Onicomicosi: come riconoscere i primi sintomi

L'onicomicosi è un disturbo che non deve essere trascurato: con il tempo, infatti, questo fastidioso inestetismo può trasformarsi in un danno all'unghia permanente.

All'inizio, l'infezione si avverte visivamente: l'unghia attaccata dai miceti cambia il suo naturale colore e aspetto, diventando bianco-giallastra, opaca e fragile. In molti casi, compaiono strie longitudinali o piccole chiazze asimmetriche e discromiche (le macchie possono essere bianche, gialle, marroni o verdi). Quando l'infezione progredisce verso l'interno, l'onicomicosi si manifesta con l'ispessimento dello strato corneo e uno dei due margini della lamina ungueale può sollevarsi e dare dolore.

L'infezione, inoltre, non sempre è circoscritta ad un'unica estremità (l'alluce è interessato con maggiore frequenza), in quanto i miceti possono intaccare anche le altre unghie o la cute del piede. Nei casi più gravi, le onicomicosi possono causare il distacco e la mancata ricrescita dell'unghia. Inoltre, possono estendersi in altre zone del corpo.

Per tutte queste ragioni, sarebbe opportuno contattare il proprio medico o chiedere consiglio al farmacista, già dai primi sintomi.

Immagini simili