Sintomi Paraparesi Spastica

Definizione

La paraparesi spastica è una forma di paralisi cerebrale dovuta a lesioni del sistema piramidale (parte dell'encefalo adibita al controllo motorio).

Questa condizione può manifestarsi in seguito a complicanze insorte durante il parto, come infezioni, lesioni encefaliche da trauma, effetti della mancanza di ossigeno (encefalopatia ipossico-ischemica) e prolasso del cordone ombelicale.

Nei neonati prematuri, la paraparesi spastica può svilupparsi a causa di un'emorragia intracranica, leucomalacia periventricolare (lesione della sostanza bianca di origine ischemica) e disgenesia cerebrale (malformazione legata ad un errore di prima formazione del sistema nervoso centrale).

Nei bambini nati a termine, l'eziologia può essere multifattoriale. La paraparesi spastica può avere anche un'origine ereditaria: le basi genetiche sono svariate e, per molte forme, sono sconosciute.

Un quadro clinico particolare è la paraparesi spastica tropicale, associata all'infezione da retrovirus umano T-linfotropico (HTLV-1); questa malattia immuno-mediata è caratterizzata da una lenta e progressiva degenerazione dovuta all'infiammazione della sostanza grigia e bianca del midollo spinale. L'infezione da HTLV viene contratta tramite contatto sessuale ed esposizione a sangue infetto, attraverso l'uso di droghe per via endovenosa o dalla madre al bambino con l'allattamento. La paraparesi spastica tropicale colpisce più frequentemente pazienti emodializzati, prostitute e tossicodipendenti in aree endemiche, come le regioni equatoriali, il Giappone meridionale ed alcune zone del sud America.


Paraparesi Spastica

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Paraparesi Spastica