gambi (ridotti in cilindretti) con un goccio d’olio extravergine d’oliva ed uno spicchietto d’aglio in camicia (infilzato in uno stuzzicadenti) e di portare in cottura per una decina di minuti. Trascorsi 10 minuti, aggiungere anche le punte degli asparagi: proseguire la cottura per altri 10 minuti, o fino a quando gli asparagi si saranno ammorbiditi.
  3. Aggiustare di sale e pepe: il sughetto di asparagi è pronto per condire paste, preparare pasticci, insaporire risotti o semplicemente accompagnare un bel piatto di carne.


Il commento di Alice - PersonalCooker

E adesso che gli asparagi sono pronti, potrete fare un figurone portando in tavole ottime paste ripiene con questo sughetto, lasagne pasticciate, insalate e quant'altro. Divertitevi in cucina, mangiando in modo sano ed esaltando il sapore di tutti gli alimenti! Vi consiglio anche la crema di asparagi e patate con gamberi croccanti: un'esplosione di vitamine per iniziare bene la primavera! Per gli amanti della pasta pasticciata, suggerisco invece il pasticcio di asparagi, gamberi e ricotta.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Quello di asparagi è un sugo di accompagnamento con verdura, adatto al condimento dei primi piatti. Si tratta di una preparazione molto semplice, con poche proteine, pochi grassi e pochi zuccheri; per contro, la quantità di fibra alimentare è discreta. Il sugo di asparagi può essere utilizzato anche in grammature di 100g per porzione di pasta.



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 42 Kcal

Carboidrati: 3.80 g

Proteine: 2.20 g

Grassi: 2.10 g

di cui saturi: 0.40g
di cui monoinsaturi: 1.50g
di cui polinsaturi: 0.20 g

Colesterolo: 0.00 mg

Fibre: 2.10 g

Ricette correlate