Quale trattamento è previsto per la malattia da graffio di gatto?

L'anamnesi e l'esame clinico (contatti recenti con gatti o altri animali e presenza di linfoadenopatia) sono fondamentaliper sospettare la malattia da graffio di gatto. Tuttavia, la conferma della diagnosi si basa generalmente sulla PCR e sulla determinazione del titolo degli anticorpi (IgG e IgM) per l'infezione da Bartonella con immunofluorescenza indiretta (IFA).

Nei soggetti immunocompetenti, la malattia da graffio di gatto non richiede una terapia specifica, poiché generalmente è benigna e autolimitante. In caso di febbre elevata o linfoadenopatia molto dolente, però, può essere utile la somministrazione di antipiretici o antidolorifici.

La terapia antibiotica è prevista per le forme più severe e con interessamento sistemico; la Bartonella henselae è generalmente resistente ad amoxicillina e penicillina, pertanto si ricorre generalmente a doxiciclina, rifampicina, gentamicina, ciprofloxacina o cotrinossazolo.

Immagini simili