Budino alla Vaniglia Senza Uova e Senza Zucchero aggiunto

Ultima modifica 26.02.2019
/5

Ci ritagliamo un momento di godimento puro con qualcosa di dolce ma…senza zucchero? Grazie ai dolcificanti (ed a qualche accorgimento), tutto ciò diventa possibile! Da oggi potremo dire STOP alle rinunce ai dolci e nello stesso tempo dare un taglio netto all'assunzione di zuccheri semplici. E per darvi la dimostrazione, vi propongo un budino alla vaniglia senza uova e senza zuccheri aggiunti: come sostituto al classico saccarosio utilizzeremo un dolcificante a basso contenuto calorico a base di saccarina sodica, fruttosio, sorbitolo e mannitolo. Scommettiamo che nessuno percepirà l'assenza di zucchero nel budino?

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

  • 113 KCal Calorie per porzione
  • Difficoltà facile
  • Dosi per 6 persone
  • Preparazione
  • Costo basso
  • Nota 15 minuti per la preparazione; 5 minuti per la cottura; 2 ore di raffreddamento

Categoria Ricetta: Dolci e Dessert / Ricette Funzionali / Ricette per Diabetici / Ricette dietetiche Light / Budino alla Vaniglia Senza Uova e Senza Zucchero aggiunto

Ingredienti

Per 6 budini

Per la salsa

Materiale Occorrente

  • Bilancina pesa alimenti
  • Casseruola
  • Frustino
  • Stampi in silicone
  • Colino

Preparazione

  1. Per prima cosa, mettere in ammollo i fogli di colla di pesce affinché si ammorbidiscano.
  2. Incidere un baccello di vaniglia e raschiarne i semi con la punta di un coltello.
  3. In un pentolino, versare 400 ml circa di latte intero ed aromatizzare con i semi di vaniglia e con la bacca. Scaldare per 5 minuti a fiamma dolce.
  4. In una ciotola, versare il latte freddo rimanente e, con un frustino, sciogliervi l'amido di mais.
  5. Filtrare il latte caldo per rimuovere eventuali filamenti rilasciati dal baccello.

In alternativa…
Per una versione vegana del budino alla vaniglia, è possibile utilizzare latte vegetale ed agar agar. In questo caso, si consiglia di sciogliere la polvere di agar agar nel latte freddo e, continuando a mescolare con il frustino, portare la miscela ad 80°C.
L'amido di mais può essere sostituito con amido di riso oppure con semplice farina bianca 00.

  1. Portare nuovamente il latte alla vaniglia sul fuoco ed unire il dolcificante e l'amido disciolto nel latte freddo. Portare a bollore avendo cura di mantenere una fiamma dolce. Spegnere il fuoco ed unire i fogli di colla di pesce, ben strizzati dall'acqua di ammollo.

Lo sapevi che…
Per preparare questo budino abbiamo utilizzato un dolcificante a base di fruttosio, mannitolo, sorbitolo e saccarina.
Il fruttosio è lo zucchero della frutta per eccellenza ed ha un potere dolcificante pari al doppio rispetto al saccarosio. Apporta le stesse calorie del saccarosio ma, avendo una capacità edulcorante doppia, è sufficiente utilizzarne una dose pari alla metà per ottenere la stessa dolcezza.
Il mannitolo è un altro carboidrato semplice che si ricava principalmente dalla manna del frassino, ma si trova anche nel sedano, nelle foglie di olivo e nel fico.
Il sorbitolo è un dolcificante acariogeno ed ipocalorico, che lascia un sapore fresco e piacevole negli alimenti in cui viene aggiunto.
La saccarina sodica è un noto dolcificante alternativo. Ha un potere edulcorante di 200-600 volte superiore al saccarosio e si trova in commercio sottoforma di polvere bianca e cristallina. Spesso viene mischiata ad altri dolcificanti, come in questo caso. La saccarina non influenza i livelli glicemici, non favorisce la formazione di carie e non fornisce energia (sostanza acalorica). 1 grammo di questo dolcificante corrisponde alla dolcezza fornita da 6 g di saccarosio.

  1. Distribuire il budino negli stampi monoporzione e lasciar raffreddare in frigo per almeno due ore. Per velocizzare il rassodamento del budino e facilitarne lo stacco dallo stampo, si consiglia il congelamento.
  2. Nel frattempo, preparare la salsa al cioccolato. Tritare il cioccolato fondente e scioglierlo dolcemente nel microonde oppure a bagnomaria. Unire il dolcificante ed un cucchiaio di olio di semi. Amalgamare il composto fino ad ottenere una consistenza lucida e brillante.
  3. Sformare i budini dagli stampi rovesciandoli delicatamente su piatti individuali e decorare con salsa al cioccolato.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Facciamo ora la “prova glicemia” a questo budino! Grazie al dolcificante Mydietor che abbiamo utilizzato, l'ago della bilancia degli zuccheri rimane fermo, mentre quello del gusto rimane ai massimi livelli !

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Il Budino alla Vaniglia di Alice è un alimento che può essere contestualizzato tra i dessert al cucchiaio. Apporta una scarsa quantità di energia, fornita soprattutto dai carboidrati, seguiti dai lipidi ed infine dalle proteine.
I glucidi sono prevalentemente semplici, gli acidi grassi di tipo saturo e i peptidi ad alto valore biologico. Il colesterolo è poco rilevante, così come le fibre.
Il Budino alla Vaniglia di Alice si presta alla maggior parte dei regimi alimentari, eccezion fatta per gli intolleranti al lattosio ed i vegani. In caso di sovrappeso, ipercolesterolemia e sindrome metabolica, questo alimento dev'essere consumato con frequenza sporadica e porzioni contenute.
La porzione media di Budino alla Vaniglia Senza Uova e Senza Zucchero aggiunto è di circa 100g (110kcal).


Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 113 Kcal
  • Carboidrati: 11.30 g
  • Proteine: 3.60 g
  • Grassi: 6.20 g
    • di cui saturi: 3.29g
    • di cui monoinsaturi: 2.04g
    • di cui polinsaturi: 0.83 g
  • Colesterolo: 11.80 mg
  • Fibre: 0.10 g
Foto Budino alla Vaniglia Senza Uova e Senza Zucchero aggiunto

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto