Sintomi Anafilassi
Ultima modifica 17.12.2018

Articoli correlati: Anafilassi

Definizione

L'anafilassi è una reazione acuta e violenta dell'organismo verso un particolare antigene o allergene (sostanza normalmente innocua che in taluni individui scatena manifestazioni allergiche; ne sono esempio le noccioline, il veleno iniettato dall'ape al momento della puntura ed alcuni farmaci, in particolare la penicillina). Affinché questa reazione, mediata da una brusca e generale attivazione del sistema immunitario, si manifesti, è necessario che l'organismo sia già stato precedentemente esposto all'antigene.
I sintomi tipici della reazione anafilattica sono legati alla massiccia e generalizzata liberazione di istamina, una sostanza che provoca gonfiori (edema), costrizione dei bronchioli (broncospasmo), insufficienza cardiaca, insufficienza cardiocircalotoria, collasso e - nei casi più gravi - addirittura la morte. La terapia si basa sulla rapida somministrazione di adrenalina (epinefrina), motivo per cui lo shock anafilattico richiede un intervento tempestivo dei soccorsi medici.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Anafilassi

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.