Tè alla Senna

Le foglie, i baccelli e i frutti di Cassia senna, più comunemente nota come pianta (o albero) di senna, vengono utilizzati come lassativo fin dal IX d.C. La medicina contemporanea sfrutta le proprietà lassative naturali della senna come farmaco anti stitichezza approvato dalla Food and Drug Administration (FDA).

Molti medici consigliano la senna per le sue capacità lassative in ambito clinico; tuttavia, le foglie della pianta sono anche vendute al dettaglio nelle erboristerie, nei negozi di integratori o di alimentari. In quest'ultimo caso, è piuttosto frequente trovarla sotto forma di foglie essiccate da consumare previo infusione in maniera analoga al tè.

Informazioni sulla Sicurezza e sul Dosaggio

Ci sono poche informazioni circa l'uso del tè di senna, contrariamente ai farmaci che la contengono. Non è stato stabilito alcun dosaggio, anche se viene raccomandato di utilizzare 1-2 grammi di senna essiccata ed infusa in acqua calda (10') per due volte al giorno.

Come la maggior parte dei lassativi, l'uso cronico di senna può portare alla dipendenza, all'abuso, a disturbi addominali o alla diarrea.

Gli individui con una storia clinica di ostruzioni intestinali e/o malattie infiammatorie croniche intestinali devono usare la senna con cautela. Non è appropriata per gli individui che assumono altri lassativi o che soffrono di diarrea.

Alcuni dati suggeriscono che la senna può interferire con gli enzimi del citocromo P450; pertanto, dovrebbe essere utilizzata con riguardo in qualunque terapia farmacologica nella quale i principi attivi vengono metabolizzati dal citocromo P450.

Tra gli effetti collaterali si segnala una potenziale ipokalemia.

Efficacia

I farmaci aventi la senna come ingrediente principale sono stati studiati per la loro efficacia nell'alleviare la costipazione intestinale, ma non vi è alcuna ricerca scientifica sugli effetti del tè di senna su questo disturbo.

L'FDA ha approvato tutte le forme medicinali di senna contro la costipazione, anche se i vari approfondimenti hanno ottenuto dei risultati inconcludenti.

La Linea di Fondo?

I dati a sostegno dell'uso di tè di senna come metodo efficace per alleviare la costipazione intestinale sono molto limitati.

Tuttavia, è da considerare verosimilmente un prodotto sicuro, a patto che si tengano in considerazione la storia medica, la condizione attuale ed eventuali terapie farmacologiche.

Chi sceglie di utilizzare la senna deve bere molta acqua, non prolungare il trattamento per più di dieci giorni ed interromperlo al primo sintomo di diarrea o di ipokalemia.

Immagini simili