Sintomi Pitiriasi alba

Definizione

La pitiriasi alba è una discromia cutanea che interessa soprattutto i bambini e i giovani adulti.

Ad oggi, non se ne conoscono le cause esatte. Tuttavia, si è notato che questa condizione si sviluppa generalmente sulla pelle molto secca (xerotica) e può presentarsi nel contesto di una dermatite atopica o di una psoriasi; tali associazioni suggeriscono una reazione infiammatoria quale fattore predisponente.

Nella pitiriasi alba, la melanina viene normalmente prodotta, ma la rapida desquamazione dei cheratinociti che la contengono allontana prematuramente il pigmento dalla pelle.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Pitiriasi alba

Ulteriori indicazioni

La pitiriasi alba si presenta con la comparsa di macchie cutanee bianche e rotondeggianti, non dolenti e non pruriginose. La superficie centrale è finemente desquamante, mentre i margini sono sfumati. Queste aree di ipomelanosi sono più o meno estese, ma isolate tra loro.

Le lesioni si localizzano soprattutto sul viso e sulle braccia; solo in rari casi, le chiazze compaiono sul tronco. La pitiriasi alba si evidenzia maggiormente durante i mesi estivi, in quanto l’esposizione ai raggi solari rende le macchie chiarissime, quindi più evidenti rispetto alla pelle circostante sana ed abbronzata.

La visita dermatologica è necessaria per distinguere la pitiriasi alba da altre cause di discromia cutanea, quali vitiligine e pitiriasi versicolor.

La pitiriasi alba è una malattia autolimitante e generalmente reversibile con i trattamenti disponibili. Questi possono comprendere il mantenimento della pelle ben idratata mediante l’applicazione di creme specifiche e l’adozione di un adeguato schermo protettivo sotto il sole. Per limitare la comparsa delle discromie, possono inoltre essere utilizzati blandi corticosteroidi (per brevissimi periodi).