Pasta frolla leggera

Oggi realizzeremo insieme una delle ricette di base più note per la preparazione di dolci (come ad esempio le crostate), l'antagonista per eccellenza della pasta sfoglia. Sto parlando della pasta frolla, la base ideale per sostenere marmellate e cioccolate. Come sappiamo, la pasta frolla classica va preparata con generose quantità di burro, uno dei suoi componenti “come dire” portanti: pensate che talvolta si utilizzano anche 260 g e più di burro per 300 g di farina! Io voglio dimostrarvi invece che è possibile preparare una squisita frolla anche riducendo la quantità di calorie, dunque utilizzando meno burro e meno zucchero. Basta semplicemente rispettare alcuni accorgimenti. Scopriamoli insieme!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 8 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI: 380,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 15 minuti per la preparazione + il tempo di riposo della frolla (10-12 ore)

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Preparazioni di Base / Pasta frolla leggera

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Ciotola capiente
  • Grattugia per la scorza d'arancio
  • Colino per setacciare farina e lievito
  • Guanti in lattice (facoltativi)
  • Pellicola trasparente/sacchetto di nylon
  • Spianatoia per impastare

Preparazione

  1. In una ciotola mescolare il burro a temperatura ambiente con il fruttosio e la scorza grattugiata di un arancio non trattato.

Cosa c'è da sapere
È importante utilizzare il burro a temperatura ambiente (ed evitare di fonderlo): in questo modo, gli ingredienti si amalgamano meglio. Anche la scelta del fruttosio è importante: ricordiamo brevemente che il fruttosio ha un potere dolcificante più potente rispetto allo zucchero semolato classico; di conseguenza è possibile utilizzarne una quantità ridotta per ottenere lo stesso effetto edulcorante. In questo modo, si riducono un po' le calorie.

  1. Unire i 3 tuorli e l'uovo intero, mescolando per bene. Aggiungere dunque anche il lievito per dolci ed il sale.
  2. A questo punto, unire la fecola di patate (che renderà la frolla meno dura e compatta), il rhum e tanta farina bianca quanto basta per ottenere un composto morbido e non appiccicoso.
  3. Versare il composto sulla spianatoia e lavorare l'impasto con le mani fino ad ottenere una pallina d'impasto liscia e compatta.
  4. Si consiglia di non lavorare troppo la pasta per evitare di aggiungere troppa farina, il che renderebbe più duro il composto.
  5. Lasciar riposare la pasta in frigo per 10-12 ore, avvolta in uno strato di pellicola trasparente. Dopodiché, la pasta frolla è pronta per essere lavorata a piacere.

Lo sapevi che…
Il raffreddamento aumenta la friabilità della crostata, soprattutto nelle paste frolle preparate con una quantità di grasso ridotta (rispetto alla ricetta di base). Il raffreddamento prolungato, inoltre, renderà più agevole la successiva lavorazione/stesura della frolla al momento della farcitura.



Il commento di Alice - PersonalCooker

La pasta frolla leggera è dunque pronta. L'obiettivo che mi sono posta oggi nella realizzazione (e nella formulazione) di questa ricetta è quello di trasmettervi che la qualità di una frolla non è data dall'utilizzo smodato di grassi e zuccheri, quanto piuttosto da un equilibrio ideale tra gusto e leggerezza, in grado di rendere appetibile e godibile il dolce, senza rimorsi post-degustazione. Chi desidera preparare una pasta frolla proteica senza burro può guardare il video o leggere la ricetta cliccando QUI.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La pasta frolla leggera di Alice è una base di pasticceria che apporta circa il 10-15% in meno delle calorie rispetto alla ricetta tradizionale. I lipidi sono comunque elevati, e tra questi spiccano (per rilievo nutrizionale, ma non energetico) acidi grassi saturi e colesterolo. L'apporto di fibre è discreto ma non ne giustifica un consumo sistematico nella dieta.



VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 380 Kcal

Carboidrati: 50.00 g

Proteine: 8.40 g

Grassi: 17.70 g

di cui saturi: 11.00g
di cui monoinsaturi: 5.40g
di cui polinsaturi: 1.30 g

Colesterolo: 171.60 mg

Fibre: 1.20 g

Ricette correlate