Pizza Integrale (A Lunga Lievitazione)

Sfidiamo il caldo: non so voi, ma io non riesco a resistere alla pizza! Così oggi ho deciso di prepararla nella mia cucina: ho in mente di provare l'impasto di una pizza integrale a lunga lievitazione! In questo modo faremo il pieno di fibra grazie alla farina integrale, e prepareremo un impasto molto digeribile perché faremo addormentare i lieviti per 36 ore! Mettiamoci all'opera!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 160,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 10 minuti per la preparazione; 36 ore di riposo; 10 minuti per la cottura


97 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette dietetiche Light / Ricette per Vegetariani / Ricette per Diabetici / Pane, Pizza e Brioche / Pizza Integrale (A Lunga Lievitazione)

Ingredienti

Per la pasta

Per la farcitura

Materiale occorrente

  • Piastra in pietra refrattaria oppure teglia da forno
  • Pala da forno
  • Ciotola
  • Carta da forno
  • Pellicola trasparente
  • Tagliere o spianatoia

Preparazione

  1. In una ciotola, riunire la farina Manitoba e la farina integrale. Mischiare le polveri con il lievito di birra secco, dunque unire il sale ed impastare con tanta acqua quanto basta (circa 220 ml) fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
  2. Ungere la ciotola con poco olio, dunque riporre l’impasto all’interno e coprire con pellicola trasparente. Lasciar riposare la pasta a temperatura ambiente per un’ora. Successivamente, mettere la ciotola in frigo e lasciar riposare per 24-36 ore.

Lo sapevi che…
Lasciando riposare l’impasto a lungo, i lieviti vengono “addormentati” (la loro azione viene rallentata); di conseguenza si otterrà un impasto molto aromatico e digeribile. In altri termini, l’impasto maturerà al punto giusto ed acquisirà una fragranza straordinaria.

  1. Trascorse 36 ore, togliere la ciotola dal frigo e lasciar l’impasto a temperatura ambiente per un’ora.
  2. Tagliare la pasta in due parti. Stendere con le mani l’impasto fino ad ottenere due dischi quanto più regolari possibile; se necessario, stendere un velo di farina sul piano di lavoro. Si sconsiglia l’uso del matterello.
  3. Preriscaldare il forno alla massima temperatura (250-280°C), avendo cura di sistemare sulla base la piastra in pietra refrattaria.
  4. Farcire a piacere un disco di pizza per volta con passata di pomodoro, mozzarella e pomodorini.
  5. Prelevare la pizza con l’apposita pala ed appoggiarla sulla piastra in pietra refrattaria. Cuocere per 8-10 minuti, in base alle caratteristiche del proprio forno.

Senza piastra in pietra…
Chi non dispone della piastra in pietra può preferire la cottura tradizionale nella teglia antiaderente. In questo caso, si consiglia di cuocere prima la base di pizza con il pomodoro per 10 minuti a 220°C, poi di rimuovere la base e farcire a piacere con mozzarella ed altri ingredienti. Ultimare la cottura in forno per altri 10 minuti a 180°C. Rucola e Basilico possono essere aggiunti poco prima di servire. Questa doppia cottura è utile per evitare di far bruciare la farcitura della pizza: la cottura su teglia antiaderente dev’essere infatti più lunga rispetto alla cottura su piastra in pietra.

  1. Togliere la pizza dal forno utilizzando la pala ed ultimare con basilico fresco e rucola. Ripetere l'operazione con l'altro disco di pasta.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Una pizza molto aromatica, digeribilissima, soffice e profumata: sembra proprio quella di pizzeria! Una vera delizia sana e piacevole, che mette d'accordo tutti.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Pizza Integrale a Lunga Lievitazione è un piatto unico dall'apporto energetico significativo, ma inferiore a quello di una pizza tradizionale.
Le calorie sono fornite principalmente dai carboidrati, seguiti dalle proteine e infine dai lipidi. Le fibre risultano molto abbondanti ed il colesterolo insignificante.
Gli acidi grassi paiono tendenzialmente saturi, i glucidi complessi e le proteine a medio-alto valore biologico.
La Pizza Integrale a Lunga Lievitazione è un alimento che si presta alla maggior parte dei regimi dietetici e alla dieta vegetariana, ma non a quella vegana.
In caso di diabete mellito tipo 2 e/o ipertrigliceridemia è necessario ridurne la porzione. Dovrebbe essere esclusa dal regime alimentare contro la celiachia e l'intolleranza al lattosio.
La porzione media di Pizza Integrale a Lunga Lievitazione è di circa 200-250g (320-400kcal).
I valori nutrizionali a lato si riferiscono a 100 grammi di pizza da cuocere.
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 160 Kcal

Carboidrati: 25.20 g

Proteine: 8.90 g

Grassi: 3.30 g

di cui saturi: 2.02g
di cui monoinsaturi: 0.94g
di cui polinsaturi: 0.35 g

Colesterolo: 9.50 mg

Fibre: 3.00 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate