Epiteli e Tessuto epiteliale

Il tessuto epiteliale (detto anche epitelio) è costituito da strati di cellule strettamente adiacenti tra loro. Le membrane cellulari sono così strettamente unite e "incollate" da renderlo un perfetto tessuto impermeabilizzante; significa che il tessuto epiteliale è adatto ad impedire il passaggio di sostanze dall'interno del corpo all'esterno, e viceversa.

Per questa sua caratteristica, quello epiteliale è un tessuto particolarmente esposto all'usura, alla quale risponde con una spiccata capacità rigenerativa (attività mitotica). Al tempo stesso, però, deve anche essere resistente, in modo da proteggere le superfici degli organi che ricopre. Gli epiteli, infatti, rivestono le superfici esposte dell'organismo (l'epidermide è un tessuto epiteliale), ma anche le cavità e i condotti interni (costituiscono ad esempio lo strato più interno dei vasi sanguigni, quello a diretto contatto con il sangue). Inoltre, formano le ghiandole che riversano sostanze all'interno (ghiandole endocrine) e all'esterno (ghiandole esocrine) del corpo.

Gli epiteli poggiano su un sottostante strato di tessuto connettivo, a cui si fissano mediante l'interposizione della membrana basale; si tratta di una sostanza densa formata da proteine filamentose e polisaccaridi adesivi, attraverso la quale diffondono le sostanze nutritive destinate all'epitelio. Il tessuto epiteliale, infatti, è privo di vasi sanguigni.

Esistono diversi tipi di tessuto epiteliale, ulteriormente differenziati in base al numero di strati cellulari che li compongono e in base alla forma delle cellule che li costituiscono.

Le tre tipologie principali di tessuto epiteliale sono

  • Il tessuto epiteliale di rivestimento: come dice il nome, riveste le superfici corporee e ha funzione di protezione (contro agenti fisici, chimici e o biologici); inoltre, regola il passaggio di determinate sostanze (assorbimento, diffusione, escrezione);
  • Il tessuto epiteliale ghiandolare o secernente: ha il compito di elaborare e secernere particolari sostanze;
  • Il tessuto epiteliale sensoriale o neuroepitelio: permette di captare e trasmettere determinati stimoli provenienti dal mondo esterno (es recettori gustativi e olfattivi).

Immagini simili