Pasta di Zucchero: Commerciale VS Casalinga

La pasta di zucchero è una base di pasticceria utilizzata per decorare e creare piccole sculture commestibili. Non va confusa col “fondente agglutinato” che, a differenza della pasta di zucchero (dura e compatta), rimane morbida e ben masticabile.
Pura è color chiaro, tra il bianco sporco ed il beige, ma può essere colorata per mezzo di additivi alimentari al fine di ottenere varie pigmentazioni differenti.
La pasta di zucchero può essere prodotta a livello casalingo o acquistata. I due prodotti mostrano caratteristiche positive e negative differenti, traducibili in vantaggi e svantaggi utili nella scelta dell'uno o dell'altro ingrediente.
Il vantaggio maggiore della pasta di zucchero casalinga è l'economicità: acquistando tutti gli elementi per la formulazione si ottiene sempre un risparmio economico a dir poco significativo.
Per contro, la pasta di zucchero commerciale è estremamente conservabile, mentre quella casalinga tende a perdere le proprie caratteristiche più velocemente dell'altra. La versione casalinga è estremamente difficile da ottenere in versione “bianco puro,” invece ben reperibile a livello commerciale. Quella acquistabile possiede anche delle caratteristiche fisiche migliori come, ad esempio, la malleabilità, anche se ciò incide solo marginalmente sul risultato finale.