Nigiri Sushi

Voglia di sushi? Impariamo a prepararlo in casa! Iniziamo con uno dei bocconcini più semplici, noti con il nome “Nigiri”. Si tratta di una pallina di riso spesso aromatizzata con la piccantissima salsa wasabi e ricoperta con un altro ingrediente, che può essere ad esempio una fettina sottile di pesce oppure di rotolino di frittata Tamagoyaki. Scopriamo di che cosa si tratta.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 141,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 1 ora per la preparazione del riso; 20 minuti per la preparazione del nigiri


32 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette Internazionali / Antipasti / Nigiri Sushi

Ingredienti

Ingredienti per 4 Nigiri con il salmone

Ingredienti per 4 Nigiri con la frittata

Materiale occorrente

  • Hangiri per il riso
  • Tagliere
  • Coltello
  • Forbici

Preparazione

  1. Preparare il riso per il sushi come riportato in QUESTO VIDEO.

Ripassiamo la cottura del riso
Lavare il riso per sushi (dal chicco tondo e piccolo) con acqua fredda e ripetere il lavaggio per 5-6 volte, fino a quando l'acqua appare limpida. Per una buona riuscita, si consiglia di lasciare in ammollo il riso in acqua fredda, cambiando l'acqua ogni 3 minuti: ripetere l'ammollo per 6 volte.
Lasciar gocciolare il riso lavato in un colino per 15 minuti.
Versare il riso in una casseruola e coprire a filo con acqua, calcolando che per ogni 100 g di riso saranno necessari 120-130 ml di acqua. Insaporire il riso con l'alga kombu incisa. Coprire con il coperchio e cuocere per 15 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar riposare con il coperchio per altri 15 minuti.
Nel frattempo, preparare il condimento. In un pentolino mescolare 15 ml di aceto di riso, 7 g di zucchero e 2.5 g di sale per ogni 100 g di riso. Scaldare il tutto evitando l'ebollizione.
Versare il riso nell'Hangiri. Raffreddare velocemente il riso con un ventaglio. Insaporire il riso con il liquido, dividendo delicatamente i chicchi con il cucchiaio: per una miglior distribuzione del condimento, si consiglia di far scorrere il liquido sul dorso del cucchiaio e di farlo scendere a pioggia. Continuare a sventolare con il ventaglio e coprire con un canovaccio inumidito.

  1. Preparare i primi 4 NIGIRI CON IL SALMONE. Prelevare 15-20 g di riso cotto e, con le mani, preparare una pallina ovalizzata evitando di schiacciare eccessivamente. Per agevolare la messa in forma della polpetta di riso, si consiglia di bagnarsi prima le mani in una soluzione di acqua ed aceto. Realizzare così altre 3 polpettine. Tagliare il salmone a fette e ricavare poi 4 pezzetti, dalle dimensioni un po' più abbondanti rispetto alla grandezza della polpetta di riso. Prelevare una piccola striscia di wasabi e distribuirla sul dorso di ogni polpetta di riso. Adagiare il rettangolo di salmone affumicato (o salmone fresco) sulla polpetta fino a ricoprirla interamente. Se necessario, per far aderire meglio il salmone alla polpetta di riso, è possibile rotolare delicatamente il nigiri tra le mani.
  2. Preparare ora i NIGIRI CON LA FRITTATA (Tamagoyaki). Prelevare 15-20 g di riso cotto e, con le mani, preparare una pallina ovalizzata evitando di schiacciare eccessivamente. Per agevolare la messa in forma della polpetta di riso, si consiglia di bagnarsi prima le mani in una soluzione di acqua ed aceto. Realizzare così altre 3 polpettine. Tagliare la frittata giapponese a fettine sottili.

Che cos'è il Tamagoyaki?
Il Tamagoyaki è la classica frittata giapponese arrotolata. Per la preparazione seguire queste indicazioni: mescolare 3 uova con un cucchiaio di salsa di soia, un pizzico di sale ed un pizzico di zucchero. Versare metà delle uova sbattute in una padella calda. Non appena la frittata si rapprende, iniziare ad arrotolarla, lasciando un lembo. Versare dunque le rimanenti uova sbattute direttamente sulla padella, facendole aderire alla frittata preparata. Arrotolare nuovamente. Rimuovere il rotolino di frittata, avvolgerlo sulla pellicola e lasciar raffreddare per almeno un'ora.

  1. Prelevare una piccola striscia di wasabi e distribuirla sul dorso di ogni polpetta di riso. Adagiare una fettina sottile di Tamagoyaki sopra alla pallina di riso. A questo punto tagliare l'alga nori a strisce dallo spessore di circa 1 cm e dalla lunghezza di 10 cm: il nastro di alga servirà per fissare la frittata alla polpetta di riso. Avvolgere dunque il nigiri con la striscia di alga nori, avendo cura di mantenere il lato lucido dell'alga verso il basso. Per saldare l'alga, appoggiare un chicco di riso e schiacciarlo su un'estremità: il riso fungerà da collante.
  2. I nigiri sono pronti per essere serviti.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Letteralmente, il termine “Nigiri Sushi” significa “sushi modellato a mano” e sottolinea la particolare tecnica di lavorazione del bocconcino di riso. Provate il nigiri anche con una fetta di gambero oppure di polipo: divertitevi a sperimentare i sapori orientali!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Il Nigiri Sushi è un piatto tipico giapponese. Ha un apporto calorico medio, prevalentemente coperto dai glucidi; dal canto loro, i lipidi e le proteine non risultano altrettanto importanti. La ripartizione degli acidi grassi è favorevole. Il colesterolo è ben presente, così come le fibre.
Questi bocconcini giapponesi possono essere contestualizzati in qualunque regime alimentare, purché si moderi la porzione in caso di ipercolesterolemia.
La porzione media di Nigiri Sushi è di circa 150-250g (210-350kcal).
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 141 Kcal

Carboidrati: 22.20 g

Proteine: 9.50 g

Grassi: 4.60 g

di cui saturi: 1.10g
di cui monoinsaturi: 2.80g
di cui polinsaturi: 0.70 g

Colesterolo: 77.20 mg

Fibre: 1.70 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate