Vesciche ai piedi: come e perché si formano?

Le vesciche sono lesioni rilevate sul piano cutaneo, piene di liquido trasparente. Si formano molto velocemente, possono provocare una sensazione di bruciore ed essere molto dolorose (soprattutto se la membrana esterna va incontro a rottura). Nel piede, si sviluppano a causa dell'eccessiva pressione o della continua frizione esercitata contro una porzione di pelle particolarmente sensibile ed esposta.

Le vesciche si formano più facilmente sulla pelle umida e nella stagione calda, quando si percorrono lunghe distanze e si indossano un paio di scarpe nuove, rigide o strette. La pelle sfrega, si surriscalda e diventa arrossata. Alla fine, l'attrito continuo porta alla separazione dell'epidermide (lo strato più esterno della pelle) dagli strati inferiori e dai capillari fuoriesce del siero che si accumula sotto la cute, formando una bollicina trasparente. La vescica insorge, quindi, per proteggere la pelle infiammata da ulteriori pressioni.

A differenza dei calli e dei duroni, che si sviluppano a seguito di uno sfregamento prolungato (ma meno aggressivo), le vesciche provengono da un attrito intenso, relativamente breve e localizzato su una piccola area.

Immagini simili