Decotto di Equiseto - Disinfettante e Sedativa contro le Infezioni delle Vie Urinarie

Per cosa si usa

Categoria Terapeutica: Tisane contro i disturbi dell'Apparato Urogenitale

Sottocategoria: Tisane contro la cistite

Ingredienti

Per preparare Tisana Tranquillante occorrono:


Equiseto (Equisetum arvense) parti aeree 30 gr
Granoturco (Zea mais) stimmi 30 gr
Menta (Mentha piperita L.) foglie 10 gr
Uva ursina (Arctostaphylos uva ursi) foglie 30 gr

Suggerimento: clicca sugli ingredienti della tisana per approfondirne gli effetti terapeutici, il modo d'uso nella moderna fitoterapia ed eventuali effetti collaterali e controindicazioni

Modo d'uso

Il decotto di equiseto si prepara lasciando bollire per circa 20-30 minuti 1- 2 cucchiai di miscela in mezzo litro d'acqua. Si somministrano tre tazze al giorno. 

Note e controindicazioni

La pianta principale, che dà il nome alla preparazione, è l'Equiseto o Coda cavallina, così chiamata perché la sua morfologia ricorda la coda di un cavallo. È una pianta spontanea comunissima nei campi, alta 20-60 cm che fa parte delle Crittogame e quindi non ha fiori ma si riproduce per mezzo di spore. E nota sin dall'antichità ma è stata poco considerata fino al Medioevo quando furono scoperte le sue proprietà emostatiche. L'Equiseto ha steli fertili che germogliano in primavera e steli sterili che appaiono in maggio. Vengono usati quelli sterili raccolti in estate. La pianta contie-ne elevati tenori di silice organica solubile e di carbonato di calcio. Svolge le seguenti azioni: emostatica, diuretica e rimineralizzante. Presenta varie possibilità di impiego terapeutico: si usa nelle oligurie, nelle emorragie di diverso tipo come le epistassi (sangue dal naso), le metrorragie, il vomito ematico; per la sua azione declorurante nelle ipercloridrie, per il contenuto in silice nella tubercolosi polmonare, ma anche per favorire la guarigione di fratture, contro la demineralizzazione delle ossa nell'artrosi, per rallentare la formazione di placche ateromatose. La coda cavallina ha anche il vantaggio economico di costare pochissimo.

La tisana che proponiamo fa particolare riferimento alle proprietà diuretiche dell'Equiseto in quanto potenziate dalla contemporanea presenza del mais e dell'uva ursina. Queste due droghe, oltre a questa proprietà, posseggono anche un'azione sedativa delle reazioni dolorose della mucosa ve-scicale e delle vie urinarie.

Il Mais é usato, in particolare, nelle cistiti e nelle litiasi urinarie, mentre l'Uva ursina nelle infiammazioni delle vie urinarie e della vescica. L'Uva ursina (non ha niente a che vedere con l'uva che troviamo spesso sulle nostre tavole) è un arbusto spontaneo molto simile al Corbezzolo. Il suo principio attivo principale è l'arbutina che ha azione astringente ed antibiotica verso i Coli e gli Streptococchi. Prima dell'avvento dei sulfamidici e degli antibiotici veniva somministrata per combattere cistiti ed uretriti blenorragiche.

La Menta, che ha azione stimolante, stomachica, antispasmodica ed antisettica, in questo caso è impiegata a basse dosi quale correttivo del sapore.

La tisana di Equiseto quindi risulta particolarmente indicata quando occorre associare un'azione diuretica ad una disinfettante e sedativa delle vie urinarie.

È preferibile non somministrarla prima di coricarsi in quanto la menta ha azione stimolante, quindi potrebbe disturbare il sonno.

In conclusione ricordiamo che l'Equiseto è usato anche come shampoo contro la caduta dei capelli e come crema rassodante in quanto la silice colloidale favorisce l'elasticità cutanea.

Per approfondire

Consulta l'articolo generale: Tisane: cosa sono, come si preparano, i concetti base

Sfoglia l'Indice a-z delle Tisane o consulta l'elenco completo delle Tisane contro la cistite: