Sintomi Otite
Ultima modifica 22.02.2021

Articoli correlati: Otite

Definizione

L'otite è un processo infiammatorio, solitamente di natura infettiva, che interessa l'orecchio. Prende il nome di otite esterna quando interessa il condotto uditivo esterno, con o senza coinvolgimento della membrana timpanica, di miringite quando coinvolge soltanto la membrana timpanica, e di otite media ed interna se coinvolge, rispettivamente, l'orecchio medio o quello interno. Il sintomo caratteristico dell'otite è l'otalgia, ovvero il mal di orecchio, che può essere più o meno intenso ed accompagnato da sintomi che dipendono dall'area di orecchio interessata dal processo infiammatorio.

L'otite esterna, nota anche come "otite del nuotatore" si caratterizza per la comparsa di dolore quando l'orecchio viene toccato o tirato; spesso, l'agente eziologico è un microrganismo, ad esempio i batteri o i funghi presenti nelle piscine e nel mare, che proliferano più facilmente in ambiente umido. Nell'otite media, invece, l'eziologia è sempre infettiva, per cui spesso si accompagna allo scolo di materiale purulento dal canale auricolare esterno, dolore spontaneo all'orecchio (aggravato dalla digitopressione) e - tipicamente nelle otiti acute - a sintomi aspecifici come rinorrea, naso chiuso, mal di gola, febbre o febbricolatosse. La presenza di pus, che in casi estremi può perforare il timpano compromettendo la capacità uditiva, determina sintomi come riduzione dell'udito (ipoacusia), percezione di fastidiosi ronzii (acufeni) e prurito all'orecchio. Nell'otite interna, il coinvolgimento delle stretture coinvolte nelle capacità di equilibrio ed udito, determina la comparsa di vertigini e perdita di equilibrio, con nausea e vomito.

In età pediatrica, l'otite può associarsi - oltre ai sintomi già elencati - ad aumentata irritabilità, crisi di pianto, perdita di appetito, vomito e diarrea. I sintomi dell'otite, da non sottovalutare per evitare pericolose complicanze, si risolvono generalmente in maniera spontanea; per favorire la guarigione, il medico può comunque suggerire l'uso di gocce anestetizzanti (lidocaina, benzocaina, antipirina), antibiotici (in caso di eziologia batterica) e FANS (in caso di febbre alta e dolore intenso).

Vedi anche: Farmaci per la cura dell'otite

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Otite

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.