Sintomi Astigmatismo

Definizione

L'astigmatismo è un difetto di rifrazione causato dalla curvatura asimmetrica (non sferica) della cornea o del cristallino. Tale anomalia fa sì che i raggi luminosi di diverso orientamento (es. obliquo, orizzontale o verticale) vengano messi a fuoco in punti diversi della retina. In altre parole, l'occhio astigmatico focalizza gli stimoli luminosi in modo corretto solo lungo un asse, quindi gli oggetti sia vicini che lontani risultano poco definiti o distorti.

L'astigmatismo può verificarsi insieme alla miopia, all'ipermetropia e alla presbiopia.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Astigmatismo

Ulteriori indicazioni

L'astigmatismo comporta una minore nitidezza visiva e le immagini risultano offuscate. Il difetto è presente guardando sia da lontano, che da vicino. I sintomi associati all'astigmatismo consistono in dolori ai bulbi oculari, cefalea, bruciore agli occhi, lacrimazione eccessiva e sensazione di affaticamento. Si tratta di disturbi che si manifestano prevalentemente dopo un prolungato sforzo visivo.

L'astigmatismo può essere facilmente individuato grazie a una visita oculistica. Per correggere tale difetto visivo, si usano occhiali con lenti cilindriche o toriche, oppure lenti a contatto gas-permeabili o morbide. Queste lenti non hanno potere rifrattivo lungo un asse e sono concave o convesse lungo l'altro. Anche la chirurgia è un'opzione disponibile per correggere l'astigmatismo.