Caponata - Versione Leggera

Chi è stato in vacanza nell'incantevole Sicilia non avrà dimenticato i suoi profumi ed i suoi sapori. Proprio vero: le specialità siciliane conquistano il cuore (oltre al palato).
Così, ricordando i bei giorni in Sicilia, ho pensato di proporvi uno degli innumerevoli piatti caratteristici, ovvero la caponata. Si tratta di un tripudio di verdure in cui le melanzane ne rappresentano l'ingrediente principale.
Generalmente, nella caponata, le melanzane vanno fritte: visto che io, però, non vado molto d'accordo con l'olio ho pensato di suggerirvi la versione più leggera.
Scopriamo di che cosa si tratta.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: molto facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 52,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 20 minuti di cottura + il tempo di preparazione delle verdure (15 minuti)


9 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette Vegane / Ricette per Diabetici / Ricette Regionali / Antipasti / Caponata – Versione Leggera

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Piatti
  • Ciotole
  • Tagliere per alimenti
  • Coltello in ceramica
  • Scolapasta
  • Casseruola
  • Padella capiente con coperchio

Preparazione

  1. Mondare le melanzane: lavarle per bene, rimuovere il picciolo, tagliarle a fette dallo spessore di 1,5 cm circa e ricavarne dei cubetti. Disporre la dadolata di melanzane su uno scolapasta: aggiungere una presa di sale grosso e lasciar sgocciolare: in questo modo, le melanzane perderanno l'acqua in eccesso e, con essa, anche il tipico retrogusto amarognolo. Lasciar sgocciolare le melanzane almeno un'oretta.
  2. Nel frattempo, sbucciare i pomodori. Per facilitare l'operazione, incidere l'estremità opposta al picciolo con un taglio a croce e tuffare i pomodori in acqua bollente per una decina di secondi. Rimuovere i pomodori dall'acqua e sbucciarli. Tagliarli a pezzetti e versarli in una casseruolina.
  3. Tostare i pinoli ed aggiungerli al pomodoro.
  4. Dissalare i capperi, tagliare le olive a pezzetti ed aggiungere il tutto al pomodoro. Salare e pepare a piacere.
  5. Mondare il sedano e tagliarlo a piccoli pezzi. Unire il sedano al sugo, salare, pepare ed aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva. Far cuocere il tutto a fuoco dolce per 20-30 minuti.
  6. Sciacquare per bene le melanzane, asciugarle e rosolarle in una padella capiente, evitando di aggiungere troppo olio. Mantenere una fiamma vivace.
  7. Ultimare la cottura delle melanzane aggiungendo il sugo di pomodoro.

Lo sapevi che…
Alcune versioni della caponata suggeriscono l'utilizzo di aceto e zucchero. Altri impiegano anche la cipolla o lo scalogno. Le ricette per la preparazione della caponata sono innumerevoli: ognuno è libero di personalizzare la ricetta in base ai propri gusti.

  1. Lasciar intiepidire le melanzane e servire in accompagnamento a qualche foglia di basilico fresco.


Il commento di Alice - PersonalCooker

La ricetta originale prevede di servire la caponata fredda oppure a temperatura ambiente, mai bollente. È squisita da spalmare su crostini di pane o da degustare come contorno. In Sicilia si è soliti accompagnare la caponata con del pesce fritto: io ho provato anche questa versione e devo ammettere che l'accostamento è delizioso!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Caponata - Versione Leggera è un contorno a base di ortaggi misti. Apporta pochissime proteine, pochi grassi (a prevalenza insatura) e qualche grammo di carboidrati. Il carico energetico è limitato, mentre le fibre sono abbondanti; il colesterolo è assente. La porzione media di Caponata – Versione Leggera è di circa 150-250g (80-130kcal).



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 52 Kcal

Carboidrati: 4.60 g

Proteine: 1.20 g

Grassi: 3.90 g

di cui saturi: 0.60g
di cui monoinsaturi: 2.40g
di cui polinsaturi: 0.90 g

Colesterolo: 0.00 mg

Fibre: 2.60 g



Commenti da Youtube

Ricette correlate