Mal di testa e sbalzi climatici

Alcune persone presentano una spiccata sensibilità alle variazioni atmosferiche, soprattutto quando si verificano in modo repentino e brusco.

L'eccessiva esposizione al sole, il forte vento, l'umidità, un temporale, un calo o un rialzo della temperatura, l'altitudine e l'inquinamento rientrano tra i fattori ambientali che possono favorire la comparsa del mal di testa.

La sindrome da Scirocco

Un esempio di come le condizioni atmosferiche possano influenzare negativamente l'organismo è fornito dalla cosiddetta "sindrome da Scirocco". Il vento proveniente dal Nord Africa, con direttrice da sud-est, è noto ai meteoropatici. Con lo Scirocco, infatti, si spostano masse di aria calda cariche di ioni positivi, in grado di provocare nei soggetti più sensibili spossatezza, mal di testa, irritabilità e disturbi del sonno.

Immagini simili