Ultima modifica 18.07.2019
/5

Quando abbiamo a disposizione molta frutta, un modo per evitare gli sprechi è sicuramente la conservazione in barattolo. In questo periodo, i cachi abbondano nelle mie piante, così ho pensato di utilizzarli per preparare una marmellata densa, profumata allo zenzero! Prepariamola insieme!

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

Categoria Ricetta: Dolci e Dessert / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette Vegane / Marmellata di Cachi e Mele Cotogne

Ingredienti

Materiale Occorrente

  • Barattoli con tappi a vite
  • Casseruola
  • Cucchiai di legno
  • Tagliere
  • Grattugia
  • Bilancina pesa alimenti
  • Mestolo

Preparazione

  1. Per prima cosa, sterilizzare i vasi in vetro con i rispettivi tappi a vite: inserire i barattoli (con i tappi) in una casseruola, dunque coprire con acqua fredda. Portare a bollore e cuocere per almeno mezz’ora.
  2. Nel frattempo, lavare delicatamente i cachi, tagliarli a metà, rimuovere il picciolo e sbucciarli. Riunire i cachi in una casseruola e pesarne la polpa: il peso dei cachi dev’essere pari ad 1Kg.
  3. Lavare la mela cotogna e strofinarla con una spazzolina per rimuovere la peluria che l’avvolge ed eventuali impurità. Tagliare la mela cotogna a spicchi, sbucciarla e rimuovere la parte centrale. Pesare la polpa di mela: il peso dev’essere 250 g. Riunire i pezzi di mela cotogna nella casseruola dei cachi ed aggiungere 450 g di zucchero (bianco oppure di canna).

Lo sapevi che…
I cachi, così come la mela cotogna, sono ricchi di pectina: questo ci permetterà di ottenere una marmellata densa in poco tempo, evitando di aggiungere pectina in polvere alla confettura.

  1. Lavare il limone, grattugiarne la scorza e spremerne il succo. Sbucciare un pezzo di zenzero fresco e grattugiarlo: unire limone e zenzero alla frutta.
  2. Chi desidera, può aromatizzare la marmellata con vaniglia o cardamomo.
  3. Portare la casseruola sul fuoco mantenendo una fiamma vivace. Al momento del bollore, schiumare (se necessario) e continuare a mescolare.
  4. Quando la frutta è morbida (dopo 5-10 minuti), immergere il mixer e frullare fino ad ottenere una crema. In alternativa al mixer ad immersione è possibile utilizzare un passaverdure.
  5. Continuare a cuocere la marmellata fino a quando si nota il cambio di consistenza: più a lungo la marmellata rimane sul fuoco, più densa risulterà da fredda. Per capire quando la marmellata ha raggiunto il grado di densità desiderato, si consiglia di fare la “prova piattino”: basterà versare un cucchiaio di marmellata su un piatto, attendere il raffreddamento ed inclinare il sostegno. Se la marmellata non gocciola e rimane soda, significa che è pronta per essere invasata.
  6. Rimuovere i barattoli dall’acqua, attendere l’asciugatura ed invasare con la marmellata bollente. Chiudere con i rispettivi tappi a vite e lasciar riposare la marmellata fino ad avvenuto sottovuoto.

Lo sapevi che…
Se la marmellata viene invasata bollente (in barattoli asciutti ma appena rimossi dall’acqua), non è necessario procedere con il metodo di pastorizzazione classico.
Se invece si decide di invasare con marmellata tiepida o fredda, dopo aver chiuso i barattoli con il tappo, questi devono essere immersi completamente in acqua, portati a bollore per venti minuti e lasciati raffreddare nella propria acqua. A sottovuoto avvenuto, la marmellata è pronta per essere conservata.

  1. Conservare i vasi di marmellata di cachi in un ambiente buio per 10-12 mesi.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Come utilizzare la marmellata di mele cotogne e cachi? È ottima da spalmare sul pane o sulle fette biscottate, ma è superlativa come farcitura di crespelle! Se vi piacciono i contrasti "dolce-salato", consiglio di abbinarla ad arrosti e bolliti: un abbinamento da provare!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

ATTENZIONE! Non è possibile stimare il livello di disidratazione della marmellata in cottura e la relativa concentrazione nutrizionale, ragion per cui la traduzione e il commento nutrizionale interessano solamente i valori degli ingredienti crudi.

La Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è un alimento dolce e conservato a base di frutta.
Ha un apporto calorico medio, anche se è necessario tenere a mente che, in seguito alla concentrazione con la cottura, questo valore potrebbe anche raddoppiare.
Le calorie sono fornite principalmente dai glucidi semplici, seguiti da pochissime proteine e lipidi. Le fibre sono abbondanti ed il colesterolo assente.
La Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è un prodotto che può essere contestualizzato saltuariamente nella dieta del soggetto in sovrappeso; dovrebbe essere evitata o assunta con estrema moderazione in caso di iperglicemia e ipertrigliceridemia. E' idonea all'alimentazione contro la celiachia e l'intolleranza al lattosio. Si presta ai regimi nutrizionali vegetariano e vegano.
La porzione media di Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è di circa 30-40g (44-60kcal).

Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 148 Kcal
  • Carboidrati: 38.70 g
  • Proteine: 0.40 g
  • Grassi: 0.10 g
    • di cui saturi: 0.01g
    • di cui monoinsaturi: 0.03g
    • di cui polinsaturi: 0.03 g
  • Colesterolo: 0.00 mg
  • Fibre: 2.50 g
Foto Marmellata di Cachi e Mele Cotogne

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto