Crema Pasticcera Proteica al Cioccolato

Oggi vi darò la dimostrazione di come un dolcetto alleato dei muscoli sia amico della linea e molto goloso: la crema pasticcera proteica, senza zucchero, senza amido e ricca di proteine. Preparate anche voi la crema pasticcera proteica al cioccolato.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

TEMPO DI PREPARAZIONE:


1 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta: Dolci e Dessert / Ricette proteiche / Ricette dietetiche Light / Ricette per Vegetariani / Ricette Senza Glutine / Crema Pasticcera Proteica al Cioccolato

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Pentolino
  • Frustino
  • Bilancina pesa alimenti
  • Grattugia
  • Termometro per alimenti
  • Mixer a immersione

Preparazione

  • Versare il latte scremato in un pentolino e portare sul fuoco.
  • In una ciotola, lavorare l'uovo con la stevia fino a ottenere un composto spumoso.
  • Sciogliere le proteine in polvere al gusto cioccolato nel latte caldo, dunque unire la gomma guar e mescolare con il frustino o con il mixer a immersione.
  • Unire il composto di uova e stevia nel latte. Continuando a mescolare, scaldare fino a raggiungere gli 80°C: la crema pasticcera proteica apparirà densa e vellutata.

Lo sapevi che…

In questa ricetta abbiamo ridotto i grassi e gli zuccheri, a vantaggio delle proteine. La gomma è l'ingrediente che sostituisce l'amido, il classico addensante utilizzato comunemente nella realizzazione della crema pasticcera.

La stevia utilizzata in questa ricetta dolcifica il triplo rispetto allo zucchero tradizionale; si può sostituire con del dolcificante in gocce o con l'eritritolo.

Il latte scremato si può invece sostituire con una bevanda vegetale a scelta.

Abbiamo utilizzato proteine del siero del latte al gusto cioccolato, ma si possono utilizzare altri tipi di proteine in polvere.

È importante evitare di far bollire la crema pasticcera e monitorare la temperatura: in questa versione non è previsto l'uso dell'amido, dunque - superati gli 80°C - le uova inizierebbero a coagulare, compromettendo il risultato.

  • Versare su coppette monoporzione e servire a piacere, con frutta fresca o con frutta secca. Conservare in frigo per 3-4 giorni.




Commenti da Youtube

Ricette correlate