E' vero che le donne sudano più dei maschi?

Tra maschi e femmine esiste una certa differenza nei processi di sudorazione.

Nelle donne il numero di ghiandole sudoripare per unità di superficie è maggiore rispetto agli uomini. In pratica, avendo una massa corporea inferiore, le ghiandole sudoripare della donna si distribuiscono su una minore superficie cutanea; ne deriva che in un centimetro quadrato di pelle femminile il numero di ghiandole sudoripare risulta maggiore rispetto a quello riscontrabile in un centimetro quadrato di pelle maschile.

Nelle donne, la soglia di attivazione per la sudorazione si trova a una temperatura superiore rispetto ai maschi. Anche per un esercizio che produce un effetto termogenico (quindi costo metabolico) simile, la produzione di sudore è inferiore nelle donne.

In definitiva le donne sudano meno rispetto agli uomini. E' probabile, quindi, che il fisico femminile sia più abile a sfruttare la perdita di calore per convenzione tramite aumento della perfusione cutanea (maggiore quantità di sangue indirizzata verso la cute).

Finora abbiamo parlato di sudore sottintendendo quello eccrino; per quanto riguarda le ghiandole sudoripare apocrine (meno abbondanti, legate all'odore corporeo e localizzate principalmente nell'area ascellare e inguinale), queste tendono a essere maggiori nell'uomo. Inoltre, esistono rilevanti differenze anche in termini di flora batterica cutanea associata, per cui l'odore corporeo maschile tende ad essere più spiccato rispetto a quello femminile.

Immagini simili