Ricette con lievito di birra

Lievito di birra in Cucina

Il lievito di birra è un alimento di origine fungina, composto prevalentemente da microorganismi chiamati saccaromiceti.

Si tratta di un derivato della fermentazione della birra.

Viene utilizzato principalmente in panificazione, per il confezionamento di alimenti salati e dolci.

E' commestibile crudo e cotto; tuttavia, non dev'essere considerato un cibo vero e proprio, bensì un ingrediente.

Il lievito di birra è reperibile fresco (in forma umida compressa) o secco in polvere.

Il colore è beige e la consistenza friabile o polverosa. Il sapore e l'aroma risultano molto caratteristici; i gusti prevalenti sono quello dolciastro e acidulo.

Il lievito di birra ha un apporto calorico basso e contiene ottimi livelli di vitamine; d'altro canto, non si tratta di un prodotto utilizzato in quantità rilevanti nella dieta.

La conservazione del lievito di birra disidratato va effettuata in luogo fresco e asciutto; quella del prodotto fresco richiede obbligatoriamente la refrigerazione. Alcuni usano congelare i cubetti di lievito fresco, penalizzando leggermente l'efficacia lievitante.

Al momento dell'acquisto, l'unico accorgimento necessario è di controllare la data di scadenza.

La digeribilità del lievito di birra è molto soggettiva; alcuni reputano che questo alimento possa essere responsabile di reazioni avverse nelle persone sensibili.

Le ricette a base di lievito di birra più conosciute in Italia sono: baguette e altri tipi di pane, bomboloni, bretzel, brioches, croissant, donuts, fette biscottate, grissini, pizza, muffin, pan brioches, pandoro salato, pane di mopur, panettone salato, tigelle, babà, colomba pasquale ecc.

Antipasti

Pane, Pizza e Brioche

Dolci e Dessert