Come Pulire e Cuocere i Cardi

Quasi per caso ho scoperto con piacere il sapore del cardo: la consistenza carnosa ed il gusto leggermente amarotico mi hanno conquistata. Così ho deciso di portare una bellissima pianta di cardo nella mia cucina.
Nel linguaggio popolare, il cardo commestibile viene chiamato anche carciofo selvatico, mentre in botanica è conosciuto come Cynara cardunculus. I principi attivi, che si concentrano nelle sommità fiorite e nei frutti (acheni), vengono estratti per le proprietà digestive, depurative, antiossidanti e potenzialmente ipocolesterolemizzanti.
I frutti vengono poi utilizzati da tempi antichissimi per estrarre una sostanza in grado di coagulare il latte (caglio vegetale).
In ambito culinario, il cardo viene per lo più apprezzato per le sue foglie (coste) carnose e saporite.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 6 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 155,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 20 minuti per la pulizia; 1 ora circa per la lessatura

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette dietetiche Light / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Ricette per Diabetici / Ricette Senza Glutine / Preparazioni di Base / Come Pulire e Cuocere i Cardi

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Ciotola
  • Sbucciaverdure oppure coltello
  • Tagliere
  • Casseruola
  • Guanti in lattice (facoltativi)
  • Casseruola

Preparazione

  1. Preparare una ciotola con acqua e succo di limone.

A che cosa serve il limone?
I cardi, proprio come i carciofi, tendono ad annerire le mani e ad ossidare rapidamente: per rallentare il naturale processo ossidativo, si consiglia l'utilizzo del limone (antiossidante naturale).
Per proteggere le mani dall'annerimento, si consiglia inoltre l'utilizzo di guanti in lattice.

  1. Separare le coste del cespo, eliminando eventuali foglie. Tagliare le coste a pezzi lunghi circa 10 cm e, se queste dovessero risultare particolarmente grosse o larghe, tagliarle anche nel senso della lunghezza.
  2. Privare ogni pezzo di costa dai filamenti duri e legnosi utilizzando un coltello affilato oppure uno sbucciaverdure (consigliato). Man mano che le coste vengono pulite, tuffare i cardi nell'acqua acidulata.
  3. Sciacquare i cardi in acqua corrente.
  4. Mettere a bollire una casseruola piena d'acqua. Quando l'acqua bolle, salare leggermente e tuffare i cardi: cuocere per circa un'ora o fino a quando risulteranno morbidi.
  5. Scolare le coste dei cardi dall'acqua e coprirli con pellicola trasparente. I cardi sono pronti per essere insaporiti a piacere: possono essere fatti saltare in padella con olio, aglio e prezzemolo, fritti nell'olio oppure gratinati al forno con la besciamella. I cardi sono ottimi per la realizzazione di torte salate e zuppe.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Ora abbiamo conosciuto tutti i trucchi del mestiere per pulire e cuocere i cardi a regola d'arte! A questo punto, possiamo insaporirli con aglio e prezzemolo, passarli nella pastella e friggerli oppure gratinarli al forno con un po' di besciamella!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

I Cardi sono alimenti vegetali scarsamente calorici e adatti a qualunque tipo di regime alimentare. Contengono una buona dose di fibre, vitamine, minerali, vitamine e molecole utili a promuovere la detossificazione del fegato.
La porzione media di Cardi potrebbe essere libera, ma nei limiti della ragionevolezza è verosimilmente compresa tra i 100 e i 300g (10-30kcal).



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 155 Kcal

Carboidrati: 23.00 g

Proteine: 9.00 g

Grassi: 3.60 g

di cui saturi: 2.00g
di cui monoinsaturi: 1.20g
di cui polinsaturi: 0.40 g

Colesterolo: 10.20 mg

Fibre: 1.30 g

Ricette correlate