Pizza vegetariana alla birra

Chi l'ha detto che la pizza non può mangiare perché è un alimento troppo calorico? Certo, non che si debba mangiare tutti i giorni, ma una volta a settimana, ci possiamo anche premiare e mangiarci una bella pizza, magari rispettando qualche piccolo accorgimento, evitando i salumi, limitando i formaggi e preferendo le verdure. Per questo oggi vi suggerisco una pizza vegetariana diversa dal solito, il cui impasto non viene preparato né con il latte né con l'acqua… l'ingrediente segreto è la birra, che rende la pizza croccante all'esterno e soffice all'interno.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 123,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 5 minuti per l'impasto; 2 ore di lievitazione; 30 minuti di cottura

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette per Vegetariani / Pane, Pizza e Brioche / Pizza vegetariana alla birra

Ingredienti

Per la pasta

Per farcire

Materiale occorrente

  • 1 ciotola capiente
  • 1 matterello
  • Carta da forno
  • 1 pentolino per il pomodoro
  • 1 padella per le verdure
  • Cucchiai in acciaio e in legno
  • Frullatore per tritare il formaggio
  • Mixer ad immersione (se necessario)
  • Ciotoline per le verdure

Preparazione

  1. In mezzo bicchiere d'acqua tiepida, sbriciolare il lievito di birra ed aggiungere un cucchiaino di zucchero per favorire la fermentazione. Mescolare per bene con un bastoncino di legno fino a sciogliere tutto il lievito.
  2. In una ciotola capiente, setacciare la farina Manitoba; al centro, versare il lievito ormai sciolto nell'acqua. Procedere dunque aggiungendo il sale (evitando il contatto diretto con il lievito) e due cucchiai di olio extravergine d'oliva. Mescolare poi il tutto con la birra, aggiungendola lentamente.

Cosa fare se l'impasto è troppo liquido o troppo duro?
Nel primo caso, la soluzione più immediata è quella di aggiungere un po' di farina alla volta; viceversa, se l'impasto risulta troppo duro, aggiungere ancora un po' di birra.
Per questa ragione, si consiglia sempre di tenere da parte un po' di farina ed un po' di liquido.

  1. Quando non si riuscirà più a mescolare con il cucchiaio di legno, trasferire l'impasto sul piano di lavoro e lavorare la pasta energicamente e a lungo, per favorire la formazione del glutine. Continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che non si appiccica alle mani.
  2. Nel frattempo, ungere una teglia a cerniera od una leccarda (piastra da forno rettangolare) con un goccio di olio; in alternativa, è possibile anche foderare la teglia con la carta da forno.
  3. Stendere dunque la pasta da pizza in un foglio di carta da forno, prima con le mani, poi con il matterello, ad uno spessore di circa mezzo centimetro.
  4. A questo punto, trasferire il disco di pasta ottenuto nella teglia.
  5. Far lievitare il tutto in un posto caldo e umido per un paio di ore.

Qual è il luogo ideale per far lievitare l'impasto della pizza?
Il consiglio è quello di posizionare la teglia contenente l'impasto di pizza vicino ad una fonte di calore, come il termosifone. Anche il forno spento (precedentemente scaldato mettendo un pentolino di acqua bollente dentro il forno) rappresenta un luogo ideale per favorirne la lievitazione.

  1. Nel frattempo, preparare il condimento per la pizza vegetariana. In un pentolino, scaldare la polpa di pomodoro, aggiustare di sale e pepe, ed aggiungere un goccio di olio. Portare a cottura per una decina di minuti. Lasciare raffreddare e, se necessario, frullare il tutto con il mixer ad immersione.
  2. Preparare il formaggio: trasferire la mozzarella in un tritatutto, fino a raggiungere una grana di medie dimensioni. In questo modo, si riesce più facilmente a dosare la quantità di formaggio, senza eccedere.

Consiglio della Personal-Cooker
Il consiglio è quello di utilizzare la mozzarella specifica per pizza (in panetto) od un altro tipo di formaggio a pasta filata (es. Fontina dolce) e di evitare l'utilizzo della mozzarella fior di latte perché, in cottura, questo tipo di formaggio tende ad espellere troppo liquido, rendendo la pizza eccessivamente acquosa.

  1. Preparare dunque le verdure: dopo averle lavate accuratamente, tagliare a fettine il peperone, la melanzana e la zucchina. Preparare un paio di padelle sul fuoco: quando saranno molto calde, scottare le verdure da entrambi i lati, fino a completare la cottura. Aggiungere il condimento solo a fine cottura, dopo aver rimosso le verdure dalle padelle.
  2. Dopo due ore, la pizza avrà raddoppiato il volume: dunque, spalmare il pomodoro in tutta la superficie della pizza. Infornare la pizza (solo con il pomodoro) in forno caldo, preriscaldato a 180°C per 20 minuti.

Perché infornare la pizza solo con il pomodoro?
Mettendo a cuocere per i primi 20 minuti solamente la base della pizza con il pomodoro si evita che la mozzarella e gli altri ingredienti si brucino durante la cottura.

  1. Trascorsi 20 minuti (la pizza non è ancora pronta!) rimuovere la pizza dal forno; dunque aggiungere gli altri ingredienti (formaggio e verdure).
  2. Infornare nuovamente per altri 10 minuti, fino a quando la pasta della pizza comincia a diventare piacevolmente ambrata.
  3. Tagliare a fettine e servire bollente.


Il commento di Alice - PersonalCooker

La pizza vegetariana preparata con la birra è un piatto unico, completo ed equilibrato dal punto di vista nutrizionale. Ideale per una serata in compagnia, la pizza vegetariana è un connubio perfetto tra nutrimento e gusto.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La pizza vegetariana alla birra è un alimento che, per le caratteristiche nutrizionali, potrebbe essere inquadrato tra i “primi piatti tipici italiani”. I valori riportati qui a fianco si riferiscono all'apporto energetico della pizza a crudo, la quale in seguito a cottura perde una discreta percentuale d'acqua aumentando proporzionalmente l'apporto energetico. In ogni caso, l'impasto e il condimento della pizza vegetariana alla birra risultano meno calorici di quelli proposti da qualunque attività ristorativa commerciale.



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 123 Kcal

Carboidrati: 17.30 g

Proteine: 5.80 g

Grassi: 3.90 g

di cui saturi: 1.80g
di cui monoinsaturi: 1.70g
di cui polinsaturi: 0.40 g

Colesterolo: 9.10 mg

Fibre: 1.90 g

Ricette correlate