Grissini Torinesi Stirati a Mano

Oggi prepareremo una specialità della panificazione, che tanto ci piace sgranocchiare prima del pasto o durante l'attesa in pizzeria od al ristorante: i grissini torinesi stirati a mano. Vi garantisco che la preparazione è molto più semplice di quanto si possa immaginare, e poi la tiratura a mano è davvero divertente (e magari possiamo coinvolgere anche i bambini!). Scopriamo la ricetta!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 10 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 257,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 30 minuti per la preparazione; 70 minuti per le lievitazioni; 12 minuti per la cottura

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette Regionali / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Pane, Pizza e Brioche / Grissini Torinesi Stirati a Mano

Ingredienti

Per circa 40 grissini

Materiale occorrente

  • Ciotola
  • Bilancina pesa alimenti
  • Setaccio
  • Piastra da forno
  • Carta da forno
  • Coltello

Preparazione

  1. In una ciotola, setacciare la farina Manitoba.
  2. Intiepidire una parte di acqua (circa 100 ml) e sciogliervi il lievito di birra fresco. Mescolare il liquido con un cucchiaino di malto d'orzo.

In alternativa…
Come alternativa al lievito di birra fresco, è possibile utilizzare 3 g di lievito di birra secco oppure pasta acida (in dosi pari al 30% rispetto al peso della farina).
In questa ricetta suggeriamo l'utilizzo del malto d'orzo, ma è possibile sostituirlo con zucchero (bianco o di canna).

  1. Versare il liquido al centro della farina, unire la rimanente acqua e l'olio extravergine. Iniziare ad impastare e, come ultimo ingrediente, aggiungere il sale.
  2. Lavorare la pasta a lungo, fino ad ottenere un impasto morbido e vellutato.
  3. Sistemare la pasta nella ciotola, coprire con pellicola e lasciar riposare per 15 minuti in un ambiente tiepido.
  4. Riprendere la pasta, sgonfiarla e lavorarla molto velocemente, per pochi istanti. Collocare nuovamente la pasta nella ciotola, coprire con pellicola e lasciar riposare per un'ora in un ambiente tiepido, riparato da correnti d'aria.
  5. Rimuovere la pasta dalla ciotola e sistemarla su un piano evitando di impastarla.
  6. Preriscaldare il forno a 220°C.
  7. Con un coltello oppure con una spatola affilata, tagliare un pezzetto di pasta (dal peso di circa 15 g) con un colpo netto. Rotolare il pezzo così ottenuto nella semola e tirarlo lentamente con le mani per conferire la tipica struttura di un grissino.
  8. Sistemare il cordoncino così ottenuto in una piastra foderata con carta da forno.
  9. Seguendo la stessa procedura, realizzare gli altri grissini collocandoli man mano nella teglia. Si consiglia di mantenere una certa distanza tra un grissino e l'altro per evitare di farli appiccicare durante la cottura.

Lo sapevi che…
Per cuocere alla perfezione i grissini, si consiglia di appoggiare i cordoncini di pasta in una teglia microforata: in questo modo, la cottura risulta impeccabile ed uniforme perché il calore penetra anche dal basso (attraverso i fori).
Si possono realizzare grissini più o meno lunghi: come misura, è infatti possibile considerare il lato lungo oppure il lato corto della teglia.

  1. Cuocere i grissini a 220°C per 12 minuti, o fino a doratura.
  2. Sfornare, lasciar raffreddare nella teglia e servire: i grissini devono risultare croccanti e solidi.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Così croccanti, i grissini si manterranno perfetti per 2-3 giorni! Per una versione alternativa, vi posso consigliare di pennellarli con l'olio prima di cuocerli, e di impreziosirli con semi di sesamo (vedi la ricetta dei grissini con il sesamo), semi di papavero oppure con origano e salsa di pomodoro! Divertitevi a personalizzare i vostri grissini!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

ATTENZONE! I valori riportati qui a fianco non tengono in considerazione della disidratazione che avviene in cottura, ragion per cui risultano abbastanza sottostimati.
I Grissini Torinesi sono alimenti piuttosto energetici, con una prevalenza calorica imputabile ai carboidrati rispetto ai lipidi e alle proteine. Gli acidi grassi sono prevalentemente insaturi, le proteine a medio valore biologico, il colesterolo assente e le fibre più che rilevanti.
I Grissini Torinesi sono alimenti che si prestano poco alla nutrizione clinica. Dovrebbero essere aboliti nella dieta per il sovrappeso, il diabete mellito tipo 2, l'ipertrigliceridemia e per la celiachia; al contrario, sono concessi nell'alimentazione per l'intolleranza al lattosio e per l'ipercolesterolemia.
La porzione media (in sostituzione al pane) vara in base alla composizione del pasto.

VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 257 Kcal

Carboidrati: 44.20 g

Proteine: 9.40 g

Grassi: 5.90 g

di cui saturi: 1.00g
di cui monoinsaturi: 4.00g
di cui polinsaturi: 0.90 g

Colesterolo: 0.00 mg

Fibre: 1.70 g

Ricette correlate