Pulci: come prevenire le infestazioni negli ambienti domestici

Le pulci adulte vivono esclusivamente sul cane e sul gatto, mentre nell'ambiente si svolge il resto del loro ciclo, costituito dalle forme immature, ossia larve e uova deposte dalla femmina subito dopo essersi nutrita. Basti pensare che solo il 5% delle pulci è presente sull'ospite, mentre il restante 95% (uova, larve e pupe) si trova nell'ambiente.

Nelle abitazioni umane infestate, le larve possono trovarsi di preferenza nei giacigli degli animali da compagnia, nelle crepe dei pavimenti, sotto i tappeti, nei letti o nella moquette; all'aria aperta prediligono la terra umida e l'ombra. È meno probabile che zone della casa quali parquet o pavimenti in ceramica e corridoi trafficati agevolino lo sviluppo delle pulci. Allo stesso modo, aree del prato molto soleggiate offrono condizioni di crescita sfavorevoli.

Il controllo delle pulci nell'ambiente richiede l'identificazione di tutte le sedi potenzialmente infestate, cioè le aree dove le uova di pulce possono essere cadute dall'animale ed essersi sviluppate. Per eliminare pulci e uova, è utile passare l'aspirapolvere su tappeti, coperte e mobili imbottiti (divani, poltrone, cuscini, letti ecc.), eliminando subito dopo il sacchetto. È buona norma mantenere pulite le lettiere e le zone di riposo dell'animale e lavare tessuti e biancheria a temperature superiori a 50°C.

È raccomandabile effettuare il controllo delle pulci presenti nell'ambiente con spray disinfestanti appositi, contemporaneamente al trattamento dei parassiti presenti sul gatto o sul cane infestato. Le infestazioni radicate e difficili da debellare, invece, possono richiedere un trattamento professionale.

Immagini simili