Strozzapreti Fatti in Casa - Pasta Fresca Senza Uova

Oggi scuola di cucina! Ho imparato una tecnica per realizzare gli strozzapreti fatti in casa, un particolare tipo di pasta fatta in casa che si presta ad essere insaporito con sughi di ogni tipo, spaziando dal ragù di carne, al sugo di seitan, a quello alle verdure. La preparazione è molto, molto più semplice di quella che si possa pensare: non vedo l'ora di mostrarvi la tecnica che ho appreso. Scopriamo intanto le dosi!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 3 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 179,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 30 minuti per la pasta + 30 minuti di riposo


41 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette dietetiche Light / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Preparazioni di Base / Strozzapreti Fatti in Casa - Pasta Fresca Senza Uova

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Ciotola
  • Bilancina pesa alimenti
  • Matterello
  • Rotellina taglia pasta

Preparazione

  1. In una ciotola, riunire la semola rimacinata di grano duro e, al centro, unire a filo l'acqua tiepida. Impastare farina ed acqua fino ad ottenere una palla morbida e vellutata.

Lo sapevi che…
Se la pasta appare ancora troppo appiccicosa, aggiungere ancora un po' di semola, fino al raggiungimento della consistenza desiderata.
Si raccomanda comunque di non esagerare con la quantità di semola: l'impasto, infatti, risulta molto facile da stendere se la consistenza è morbida e vellutata.

  1. Avvolgere l'impasto sulla pellicola trasparente e lasciar riposare almeno mezz'ora: in questo modo, il glutine si sviluppa e la pasta eviterà di ritirarsi nel momento della stesura.
  2. Al termine del riposo, riprendere l'impasto e tagliarne un pezzo: avvolgere l'altra parte nella pellicola per evitare che si secchi a contatto con l'aria.
  3. Stendere la pasta con il matterello, avendo cura di spolverizzare il piano con un po' di semola: ottenere uno sfoglio dallo spessore di pochi millimetri.
  4. Con la rotellina taglia pasta, ricavare delle strisce larghe un paio di centimetri. Prelevare una striscia con le mani, reggendola da un'estremità. Far scorrere l'estremità della striscia tra le mani, creando un rotolino non troppo stretto e lungo 4-5 centimetri. Strappare il rotolino di pasta con le mani e mettere da parte. Procedere in questo modo con tutte le strisce e con la pasta rimanente.
  5. Man mano che si formano, sistemare gli strozzapreti su un piano infarinato per evitare di farli appiccicare l'uno all'altro.
  6. Cuocere gli strozzapreti in acqua leggermente salata per 3-4 minuti.

Lo sapevi che…
Gli strozzapreti si conservano in frigo per un paio di giorni. Per una conservazione più lunga, si possono congelare: in questo caso, si consiglia di collocarli su un vassoio, ben distanziati l'uno dall'altro, e di congelarli per un'ora. Quando si saranno rassodati, gli strozzapreti semi-congelati si possono riunire in un sacchetto di plastica e conservare in freezer per 2-3 mesi.



Il commento di Alice - PersonalCooker

Visto com'è facile preparare gli strozzapreti in casa! A partire da semplice semola ed acqua si riescono a creare meraviglie! Potete utilizzare subito la vostra pasta: sarà pronta in 3-4 minuti di bollitura! In alternativa potete seccarla in forno a basse temperature oppure congelarla!Provate la ricetta degli strozzapreti con sugo di Vongole!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Gli Strozzapreti Fatti in Casa sono alimenti per primi piatti dall'apporto energetico medio. Le calorie provengono soprattutto dai carboidrati (complessi), seguiti dalle proteine (medio valore biologico) e infine dai lipidi (acidi grassi prevalentemente insaturi). Il colesterolo è assente e le fibre ben rilevanti.
Gli Strozzapreti Fatti in Casa sono idonei alla maggior parte dei regimi alimentari, eccezion fatta per quelli destinati alla prevenzione/cura della celiachia. La loro porzione è da moderare in caso di sovrappeso, ipertrigliceridemia e diabete mellito tipo 2. Possono essere consumati dagli intolleranti al lattosio, dai vegetariani e dai vegani. La porzione media è di circa 150g (265kcal).



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 179 Kcal

Carboidrati: 36.70 g

Proteine: 7.60 g

Grassi: 1.20 g

di cui saturi: 0.30g
di cui monoinsaturi: 0.20g
di cui polinsaturi: 0.70 g

Colesterolo: 0.00 mg

Fibre: 2.10 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate