Limoni: Storia ed Etimologia

I limoni sono i frutti eduli della pianta arborea appartenente alla Famiglia delle Rutaceae, Genere Citrus e Specie C. x limon.

L'origine del limone è tutt'ora poco chiara, anche se è verosimile pensare che i primi alberi siano stati coltivati in Assam (una regione nel nord-est dell'India), nel nord della Birmania e in Cina. Uno studio genetico sull'origine del limone ha concluso che potrebbe essere un ibrido tra l'arancio amaro ed il cedro.

I limoni erano già noti agli ebrei di Gerusalemme che, secondo Giuseppe Flavio (storico romano), li utilizzarono per colpire un sacerdote errante durante il festival del '90 aC; la tradizione ebraica afferma invece che i frutti utilizzati fossero dei cedri “Balady”.

I limoni entrarono in Europa dal sud dell'Italia entro e non oltre il primo secolo dC (al tempo dell'antica Roma); tuttavia, da subito non suscitarono grande interesse.

Poco dopo raggiunsero la Persia, poi l'Iraq e l'Egitto intorno al 700 dC. Qui, le prime testimonianze sul limone vennero registrate in un trattato arabo agricolo del X secolo. Oltre che come albero da frutto, il limone veniva coltivato anche a scopo ornamentale nei primi giardini islamici.

In seguito, venne largamente distribuito in tutto il territorio arabo e de Mediterraneo a partire dal 1000 fino al 1150 dC.

La prima coltivazione importante di limoni in Europa iniziò sul territorio genovese a metà del XV secolo.

Il limone venne poi introdotto in America nel 1493, quando Cristoforo Colombo portò i semi di limone di “Hispaniola” durante i suoi viaggi di avanscoperta. La conquista spagnola di tutto il continente americano ha dunque contribuito a diffondere i semi di limone dall'altra parte del globo.

Nel “Nuovo Mondo”, il limone venne utilizzato principalmente come pianta ornamentale e medicamentosa.

Nel 1747, James Lind aggiunse del succo di limone alla dieta dei marinai affetti da scorbuto, anche se per ovvi motivi la vitamina C non era ancora conosciuta.

Nel XIX secolo, in California e in Florida, comparvero i primi agrumeti di limone.

L'origine della parola "limone" dovrebbe essere mediorientale. Una delle sue prime occorrenze appare in un documento doganale inglese che risale al 1420-1421.

Il sostantivo “limone” origina dal francese antico “limon”, che ha dato luogo anche al nome arabo “laymun” e a quello persiano “limun” che intende genericamente tutti gli agrumi (affine al sanscrito “nimbu”).

Immagini simili