La pratica estrema di tatuarsi il bulbo oculare

L'eyeball tattoo è l'ultima moda tra gli amanti del tatuaggio, sebbene la pratica sia molto discussa. I tatuatori utilizzano un ago molto fine per iniettare un pigmento diluito con una piccola quantità di collirio antibiotico direttamente nella sclera (parte bianca dell'occhio) in modo che si distribuisca sotto il sottile strato superiore dell'occhio o della congiuntiva. Una singola iniezione copre circa un quarto dell'occhio, pertanto sono necessarie diverse iniezioni per tatuare l'intera sclera. Il risultato finale è un bulbo oculare colorato in blu, verde, rosso e nero per tutta la vita.

Il primo a sperimentare la tecnica è stato il tatuatore americano Luna Cobra, che sostiene di essersi ispirato ai personaggi dagli occhi completamente azzurri del film di fantascienza Dune, diretto da David Lynch nel 1984.

Secondo i tatuatori, l'esecuzione dell'eyeball tattoo è indolore e non dovrebbe essere nociva. Tuttavia, per gli oculisti la pratica di tatuarsi l'interno dell'occhio è molto pericolosa e può causare infezione, infiammazioni e cecità. Il pigmento, infatti, viene inoculato con una serie di iniezioni proprio sotto lo strato superiore dell'occhio, zona che presenta uno spessore di circa un millimetro. L'ago, quindi, può forare accidentalmente parti sensibili, rischiando di causare danni permanenti all'occhio. Non a caso, diversi Stati degli USA stanno valutando di vietare il tatuaggio sclerale.

Immagini simili