Jet lag: con la melatonina si contrasta lo stress da fuso orario

Dopo un viaggio intercontinentale, soprattutto con una rotta da ovest a est, all'arrivo, per i primi 4-5 giorni è possibile sperimentare difficoltà ad addormentarsi o risvegli anticipati. Inoltre, si avverte un malessere generale, peggiorato da intestino pigro, inappetenza, nausea, senso di spossatezza e depressione del tono dell'umore: è il Jet lag.

La melatonina può aiutare a superare il cambiamento di fuso orario in quanto agisce sulla ghiandola pineale, nel cervello. Per alleviare gli effetti del Jet lag, è possibile assumerne una compressa da 0,5 mg (quantità stabilita dal Ministero della Salute per questo tipo di integratori), poco prima di coricarsi, il primo giorno di viaggio e per alcune notti successive all'arrivo.

Immagini simili