Babà al rhum

Quando si dice “babà”, si pensa subito alla buona tradizione pasticcera napoletana: i babà infatti sono una vera e propria prelibatezza della bella Napoli, la cui preparazione si rivela essere un pochino laboriosa ma non così difficile come sembra. Dopo una doppia lievitazione, i babà vengono cotti al forno in appositi stampini, per essere successivamente tuffati in una bagna alcolica preparata con sciroppo di zucchero e rhum. Ne esiste una variante più ricca che prevede di farcire il babà con la crema pasticcera o con panna montata. Ma scopriamo insieme come si preparano.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 12 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 232,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 2 ore circa di lievitazione + 15 minuti di cottura + 15 minuti per l’inzuppo

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette Regionali / Ricette per le Festività / Ricette per Vegetariani / Dolci e Dessert / Babà al rhum

Ingredienti

Per spennellare (facoltativo)

Per il lievitino

Per la bagna al rhum

Per l'impasto principale

Materiale occorrente

  • Stampi per babà in silicone od in alluminio
  • Sbattitore elettrico
  • Mestoli in legno
  • Pellicola trasparente
  • Griglia per far sgocciolare il rhum in eccesso
  • Vassoio per raccogliere il rhum in eccesso
  • Ciotoline
  • Pentolino per lo sciroppo
  • Schiumarola
  • Sac à poche (facoltativa)
  • Pennellino
  • Pirottini in carta per servire

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare il lievitino: sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida, addolcita con un po’ di zucchero. Aggiungere il liquido alla farina e mescolare con il mesctolo di legno fino ad ottenere una pastella morbida. Lasciar riposare la ciotolina coperta con la pellicola trasparente in un luogo tiepido per circa mezz’oretta, fino a quando il lievitino sarà molto soffice e gonfio.
  2. Trascorsi 30 minuti, si può procedere con la preparazione dell’impasto principale. Nello sbattitore elettrico, versare le uova, lo zucchero ed il burro (meglio se fuso): lavorare il composto a velocità media per alcuni minuti. Aggiungere dunque l’aroma al rhum, la farina ed il sale; unire il lievitino e continuare a lavorare l’impasto a lungo.

Lo sapevi che…
L’impasto può essere lavorato anche con la planetaria. Se si dispone semplicemente dello sbattitore elettrico, probabilmente sarà necessario cambiare le fruste perché il composto risulterà piuttosto denso. Ad ogni modo, l’impasto può essere tranquillamente lavorato a mano: in questo caso, per ottenere un risultato ottimale, si raccomanda di mescolare a lungo (per 10 minuti), fino ad ottenere una pastella molto elastica.

  1. Lasciar lievitare l’impasto per circa un’ora e mezza, o fino a quando sarà molto soffice e gonfio.
  2. Nel frattempo, preparare la bagna per inzuppare i babà. In un pentolino, sciogliere 100 g di zucchero in 200 ml di acqua portando il tutto ad ebollizione. Eventualmente, chi lo desidera, può aromatizzare lo sciroppo con delle scorze d’arancio o di limone. Lasciar raffreddare completamente. Quando lo sciroppo sarà freddo, aggiungere il rhum: la quantità di liquore può variare in base ai propri gusti.
  3. Trascorso il tempo necessario, si può procedere con la messa in forma dei babà. Con due cucchiaini (o con una sac à poche) riempire gli stampi per babà fino ai 2/3 e lasciar riposare il tutto per una ventina di minuti, in ambiente tiepido, fino a quando usciranno dagli stampi (si consiglia di lasciar lievitare in forno spento, precedentemente intiepidito).

Lo sapevi che…
In questa ricetta abbiamo utilizzato due stampi in silicone per la preparazione di 36 babà mignon; ad ogni modo, si possono utilizzare anche degli stampi più grandi in alluminio. In questo caso, si raccomanda di imburrare ed infarinare gli stampi prima di versare la pastella.

  1. Quando i babà saranno usciti leggermente dagli stampi, infornare a 180°C per circa 15 minuti.
  2. Rimuovere dunque i babà caldi dagli stampi e lasciar raffreddare.
  3. Una volta raffreddati, si può procedere ad inzuppare i babà nella bagna alcolica. Tuffare dunque i bocconcini nello sciroppo al rhum, lasciarli nel liquido alcuni istanti; dunque rimuoverli con la schiumarola e strizzarli delicatamente. Lasciarli riposare a “testa in giù” in una griglia (si consiglia di sistemare un vassoio sotto la griglia) per eliminare il rhum in eccesso.
  4. A questo punto, per rendere lucidi e brillanti i babà, è possibile spennellarli con la confettura di albicocche, resa eventualmente più fluida con l’aggiunta di un paio di cucchiai di liquore.
  5. Servire su pirottini in carta.

Lo sapevi che…
Per conservare a lungo i babà, è possibile sistemarli su dei vasetti di vetro e coprirli completamente con lo sciroppo al rhum.



Il commento di Alice - PersonalCooker

Babka Ponczowa (dolce della nonna) è il nome di battesimo dei babà: infatti, se molti sanno che il babà è divenuto oramai famoso tra i dolcetti napoletani, pochi sono a conoscenza che queste meraviglie sono originarie della Polonia, e furono precisamente inventate dallo zar Stanislao Leszczynski. Spero che i miei babà vi siano piaciuti: non vi resta che provarli a casa per confermare quanto sono buoni!!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

I babà al rum sono una ricetta pasquale tradizionale della Campania; possiedono una densità energetica abbastanza elevata ma non ingestibile. Tra i grassi, quelli saturi sono i più abbondanti e gli zuccheri semplici compaiono in buone quantità. Contenendo rum, è sconsigliabile che vengano inseriti nell'alimentazione del bambino, mentre per gli adulti possono essere considerate “accettabili” porzioni che oscillano tra i 30 ed i 40g, per un totale di 70-95kcal. Contenuto in alcol per 100 grammi: 3,1 g circa
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 232 Kcal

Carboidrati: 35.40 g

Proteine: 4.70 g

Grassi: 6.50 g

di cui saturi: 3.90g
di cui monoinsaturi: 2.00g
di cui polinsaturi: 0.60 g

Colesterolo: 74.10 mg

Fibre: 1.00 g

Ricette correlate