Alimenti Sostitutivi Vegani dei Latticini

Chi segue una dieta vegana può usufruire di una serie di "imitazioni" alimentari quali sostitutivi vegetali dei prodotti di origine animale. Gli esempi più noti di sono la panna, il latte ed i formaggi vegetali, e la margarina.
A proposito di latte vegetale, ricordiamo che le tipologie più famose sono: latte di soia, latte di mandorla, latte di cereali (latte di avena e latte di riso) e latte di cocco. Il latte di soia fornisce circa 7g di proteine per ogni tazza (240ml), rispetto agli 8 g del latte di mucca (per entrambi gli alimenti, i valori nutrizionali possono cambiare in base alla lavorazione specifica ed alla marca del prodotto). Il latte di mandorla invece, apporta meno carboidrati, meno proteine e più lipidi.
Per quel che concerne l'aspetto salutistico, ricordiamo che il latte di soia comune NON deve essere utilizzato come sostituto del latte materno; i bambini che non hanno la possibilità di essere nutriti con latte umano necessitano di prodotti artificiali di tipo commerciale (garantito), ovvero riformulazioni fortificate a base di latte vaccino o (al limite) di soia (quest'ultimo, conosciuto come soy-based infant formula o SBIF).
Le imitazioni dei prodotti caseari possono essere a base di soia o noci o tapioca. Per i vegani, questi pseudo formaggi, come il Chreese, il Daiya, il Sheese, il Teese e il Tofutti, rimpiazzano sia il gusto, sia la consistenza di quelli tradizionali, anche se gli amanti dei cibi animali non paiono assolutamente d'accordo con tale affermazione! I sostituti vegani del formaggio possono essere prodotti anche in casa, utilizzando (ad esempio) le "Ricette di Alice".
Infine, nella cucina vegana, il burro viene comunemente sostituito dalla margarina, così come la crema di latte è generalmente rimpiazzata dalla panna vegetale.

Immagini simili