Attenzione ai morsi del gatto

Nonostante il morso del gatto sia più debole di quello del cane, spesso causa una ferita profonda ed espone ad un maggior numero di complicanze.

I felini, infatti, sono dotati di denti lunghi, sottili ed affilati che riescono a penetrare nel tessuto muscolare e, quando è interessata la mano, possono raggiungere le articolazioni, i tendini e le ossa, inoculando i batteri presenti nella loro bocca. Le piccole forature in corrispondenza dell'ingresso dei denti del gatto, poi, tendono a richiudersi spontaneamente nascondendo una ferita che procede per diversi millimetri sotto la superficie della pelle. Ciò consente la proliferazione di germi che può evolvere in complicazioni piuttosto gravi, come l'artrite settica e l'osteomielite.

Inoltre, il morso inflitto del felino può trasmettere anche la "malattia da graffio di gatto" (bartonellosi), la pasteurellosi, la rabbia e il tetano. Per questo motivo, le ferite non andrebbero mai sottovalutate.

Se capita di essere morsi o graffiati da un gatto, è importante lavare subito la parte con acqua e sapone, quindi disinfettarla. Le infezioni possono rendere necessaria la prescrizione di una terapia a base di antibiotici o, addirittura, la pulitura chirurgica della lesione.

Immagini simili